Vertenza Ilva, Matteo Renzi a Emiliano: “Offro un piatto di orecchiette a te e Calenda ma deposita le armi”

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Renzi offre orecchiette per vertenza Ilva

Sulla vicenda Ilva interviene su Twitter l’ex Premier Matteo Renzi per placare le polemiche e trovare un accordo Renzi offre orecchiette per vertenza Ilva a Emiliano e Calenda. Intanto Calenda replica: “Non mi sono affatto alzato dal tavolo. Ho fatto la mia presentazione, ho ascoltato tutti e poi ho chiuso constatando il fallimento del tavolo“.

La “proposta” di Renzi

Offro un piatto di orecchiette a Te e a @CarloCalenda ma deposita le armi, @micheleemiliano. Basta coi ricorsi, mettiamoci a un tavolo e salviamo insieme il futuro di Taranto. Offro io che notoriamente ho il carattere peggiore (ed è una bella gara tra noi tre). #Ilva“.

Emiliano in precedenza aveva scritto

“Grazie Segretario per la tua vicinanza al tavolo Ilva di Taranto e per il senso di responsabilità che dimostri. Proseguire il dialogo senza condizioni per individuare insieme le nuove regole Ilva che tutelino la salute ed il lavoro. #bastamurìpecampà“.



E mentre Renzi offre orecchiette per vertenza Ilva, arrivano le repliche di Calenda

Non mi sono affatto alzato dal tavolo. Ho fatto la mia presentazione, ho ascoltato tutti e poi ho chiuso constatando il fallimento del tavolo. Sbaglia la legge nazionale sulla valutazione del danno sanitario è pienamente applicabile a ILVA e prevede la redazione annuale di un rapporto a cura di ASL e ARPA Puglia“.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU