Proposta di legge sulla Cannabis terapeutica | Liberalizzazione? No, libertà “vigilata” e regolamentata

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


Proposta legge Cannabis terapeutica

La Camera si è espressa favorevolmente sulla proposta legge Cannabis terapeutica e sulla coltivazione per uso medico, il provvedimento passa all’esame del Senato. I voti favorevoli dell’Aula della Camera sono stati 317, 40 i contrari (tra questi: Fi e Lega), 13 gli astenuti (tra i quali Direzione Italia).

La proposta di legge

Prevede: “Modifiche al testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309, in materia di utilizzo di farmaci contenenti derivati naturali e sintetici della cannabis indica a fini terapeutici”.

Presentata il 15 marzo 2013 su iniziativa di REALACCI (primo firmatario) ed altri, con la proposta si vuole raggiungere i seguenti obiettivi:

  • regolamentare l’uso dei medicinali di origine vegetale a base di cannabis, garantendo l’equità nell’accesso a tali medicinali da parte dei pazienti mediante la fissazione di criteri uniformi sul territorio nazionale;
  • promuovere la ricerca scientifica sui possibili ulteriori impieghi della cannabis a uso medico;
  • sostenere lo sviluppo di tecniche di produzione e trasformazione della cannabis, per semplificare le modalità di assunzione dei medicinali a base di cannabis da parte dei pazienti.

Proposta legge Cannabis terapeutica: cosa è previsto nel dettaglio



CANNABIS TERAPEUTICA
  • USO MEDICO
    • Allo scopo di predisporre una opportuna terapia al paziente, il medico curante prescriverà medicinali a base di cannabis dopo aver fatto una:
      • valutazione del paziente;
      • diagnosi.
  • PRESCRIZIONE MEDICA
    • il medico potrà prescrivere medicinali a base di cannabis per la terapia del dolore e altri impieghi a carico del SSN. Nella prescrizione il medico deve indicare il codice alfanumerico assegnato al paziente, la dose prescritta, la posologia e le modalità di assunzione. La prescrizione recherà tra gli altri, i seguenti dati:
      • data del rilascio;
      • durata del trattamento (non potrà essere superiore a tre mesi);
      • firma e timbro del medico che l’ha rilasciata.
  • CONTROLLI
    • regioni e province autonome di Trento e di Bolzano forniranno annualmente all’ISS i dati dei pazienti (aggregati per patologia, per età e per sesso) trattati con preparazioni magistrali a base di cannabis.
PRODUZIONE DI CANNABIS

Sarà lo Stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze l’unico autorizzato alla fabbricazione di infiorescenze di cannabis in osservanza delle «Good manufacturing practices» (GMP). Provvederà alla coltivazione e alla trasformazione della cannabis in sostanze e preparazioni vegetali per la successiva distribuzione alle farmacie ai seguenti scopi:

  • soddisfare il fabbisogno nazionale di tali preparazioni
  • per la conduzione di studi clinici.
Eccezioni e casi particolari

Qualora risulti necessaria la coltivazione di ulteriori quote di cannabis oltre quelle coltivate dallo Stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze, potranno essere individuati enti o imprese, da autorizzare alla coltivazione e alla trasformazione.

Campagne di INFORMAZIONE e RICERCA

Il Ministero della salute pubblicherà nel proprio sito internet istituzionale i contributi sullo stato delle evidenze scientifiche in materia di uso medico della cannabis, finalizzati alla promozione della conoscenza e alla diffusione di informazioni nei confronti dei medici e dei farmacisti sull’impiego dei medicinali di origine vegetale a base di cannabis.

Nell’ambito delle attività di ricerca, le università e le società medico-scientifiche potranno promuovere studi pre-clinici, clinici, osservazionali ed epidemiologici sull’uso appropriato dei medicinali di origine vegetale a base di cannabis.

Trattamento FISCALE

Vale l’aliquota Iva ridotta al 5% per medicinali di origine vegetale a base di cannabis (sostanze e preparazioni vegetali, inclusi estratti e tinture).

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU