Oms sconsiglia uso del plasma ai pazienti Covid | Nessun beneficio ai malati non gravi

CONDIVIDI

Tempo di lettura stimato: 1 minuto/i

Articolo aggiornato martedì, 7 Dicembre 2021 13:32

OMS SCONSIGLIA USO DEL PLASMA

‎Gli studi per pazienti gravi e critici devono continuare‎“, così l’Oms sconsiglia uso del plasma per i i pazienti Covid-19 non gravi.

L’AGGIORNAMENTO DELLE LINEE GUIDA

‎L’OMS ha aggiornato per la settima volta le sue linee guida sulle terapie COVID-19. Stavolta l’aggiornamento riguarda l’eventuale inclusione del plasma convalescente.

Per i pazienti COVID-19 non gravi, l’OMS ne sconsiglia l’uso, mentre dovrebbe essere utilizzato solo all’interno di studi clinici per pazienti COVID-19 gravi e critici.‎ Questo è l’attuale responso dell’Organizzazione Mondiale di Sanità.

LE EVIDENZE SCIENTIFICHE ATTUALI

‎Il plasma convalescente è una trasfusione di plasma sanguigno prelevato dai pazienti guariti dal COVID-19.‎ ‎Le prove attuali mostrano che il plasma convalescente non migliora la sopravvivenza né riduce la necessità di ventilazione meccanica, mentre ha costi significativi.

‎L’indicazione arriva da un gruppo di esperti che sviluppa le linee guida che ha esaminato i dati raccolti da 16 studi randomizzati controllati che hanno coinvolto 16.236 pazienti con infezione da covid-19 non grave, grave e critica.‎

SERVONO ALTRI STUDI

‎Il plasma convalescente non ha alcun beneficio nei pazienti non gravi, non è ancora certo che sia così nel caso di pazienti gravi e critici. “Pertanto gli studi clinici randomizzati per questi sottogruppi continueranno” precisa l’Oms.

OFFERTE DEL GIORNO AMAZON

TI POTREBBERO INTERESSARE
Print Friendly, PDF & Email

@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*