Aprile variazioni TARIFFE delle bollette | Rincari su LUCE e calo del GAS

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Aprile variazioni tariffe delle bollette

Lo ha annunciato l’Autorità per l’Energia che sono in arrivo ad aprile variazioni tariffe delle bollette: +2,9% quelle della luce -2,7% quelle del gas.

Gli aumenti dell’energia elettrica

I rialzi del mercato all’ingrosso di inizio 2017 sono stati provocati dalle emergenze sui mercati europei (quello francese su tutti) e dal forte freddo che hanno provocato l’aumento dei costi di approvvigionamento. Questi sono in parte compensati da una riduzione degli oneri generali di sistema, in particolare della componente A3 (la componente a copertura degli incentivi per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili).

In seguito agli aumenti, le famiglie, al loro delle tasse, spenderanno tra il 1° luglio 2016 e il 30 giugno 2017 per l’elettricità 505,54 euro (+0,7% rispetto ai 12 mesi precedenti, pari a 3,7 euro). Per il gas invece la spesa sarà di circa 1.029 euro (-4,4% pari a 47 euro).

Il calo del gas

La diminuzione nel gas è legata alla riduzione di diverse componenti:

  • la componente “materia prima”;
  • la componente relativa al servizio di trasporto;
  • la componente relativa a copertura delle attività connesse all’approvvigionamento;
  • la componente a copertura del meccanismo di rinegoziazione dei contratti pluriennali.


Le reazioni

L’Unione Nazionale Consumatori fa osservare che da aprile a luglio nessuno potrà usufruire della riduzione del prezzo del gas, essendo i riscaldamenti spenti. Per Codacons si tratta invece di “Un rincaro del tutto inaspettato sul quale vogliamo fare luce“.

Spiega Carlo Rienzi di Codacons: “Dopo i forti incrementi scattati a gennaio, ci si aspettava una sensibile riduzione sia per la luce che per il gas, ma così non è stato. Se infatti le tariffe del gas da aprile scenderanno del -2,7%, quelle elettriche subiscono una sensibile stangata del +2,9%: un rincaro abnorme che non appare giustificato nemmeno dall’ondata di freddo che ha colpito paesi come Italia e Francia. Avvieremo le dovute verifiche per accertare la correttezza degli incrementi delle tariffe e dei costi di approvvigionamento, allo scopo di escludere possibili speculazioni sulle bollette degli italiani, come quelle dei grossisti registrate lo scorso anno e che hanno portato il Tar della Lombardia a bloccare gli aumenti delle tariffe a seguito di ricorso Codacons, e non escludiamo un nuovo ricorso ai giudici amministrativi se riscontreremo anomalie legate agli ultimi rincari per l’elettricità decisi dall’Authority“.

LEGGI anche


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU