RISARCIMENTI per i fatti di piazza San Carlo | CLASS ACTION di Codacons, come aderire

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


Articolo aggiornato mercoledì, 7 Giugno 2017 10:35

Class action RISARCIMENTI piazza San Carlo

Codacons, sempre in prima linea per combattere in favore, ha predisposto una class action risarcimenti piazza San Carlo per i fatti accaduti nella sera della finale di Champions a Torino.

Tutelare i propri diritti

A dirlo è il Codacons, riferendosi ai fatti accaduti sabato 3 giugno in piazza San Carlo a Torino dove tantissimi tifosi della Juventus si erano riuniti per seguire la finale. Quella serata che poteva essere da sogno è diventata un incubo, non per il risultato, ma per ciò che è accaduto. “Schizzi di sangue sui muri, kleenex e giornali intrisi di rosso, lamenti e denti spezzati. E poi sanpietrini, vetri, cocci di vetro dappertutto, ma soprattutto 1.527 feriti da soccorrere“.

E’ ancora ignoto cosa davvero abbia innescato il panico tra la folla: si era parlato dei due giovani che avrebbero gridato “bomba!”, un atto che loro stessi hanno definito una “bravata”. Ma gli inquirenti stanno ancora indagando per capire se davvero siano stati loro oppure se si sia trattato di “psicosi ingiustificata collettiva, alimentata semmai dai tanti episodi di terrorismo di questi mesi“, come ha affermato il Codacons.

L’indagine della Procura e le accuse

La Procura di Torino ha avviato una indagine per fare luce sulle cause e sulle eventuali responsabilità: al momento l’ipotesi di reato formulata degli inquirenti è quella di procurato allarme. Sotto accusa è finita l’amministrazione comunale per i controlli, per gli spazi ritenuti insufficienti e non sicuri. Inoltre quelle bottiglie di vetro (rotte) hanno causato il ferimento di tanta gente che, perdendo le scarpe, si è tagliata correndo all’impazzata. Il Comune di Torino ha chiarito di non aver emanato alcuna ordinanza in proposito, così come era avvenuto (in una circostanza analoga) nel 2015.



Class action risarcimenti piazza San Carlo: l’iniziativa del Codacons

Il Codacons intende fare chiarezza sui fatti accaduti in piazza San Carlo. Per questo, oltre a depositare la propria nomina di parte offesa presso la Procura di Torino, ha scelto di mettere a disposizione dei cittadini coinvolti la nomina individuale con la class action risarcimenti piazza San Carlo. Un atto necessario per segnalare la propria posizione agli inquirenti e garantirsi la possibilità di chiedere il risarcimento dei danni subiti, in caso di rinvio a giudizio.

Come iscriversi

L’iscrizione avviene tramite l’invio di un SMS al numero 4892892 con il testo 203 CODACONS 2017 al costo onnicomprensivo di € 2,03, di cui una parte destinata a:

  • campagna sociale in favore dell’Associazione Mary Poppins che si occupa dei bambini ricoverati nel reparto di oncologia del Policlinico Umberto I di Roma;
  • Istituto Internazionale di Scienze Mediche Antropologiche e Sociali I.I.S.M.A.S., attivo nel campo della ricerca medica a favore delle popolazioni più povere dell’Africa, dell’America Latina e del Sud-Est asiatico.
LEGGI anche


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul sociale, fisco, lavoro e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU