Previsioni meteo primo weekend 2019 | Domenica 6 schiarite al Centro-Nord, qualche pioggia al Sud

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 5 minuto/i


Previsioni meteo primo weekend 2019

Come riferiscono i meteorologi de “IlMeteo.it” nelle previsioni meteo primo weekend 2019, a partire da giovedì 3 gennaio fino a tutta la giornata di venerdì 4 e alla mattinata di sabato 5, molte province italiane verranno interessate dalla neve.

Le città che saranno sommerse dalla neve

Sempre secondo “IlMeteo.it” queste saranno le città dove si verificheranno delle abbondanti nevicate:

  • Marche: a Pesaro Urbino prevediamo dai 5 agli 8 cm, Ancona dai 2 ai 15, Macerata dai 10 ai 25, Fermo dai 10 ai 25, Ascoli Piceno dai 10 ai 30;
  • Umbria: a Terni dai 2 ai 10; in Abruzzo all’Aquila in totale dai 20 ai 70 cm, a Chieti dai 20 ai 70 cm, Teramo dai 15 ai 45 cm, Pescara dai 2 ai 25 cm;
  • Lazio: a Rieti dai 5 ai 20 cm; in Molise sia a Campobasso che ad Isernia dai 20 ai 60 cm;
  • Puglia: a Foggia dai 2 ai 20 cm, a Bari dagli 8 ai 25 cm, ad Andria-Barletta-Trani dai 5 ai 25 cm, a Brindisi dai 2 ai 25 cm, a Taranto dai 4 ai 20 cm, a Lecce dai 2 ai 10 cm;
  • Campania: a Benevento ed Avellino dai 6 ai 18 cm;
  • Basilicata: a Potenza e a Matera dai 5 ai 30 cm;
  • Calabria: a 500 m dai 20 ai 30 cm;
  • Sicilia: a 500 metri su Messina dai 20 ai 50 cm così come sulle Madonie e provincia di Palermo, Enna, Caltanissetta e Catania con apporti fino a 50 cm su tutte le montagne e colline oltre i 500 metri.

Previsioni meteo per venerdì 4

Diamo un’occhiata alle previsioni anche degli esperti di “Meteo.it”. Al Nord, sulle regioni del versante tirrenico e sulla Sardegna cielo in prevalenza poco nuvoloso. Nuvoloso sulle regioni centrali adriatiche al Sud e sulla Sicilia. Al mattino deboli nevicate sparse, fino a quote di pianura sulle regioni adriatiche e sull’Appennino meridionale; neve sopra 200-400 m su bassa Calabria e nord della Sicilia.

Nel pomeriggio i fenomeni si esauriscono nelle Marche; ancora deboli precipitazioni sparse su medio e basso Adriatico, nord-est della Calabria, nord della Sicilia. Temperature in ulteriore calo, soprattutto nei valori minimi. Possibili giornate di ghiaccio (temperature sotto zero anche durante il giorno) nelle zone interne del Centro-Sud. Venti settentrionali in indebolimento al Centro, tesi settentrionali al Sud e sulla Sicilia; ancora Foehn nelle valli delle Alpi centrali e orientali.



L’ALLERTA METEO per venerdì 4 gennaio

La Protezione Civile, dopo l’allerta meteo per giovedì 3 gennaio, ha diramato nella serata dello stesso giorno un’altra allerta meteo stavolta per venerdì 4 gennaio. Vediamola nel dettaglio…

L’avviso prevede il persistere delle nevicate su Abruzzo, Molise, Campania e Puglia, fino a livello del mare, con apporti al suolo da deboli a moderati. Si prevedono apporti fino ad abbondanti tra Abruzzo e Molise alle quote collinari e montane.

Dalle prime ore di domani, venerdì 4 gennaio, si prevedono nevicate sulla Basilicata centro-settentrionale e sul versante ionico centro-settentrionale della Calabria, a quote superiori a 200-400 metri, con possibili sconfinamenti fino al livello del mare, con apporti al suolo deboli, moderati alle quote collinari e montane.

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di domani, venerdì 4 gennaio, allerta gialla su Abruzzo e su alcuni settori della Sicilia.

Previsioni meteo primo weekend 2019: il tempo previsto per sabato 5 gennaio

Sempre secondo “Meteo.it”, al mattino deboli precipitazioni su Molise, Appennino meridionale, nord della Puglia, nevose fino a quote molto basse; debole neve sopra 400 m sul nord-est della Sicilia, piogge isolate sulla Sardegna occidentale; nevicate deboli sul nord dell’Alto Adige; cielo in prevalenza poco nuvoloso altrove, con nuvolosità in aumento su bassa Toscana e alto Lazio.

Nel pomeriggio ancora qualche debole precipitazione su Puglia settentrionale, nord della Sicilia e dell’Alto Adige. Temperature quasi ovunque in aumento. Venti moderati settentrionali al Sud e sulla Sicilia; intensi venti di Foehn in discesa nelle valli alpine.

ALLERTA METEO per sabato 5 gennaio

L’avviso della Protezione Civile diramato nella serata di venerdì 4 gennaio prevede il persistere di nevicate sul nord della Sicilia e sulla Calabria meridionale a quote superiori a 200-400 metri, con locali possibili sconfinamenti a quote inferiori. Sono previsti apporti al suolo da deboli a moderati fino ad abbondanti alle quote superiori dei settori settentrionali della Sicilia.

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di sabato 5 gennaio, allerta gialla su Abruzzo e su gran parte della Sicilia.

Il tempo previsto per domenica, giorno della Befana

Nella giornata dell’Epifania prevarranno le schiarite in gran parte del Centro-Nord e su Campania, nord-ovest della Calabria e Sardegna orientale. Faranno eccezione solo il nord dell’Alto Adige, dove sarà possibile anche qualche fiocco di neve, e la Toscana e l’Umbria occidentale, dove saranno possibili strati di nubi basse con qualche nebbia mattutina. Nel resto del Sud e delle Isole nuvolosità sparsa, associata inizialmente a qualche locale pioggia su Puglia, sud della Calabria e nord della Sicilia.

Dal tardo pomeriggio nubi in aumento sul medio-basso Adriatico con locali precipitazioni, nevose in serata nelle zone appenniniche dall’Abruzzo fino alla Lucania oltre i 900-1000 metri. Temperature in generale rialzo sia nelle minime che nelle massime. Venti di Maestrale fino a moderati su medio e basso Adriatico, Ionio e canali delle Isole; Foehn anche intenso nelle valli alpine e al Nord-Ovest.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Scrivo articoli sul fisco, sociale, televisione e sicurezza alimentare.

La Gazzetta Digitale

Torna SU