Arrestato Najim Laachraoui ? | Artificiere di Bruxelles e Parigi

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Arrestato Najim Laachraoui ? | Artificiere di Bruxelles e Parigi

Arrestato Najim Laachraoui ? La polizia belga dice NO. E’ il terzo uomo del commando dell’attentato di ieri a Bruxelles. In un primo momento la notizia, divulgata dai media belgi, sembrava confermata ma la Polizia belga l’ha smentita nella conferenza stampa delle ore 13 rivelando invece che Najim è ancora in fuga. La Farnesina intanto informa che forse una delle vittime è italiana. E a Bruxelles (e non solo) è stato osservato un minuto di silenzio alle ore 12 di oggi.

E’ l’artificiere delle stragi di Bruxelles e di Parigi

Gli uomini del commando che ieri hanno provocato morti e feriti all’aeroporto e alla Metro di Bruxelles non hanno più solo un volto ma anche un nome, uno è Ibrahim el Bakraoui, che si è fatto saltare in aria all’aeroporto di Zaventem, l’altro è il fratello Khalid, il kamikaze che si è fatto esplodere alla Metro di Maelbeek. Il terzo invece (Najim Laachraoui) è ancora in fuga e dunque non è lui l’arrestato di questa mattina ad Anderlecht. Pare comunque che sia con molta probabilità l’artificiere e il pianificatore anche degli attentati di Parigi del 13 novembre 2015.

Il bilancio aggiornato degli attentati: forse una vittima italiana

La Farnesina avverte che potrebbe esserci una donna italiana tra le vittime delle esplosioni alla Metro di Bruxelles. Per il momento non ci sono conferme né smentite ma il bilancio ufficiale degli attacchi è di 32 morti e 270 feriti. Tra questi feriti ci sono tre italiani che sono già stati dimessi dagli ospedali dov’erano stati ricoverati per le cure necessarie. A Bruxelles, alle ore 12, è stato osservato un minuto di silenzio in omaggio delle vittime di ieri mentre lo scalo di Zaventem sarà chiuso anche oggi per motivi di sicurezza. Mezzi pubblici e automobili circolano solo in parte. E’ stata anche annullata la partita di calcio tra Belgio e Portogallo. E c’è ovviamente ancora tanta paura perché il rischio attentati è ancora presente e la tensione è altissima anche fuori dal Belgio tant’è che dagli Stati Uniti le autorità hanno invitato gli americani a non recarsi in Europa perché il pericolo attentati è ancora molto molto alto.

LIFESTYLE

 

Torna alla Homepage de La Gazzetta Digitale

FOOD

SEGUICI SU TWITTER

@ Riproduzione riservata


Mauro Guitto

Mauro Guitto

Giornalista iscritto all’Ordine dei Giornalisti Regione Puglia

Commenta l'articolo

Commenta per primo

Notifica
wpDiscuz
Torna SU