Hotel RIGOPIANO | Il bilancio sempre aggiornato della tragedia di Farindola

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 4 minuto/i


SOPRAVVISSUTI valanga hotel Rigopiano

Un solaio ha salvato almeno 9 persone da una morte certa. I 9 si aggiungono alle due persone che avevano scampato il pericolo valanga pochi minuti prima della tragedia. La prima delle notizie del salvataggio (avvenuto in più momenti) è giunta nella tarda mattinata di oggi. I soccorritori sono riusciti, dopo ore di ricerche, a trovare delle persone incredibilmente vive sotto le macerie e sotto la grande quantità di neve. Tutte le notizie aggiornate sul ritrovamento di SOPRAVVISSUTI valanga hotel Rigopiano.

+++ ULTIMO AGGIORNAMENTO ORE 01:05 del 26 gennaio +++

Il momento più emozionante in questo video

9 le persone tratte in salvo

Un grande, grandissimo lavoro quello dei soccorritori che stanno lavorando ininterrottamente da ore per salvare delle vite umane. SOPRAVVISSUTI valanga hotel Rigopiano

Una giornata di buone notizie quella del 20 gennaio: 9 persone messe in salvo dai Vigili del fuoco. Tutte in buone condizioni eccetto una leggera ipotermia. I primi a essere messi in salvi sono stati la mamma e il figlio Enrico di 10 anni.

Il bilancio aggiornato

Sono in totale 11 i sopravvissuti e 29 le vittime provocate dalla valanga. I corpi, dopo giorni di ricerche, sono stati tutti recuperati.

E’ stato aperto un fascicolo d’indagine per disastro colposo e omicidio plurimo colposo. Sotto accusa sono finite anche la costruzione della struttura e le vie d’accesso.



Come hanno fatto a salvarsi

Si sono salvate così le 9 persone già tratte in salvo, riparandosi per 43 ore (quasi 2 giorni!) sotto un solaio. In quelle ore si sono riparate dal gelo grazie ai maglioni di lana e al fuoco che sono riusciti ad accendere alimentandosi con del cibo ritrovato nelle immediate vicinanze. Uomini, donne e almeno quattro bambini sono stati estratti vivi dalle macerie e condotti con un elicottero in ospedale (alcuni a quello di L’Aquila, altri a quello di Pescara).

Tra i superstiti la moglie e i due figli del sig. Giampiero

Due dei quattro bambini ritrovati sono i figli del cuoco, il sig. Giampiero (fino a ieri uno dei due sopravvissuti). Una delle donne è la moglie dello stesso sig. Giampiero. La famiglia si è così incredibilmente salvata per intero e ritrovata dopo un incubo durato ore.


Un miracolo reso tale dagli angeli/soccorritori

Sono stati due gli interventi degli angeli (i soccorritori) che hanno tratto in salvo prima un gruppo di persone, poi altre in un secondo intervento. Si tratta di un vero miracolo di cui siamo felici di darne notizia e speriamo che altre vite umane vengano ancora ritrovate. La speranza dei parenti di chi ancora non è stato ritrovato si è riaccesa.

Gli aggiornamenti fino al momento precedente al ritrovamento li trovi qui: Morti nell’hotel Rigopiano causa valanga

In conferenza stampa la Protezione civile di Rieti ha fatto il punto della situazione ricordando che 11 mila persone sono ancora assistite dalla stessa Protezione Civile.

E intanto Charlie Hebdo scherza pure sui nostri morti

Ecco la vignetta choc (che si commenta da sola) pubblicata ieri 19 gennaio alle 19:16 da Charlie Hebdo. Inutile sottolineare lo sdegno (giusto e giustificato) degli internauti italiani (e non). Poi è arrivata la risposta dall’Italia, leggi “Risposta alla vignetta di Charlie Hebdo“.

LEGGI anche:


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU