AFFITTI concordati comune di RIMINI | Incrementati incentivi e sostegno

loading...

AFFITTI concordati comune di RIMINI

Nel 2014 è stata attivata l’Agenzia Sociale della Locazione per gli AFFITTI concordati comune di RIMINI in modo da permettere alle famiglie disagiate di avere una casa e ai proprietari di azzerare i rischi.

L’argomento degli AFFITTI concordati comune di RIMINI ci offre l’interessante opportunità per capire come, nelle varie regioni d’Italia siano gestite le difficoltà di famiglie e proprietari relativamente agli affitti, in un momento di grande difficoltà per tutti. La tematica riteniamo possa interessare a moltissimi di noi in ogni città d’Italia.

Argomenti correlati interessanti

Di cosa si occupa l’Agenzia Sociale della Locazione

Istituita dal Comune di Rimini nel 2014, grazie ai fondi regionali, per agevolare i nuclei familiari che si trovano in particolari condizioni sociali nella ricerca di alloggi privati da affittare, l’Agenzia si occupa di:

  • favorire l’incontro domanda/offerta di alloggi sul mercato privato;
  • stabilire strumenti di garanzia a tutela del pagamento del canone di locazione ai proprietari;
  • erogare contributi ed incentivi a proprietari e conduttori;
  • svolgere una serie di attività funzionali alla selezione ed individuazione dei conduttori;
  • svolgere attività di orientamento ed accompagnamento dei potenziali conduttori;
  • monitorare l’andamento del mercato immobiliare privato;
  • svolgere ruolo di intermediazione tra le parti sociali.


Il Comune di Rimini incrementa le agevolazioni

L’Amministrazione fa sapere di aver incrementato gli incentivi e le agevolazioni per gli AFFITTI concordati comune di RIMINI per proseguire nella promozione dei contratti di locazione a canone concordato fra privati. Nell’ultima seduta, la Giunta ha approvato importanti modifiche per l’Agenzia Sociale della Locazione.

Il servizio, portato avanti utilizzando il “Fondo per l’accesso alle abitazioni in locazione assegnato dalla Regione Emilia Romagna, è rivolto a proprietari e inquilini che stipulino un contratto a “canone concordato” i quali  potranno richiedere l’accesso al “fondo di garanzia” istituito dall’Amministrazione comunale.

Il fondo di garanzia

Con la registrazione contabile sul “fondo di garanzia”, il proprietario sarà tutelato per l’intera durata contrattuale e potrà, in caso di mancato pagamento del canone di locazione, richiedere al Comune il rimborso di 12 mensilità di affitto e delle spese legali. Il contratto potrà essere stipulato con famiglia già individuata dal proprietario oppure il proprietario potrà chiedere aiuto al Comune per individuarla.

Documenti utili da scaricare

Maggiore tutela per gli inquilini

Una importante novità introdotta dalla Giunta riguarda la maggiore tutela per l’inquilino. La famiglia che risulta in possesso dei requisiti reddituali per l’accesso all’Edilizia Residenziale Pubblica (ossia avente un ISEE non superiore a 17.154 euro) potrà usufruire di un contributo a fondo perduto per sostenere le prime 6 mensilità d’affitto. Si tratta di una forma di garanzia anche per il proprietario, a cui il contributo sarà versato direttamente.

Tra i beneficiari anche i non residenti

Si amplia anche la gamma dei beneficiari: oltre ai residenti, potranno fare richiesta per accedere ai servizi dell’Agenzia anche coloro che lavorano nel Comune di Rimini con un contratto di almeno un anno.

Il calcolo dell’importo del canone

Semplificata anche la metodologia del calcolo dell’importo del canone di cui l’Amministrazione potrà farsi garante, che sarà determinato sempre in base alla media fra il valore minimo e massimo risultante dall’Accordo Territoriale per il calcolo del “canone concordato” del 2004, con alcune maggiorazioni previste per gli alloggi nuovi o interessati da interventi di recente ristrutturazione con classe energetica A, B o C.

Come e dove presentare domanda

Le domande relative alla verifica dei requisiti per l’accesso ai servizi dell’Agenzia Sociale per l’affitto si raccolgono presso gli uffici comunali di Via D’Azeglio n. 13 nei seguenti orari: lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle ore 8,30 alle ore 13, il martedì pomeriggio dalle 14,30 alle 16,30 preferibilmente su appuntamento (0541/704721 – ufficiocasa@comune.rimini.it).

L’Amministrazione comunale ricorda che per tutte le problematiche riguardanti la casa ed in particolare per il calcolo del canone di locazione e per informazioni sull’Agenzia Sociale per la locazione, gli interessati possono rivolgersi anche  al servizio “come casa” che riceve in Via Toni n. 12 (solo su appuntamento) il martedì dalle 17.30 alle 19.30 (tel. 3808993959 – info@comecasa.org – www.comecasa.org).

LEGGI altri articoli sul WELFARE e SOCIALE

@ Riproduzione riservata


Mauro Guitto

Mauro Guitto

Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia

Commenta l'articolo

Commenta per primo

Notifica
wpDiscuz
Torna SU