Ricetta dei MARITOZZI | Gli irresistibili DOLCI ripieni di tanta soffice panna

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


Ricetta dei MARITOZZI

Il maritozzo è un tipico dolce romano le cui origini affondano in tempi remoti: pare infatti che già nella Roma antica si preparassero delle pagnotte dolci ripiene di uva passita, con molta probabilità le antesignane dell’attuale ricetta dei maritozzi. Nel medioevo questo dolce veniva preparato soprattutto nel rigido periodo di Quaresima in cui, con l’aggiunta di miele e burro, esso diventava l’unico piccolo peccato di gola che ci si poteva concedere nel periodo di digiuno.

Origini

Il nome maritozzo probabilmente è un derivato di “marito” e le motivazioni di questa etimologia potrebbero essere due:

  • una riguarda la vecchia usanza secondo cui l’uomo, ogni primo venerdì di marzo, regalava un maritozzo a forma di cuore alla sua promessa sposa;
  • l’altra è invece legata alla tradizione che imponeva alle ragazze in età da marito a preparare con le proprie mani queste pagnotte e a portarle in piazza: colei che avesse preparato i maritozzi più buoni avrebbe ricevuto le attenzioni dei più bei giovani del paese.

La ricetta originale

La versione sicuramente più nota della ricetta dei maritozzi è quella con la panna, vediamo insieme questa tipica ricetta, semplice ma dal risultato assicurato!



Ingredienti
  • 500 gr di farina (meglio manitoba)
  • 1 cubetto di lievito di birra fresco
  • 250 ml di acqua
  • 2 uova
  • 90 ml di olio di semi
  • 100 gr di zucchero
  • 30 gr di uvetta
  • la scorza grattugiata di un’arancia
  • 500 ml di panna fresca
  • 60 gr di zucchero a velo
Preparazione

In una ciotolina mettere in ammollo l’uvetta in acqua tiepida per farla rinvenire. Scaldare un po’ d’acqua in un pentolino, aggiungere il lievito e mescolare bene per farlo sciogliere. Nel robot da cucina (oppure procedete a mano se non l’avete) mettere lo zucchero, le uova e il lievito sciolto e iniziare a mescolare il tutto, aggiungere la scorza d’arancia e l’olio, la farina e l’uvetta ammollata. Impastare bene il tutto fino ad ottenere un composto elastico e omogeneo che si stacca dalle pareti. A questo punto formare un panetto e lasciarlo riposare in una ciotola unta con olio di semi dentro il forno spento con la luce accesa fino a che avrà raddoppiato il suo volume (tempo necessario almeno 3 ore).

Trascorso questo tempo dividere l’impasto in porzioni da circa 80 gr dando loro la forma di una pallina allungata e disporli su una teglia ricoperta di carta da forno, coprirli e lasciar lievitare ancora per un’oretta. Una volta eseguita la seconda lievitazione,  spennellare i panini con latte e tuorlo d’uovo e cuocere in forno a 180°C per 20 minuti circa. Lasciar raffreddare i maritozzi. Intanto montare la panna con lo zucchero a velo usando le fruste elettriche. Quando i maritozzi saranno a temperatura ambiente praticare sulla loro superficie un taglio longitudinale e farcirli generosamente con la panna montata a neve.

A questo punto non vi resta che gustare i vostri maritozzi, fateci sapere cosa ne pensate!

LEGGI anche


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Rosita

Rosita

Food Blogger, articolista di food, wellness e salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU