Pulire naturalmente | Chi fa da sé con detersivi homemade

Tempo di lettura stimato: 4 minuto/i


Pulire naturalmente | Chi fa da sé con detersivi homemade

Pulire naturalmente, per chi ama la natura e la rispetta, è un modo creativo ed economico di pulire la casa con detersivi e detergenti tutti naturali e rigorosamente homemade. Molti dei comuni prodotti che si trovano nelle nostre dispense possiedono insospettabili virtù sgrassanti e igienizzanti per far brillare la nostra casa, rispettare la natura e non pesare sul nostro portafogli. Vediamo come pulire naturalmente preparando in casa i detersivi di uso più comune in modo totalmente eco-friendly.

Detersivo liquido per lavare i piatti a mano

Per chi  lava abitualmente le stoviglie a mano, realizzare un detersivo altamente sgrassante a base di ingredienti naturali per pulire naturalmente non è stato mai così facile.
Basta creare infatti una miscela composta dal 40% di limone, 40% di acqua, 15% di aceto bianco e un pizzico di sale. Gli ingredienti ben amalgamati andranno frullati e infine bolliti per circa 10 -12 minuti o fino a quando non si addenseranno.
Questo eco detersivo non va impiegato in combinazione con altri tipi di detersivo e si può conservare in un flacone anche per lungo tempo.
Una validissima alternativa per il lavaggio manuale dei piatti è il semplice amido della pasta.
L’amido si trova comunemente nell’acqua di cottura della pasta e del riso che, anziché sprecata, può essere utilizzata come detersivo per sgrassare le stoviglie e preservando la morbidezza delle mani poiché ha ottime proprietà nutrienti per la pelle secca unendo l’utile al dilettevole.
Forse non tutti sanno che un limone a metà può essere strofinato sui piatti come una sorta di spugnetta naturale per sgrassare efficacemente le stoviglie e facilitare la rimozione degli odori più invadenti, come quelli di uovo o di pesce.

Anticalcare naturale

Come anticalcare naturale l’aceto bianco è portentoso!
Sappiamo che l’uso dell’anticalcare nei lavaggi è fondamentale sia perché in presenza di acqua dura è necessaria una maggior quantità di detersivo perché il lavaggio sia efficace, sia per evitare che i piatti e la biancheria si opacizzino e si impregnino di quello sgradevole tanfo di umidità.
L’aceto è quindi un vero e proprio asso nella manica per le pulizie naturali e può essere usato davvero a 360 °.
Ottimo ad esempio per pulire i vetri : è sufficiente scioglierne un bicchiere in una bacinella con 2 litri d’acqua ben calda, strofinare la soluzione sui vetri con una spugnetta e poi asciugare con un tira-acqua, in modo tale da evitare di lasciare aloni.
Come anticalcare per rendere splendente la rubinetteria basta spruzzarlo insieme a un po’ di bicarbonato e lasciare agire per qualche minuto; risciacquare infine con abbondante acqua tiepida aiutandosi con una spugnetta per eliminare eventuali residui.
Se i rubinetti fossero molto incrostati si possono smontare e mettere in ammollo per qualche ora in una bacinella con acqua, aceto e bicarbonato. Torneranno a splendere come nuovi,  garantito!

Detersivi fatti in casa per il bucato

Il bicarbonato, si sa, è molto utile per smacchiare e sbiancare.
I tessuti sporchi con macchie organiche possono essere lasciati in ammollo per una notte intera con acqua fredda e bicarbonato. Per ottenere un eccellente e profumatissimo detersivo liquido a base di bicarbonato e lavanda procuriamoci:
– 200 gr di sapone vegetale in scaglie
– 100 gr di bicarbonato di sodio
– 5 litri d’acqua
– 30 gocce di olio essenziale di lavanda.

In una pentola alta, posta sul fuoco, portare l’acqua a ebollizione.
A questo punto versare lentamente il sapone in scaglie e mescolare il tutto;  lasciar riposare fino a quando il sapone non sarà completamente disciolto e solo a quel punto aggiungere il bicarbonato, mescolando lentamente. Qualche goccia di olio essenziale di lavanda e il nostro detersivo fatto a mano è pronto per essere versato nel flacone.
Un altro prodotto che facilmente capita di avere in casa è il sapone di Marsiglia, tutto a base di sostanze vegetali, secondo la ricetta originale risalente al diciassettesimo secolo.
In caso di macchie particolarmente ostinate è sempre consigliabile sempre pretrattare il capo strofinando localmente con sapone di marsiglia, lasciare agire per alcune ore e poi passare al lavaggio effettivo. Il sapone di Marsiglia risulta efficace per il lavaggio degli indumenti di lana, oltre che per qualsiasi tipo di pavimento, dalle piastrelle al delicatissimo parquet.

LIFESTYLE

 

Torna alla Homepage de La Gazzetta Digitale

FOOD

SEGUICI SU TWITTER

@ Riproduzione riservata


Rosita

Rosita

Food Blogger, articolista di food, wellness e salute

Commenta l'articolo

Commenta per primo

Notifica
wpDiscuz
Torna SU