Sciopero Cgil-Uil 16 dicembre 2021 | I sindacati protestano contro la manovra

CONDIVIDI

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i

Articolo aggiornato martedì, 7 Dicembre 2021 12:22

SCIOPERO Cgil-Uil 16 DICEMBRE

Proclamato lo sciopero Cgil-Uil 16 dicembre, ossia da due delle tre sigle sindacali contro la manovra finanziaria attualmente in discussione al Governo.

MANOVRA GIÀ CONTESTATA

Mentre il Governo lavora sulla manovra, è già scontro con Cgil e Uil che hanno annunciato uno sciopero generale di otto ore con una manifestazione nazionale a Roma prevista per giovedì 16 dicembre 2021.

La Cisl nei giorni scorsi si è detta contraria a iniziative che potrebbero esasperare tensioni sociali già in corso. È tuttavia previsto un incontro per oggi che potrebbe portare a un cambio di direzione.

RE DAVID: “SI PENALIZZA CHI GUADAGNA MENO

La segretaria generale della Fiom, Francesca Re David: “Manovra è contro i giovani e le donne. Ci sarebbe stata meno sorpresa al Governo sullo sciopero generale se avessero ascoltato le richieste del sindacato“.

La scelta di appiattire le aliquote sempre più naturalmente penalizza chi guadagna di meno. Noi abbiamo provato con il dialogo per settimane, poi il governo ci ha convocato quando aveva già deciso“, ha concluso la segretaria.

LA REPLICHE DEL MINISTRO ORLANDO

Secondo il ministro del lavoro e delle politiche sociali, Andrea Orlando, la manovra non penalizzerebbe lavoratori e pensionati. “Ho letto le motivazioni e francamente non posso nascondere una certa sorpresa” – dice Orlando.

Si tratta di una manovra che come tutte può avere luci ed ombre ma sicuramente rafforza le garanzie per i lavoratori, aumenta le risorse sul fronte del sociale e anche con la scelta investire gran parte tesoretto fiscale sul fronte Irpef. Sicuramente non è una riforma che penalizza lavoratori e pensionati” – ha aggiunto il ministro.

Spero e credo che ci sia ancora lo spazio per un dialogo con i sindacati. Questo governo non ha mai rinunciato al confronto con loro” ha precisato Orlando. “Bisogna capire bene i motivi di questa protesta ma se riguarda la manovra, allora ci sono ancora degli aspetti su cui possiamo lavorare” ha concluso il ministro.

LE ALTRE REAZIONI DEL MONDO POLITICO

Giovannini assicura che ci sarà un dialogo con i sindacati, considerando la manovra espansiva anche per i prossimi due anni, anche grazie alla legge di bilancio.

Secondo il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, quella del Governo “è una manovra che investe sul futuro e che affronta soprattutto nodi come riduzione tasse e ammortizzatori sociali.

OFFERTE DEL GIORNO AMAZON

TI POTREBBERO INTERESSARE
Print Friendly, PDF & Email

@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 39
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*