Reddito di cittadinanza | Requisiti e destinatari della misura sociale proposta dai 5 Stelle

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


Reddito di cittadinanza

La vittoria del Movimento 5 Stelle alle Elezioni Politiche 2018 ha fatto tornare sulla bocca di tutti il Reddito di cittadinanza. Vediamo in cosa consiste il ReC, quali sarebbero i requisiti e i soggetti ai quali spetterebbe il sussidio.

L’entità del sussidio

I 5 Stelle (se dovessero governare) propongono l’erogazione di un sussidio alle seguenti categorie di persone:

  • 780 euro a chi non ha reddito;
  • famiglie monoreddito con un reddito inferiore a 780 euro alle quali spetterebbe una somma che permetta di raggiungere un reddito di 780 euro.

Da dove provengono i 780 euro

Lo spiega il Movimento sul blog: “La misura usa l’indice di povertà monetaria individuato dall’Unione Europea nel 2014, corrispondente al 60% del reddito mediano netto (in Italia 780 euro mensili, 9360 all’anno, per un adulto single), ponderato per la composizione del nucleo familiare. Se un particolare nucleo familiare non arrivasse a quella soglia, lo stato verserebbe un contributo pari alla differenza tra i due valori (il cosiddetto poverty gap)“.



I dettagli sull’importo

Il costo del reddito di cittadinanza si aggirerebbe sui 15 miliardi di euro e l’erogazione del sussidio mensile massimo (destinato alle famiglie senza reddito) sarebbe pari a:

  • 780 euro per un singolo;
  • 1014 euro per le famiglie composte da un genitore e un figlio minore;
  • 1.638 euro per una coppia con 2 figli minori.

Questi numeri furono indicati dal Movimento nel disegno di legge presentato nella scorsa legislatura che prevedeva anche l’inserimento dei lavoratori autonomi e dei pensionati tra i destinatari.

Il ReC per i pensionati

Ai pensionati sarebbe destinato un reddito di cittadinanza pari a:

  • 780 euro netti al mese per tutti;
  • 1.170 euro netti al mese per ogni coppia di pensionati.
Reddito di cittadinanza spiegato da Alessandro Di Battista

REQUISITI

La concessione del reddito di cittadinanza è legata ai seguenti requisiti:

  • essere MAGGIORENNI:
    • disoccupati o inoccupati;
    • ai lavoratori con reddito inferiore alla soglia di povertà;
  • RENDERSI DISPONIBILI A:
    • iniziare un percorso per essere accompagnato nella ricerca attiva del lavoro;
    • cercare attivamente un lavoro per almeno 2 ore al giorno;
    • partecipare a progetti comunali utili alla collettività (8 ore settimanali);
    • frequentare percorsi per la qualifica o di riqualificazione professionale;
    • comunicare tempestivamente qualsiasi variazione del reddito;
    • non rifiutare per 3 volte consecutive un lavoro offerto, se:
      • il lavoro proposto è compatibile con il profilo professionale dichiarato dal richiedente al centro per l’impiego;
      • la retribuzione oraria è almeno dell’80% rispetto alle mansioni di provenienza o a quanto previsto dai contratti nazionali di riferimento;
      • il luogo di lavoro è situato nel raggio di 50 chilometri dal luogo di residenza ed è raggiungibile entro 80 minuti con i mezzi pubblici.
Il Programma dei 5 Stelle da scaricare
  1. Affari Costituzionali
  2. Agricoltura
  3. Ambiente
  4. Banche
  5. Beni culturali
  6. Difesa
  7. Digital PA
  8. Editoria
  9. Energia
  10. Esteri
  11. Fisco
  12. Giustizia
Gli altri programmi dei 5 Stelle
  1. Immigrazione
  2. Lavoro
  3. Salute
  4. Scuola
  5. Sicurezza
  6. Sport
  7. Sviluppo economico
  8. Telecomunicazioni
  9. Trasporti
  10. Turismo
  11. Unione Europea
  12. Università e Ricerca.
TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU