Luc Montagnier morto o vivo ? | Un mistero la morte del premio Nobel

LUC MONTAGNIER MORTO O VIVO ?

Sta facendo tanto discutere quello che è diventato un vero e proprio mistero sulla presunta morte del premio Nobel 89enne (18 agosto 1932). Dopo l’annuncio di ieri sono in molti a chiedersi in queste ore “Luc Montagnier morto o vivo ?”

IL CASO

Ieri il sito francese France Soir aveva lanciato la notizia della morte di Montagnier che però non aveva trovato conferme ufficiali. In Francia però nessuno l’aveva rilanciata destando qualche sospetto sulla veridicità della notizia. Intanto sui social era già partita la macchina del “fake news” e del “hanno ammazzato anche lui”.

In serata era intervenuto anche il senatore Paragone, ex grillino che era stato uno degli ultimi a incontrarlo personalmente nella manifestazione di Milano del 15 gennaio 2022. Il leader di Italexit (Paragone), aveva poi confermato la notizia della morte con un post sulla sua pagina Facebook ma conferme ufficiali, nulla.

LA CONFERMA DI DIDIER RAOULT

Oggi è arrivata una conferma: si tratta del professore francese dell’ospedale di Marsiglia, Didier Raoult che ha annunciato la morte di Montagnier. Ecco cos’ha detto Raoult sul suo profilo Twitter:

Luc Montagnier è morto. Perdiamo un uomo la cui originalità, l’indipendenza e le scoperte sull’Rna hanno permesso la creazione del laboratorio che ha isolato e identificato il virus dell’Aids. Queste scoperte – prosegue Raoult – sono valse a Montagnier la gloria, il Premio Nobel nonché l’inaudita ostilità dei suoi colleghi. L’attenzione portata alle sue ultime ipotesi fu sproporzionata“.

L’ULTERIORE CONFERMA

In queste ore è arrivata la conferma della testata francese “Libèration” che ha da poco pubblicato la notizia della morte del premio Nobel in questo articolo dal titolo “Lu Montagnier è morto“. La testimonianza è il certificato di morte che è stato depositato presso il il municipio del Comune francese di Neuilly-sur-Seine.

QUANDO È DECEDUTO MONTAGNIER

Stando a quanto riportato da France Soir il premio Nobel è morto martedì 8 febbraio all’ospedale americano di Neuilly-sur-Seine. Montagnier ha ricevuto l’ambito Nobel per la medicina nel 2008 e negli ultimi tempi ha espresso le sue opinioni riguardo al Covid, all’efficacia dei vaccini e alle cure. Teorie considerate “No vax” dal pensiero comune dei suoi stessi colleghi.

Su France Soir si legge: “Il dottor Gérard Guillaume, uno dei suoi più fedeli collaboratori, ci ha confidato che se ne è andato in pace, circondato dai suoi figli“.

La vicenda, tinta di giallo, promette di continuare con clamorosi colpi di scena relativamente alle cause del decesso che rimangono avvolte dal mistero, al netto dell’avanzata età del virologo.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

Bonus monopattino elettrico 2022 | 750 euro anche per le bici, domande

BONUS MONOPATTINO ELETTRICO 2022

Tutto pronto per il riconoscimento del credito d’imposta (bonus monopattino elettrico 2022) a coloro che hanno acquistato mezzi e servizi di mobilità a zero emissioni.

DOMANDE DAL 13 APRILE

Da mercoledì 13 aprile 2022 fino a martedì 31 maggio sarà possibile inoltrare le domande per usufruire del credito d’imposta fino a un massimo di 750 euro.

Si tratta del cosiddetto Bonus mobilità, un credito utilizzabile esclusivamente nella dichiarazione dei redditi, fruibile non oltre il periodo d’imposta 2022.

DESTINATARI DELL’AGEVOLAZIONE

Potranno richiedere l’agevolazione coloro che hanno sostenuto spese per:

  • l’acquisto di mezzi e servizi di mobilità a zero emissioni e ha rottamato un vecchio veicolo di categoria M1.

L’Agenzia delle Entrate ha recentemente definito i criteri e le modalità di fruizione dell’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio (art. 44 comma 1-septies del DL n. 34/2020).

BONUS MOBILITÀ: DI COSA SI TRATTA

Il bonus mobilità è un credito d’imposta (massimo 750 euro) riconosciuto a chi ha effettuato un acquisto “sostenibile” dal 1° agosto 2020 al 31 dicembre 2020. Per acquisto sostenibile s’intende l’acquisto di uno dei seguenti prodotti o servizi:

  • biciclette
  • monopattini elettrici
  • ebike
  • abbonamenti al trasporto pubblico
  • servizi di mobilità elettrica in condivisione (sharing) o sostenibile.
REQUISITI

Per poter accedere al credito bisogna dimostrare di aver acquistato un veicolo (anche usato) con emissioni di CO2 comprese tra 0 e 110 g/km. Inoltre bisogna dimostrare di aver rottamato (contestualmente all’acquisto del suddetto veicolo) un 2° veicolo di categoria M1 (tra quelli previsti dalla normativa, art. 1, comma 1032 della legge n. 145/2018).

COSA FARE PER USUFRUIRE DEL BONUS

Per ottenere il bonus si dovrà comunicare all’Agenzia delle Entrate, dal 13 aprile al 13 maggio 2022, l’ammontare delle spese sostenute e il credito d’imposta richiesto.

UTILIZZA QUESTO MODULO PER LA RICHIESTA

Dopo averlo compilato bisognerà inviarlo accedendo all’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate.

BONUS MONOPATTINO ELETTRICO E BICICLETTA: IMPORTI

Tenuto conto del limite di spesa di 5 milioni di euro e sulla base delle richieste pervenute, il richiedente conoscerà la percentuale di credito d’imposta spettante entro 10 giorni dalla scadenza del termine di presentazione dell’istanza.

MODULISTICA UTILE
  • Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate (Pdf)
  • Allegato 1 – Modello di istanza per il riconoscimento del credito d’imposta (Pdf)
  • Allegato 2 – Istruzioni per la compilazione dell’istanza (Pdf)
  • Specifiche tecniche: allegato 3 (Pdf).
TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

Dl Dad quarantena 7 febbraio 2022 | Il decreto legge con le nuove regole

Dl Dad QUARANTENA 7 FEBBRAIO

Oggi entrano in vigore le nuove misure introdotte dal Dl Dad Quarantena 7 febbraio 2022, decreto che è stato approvato il 2 febbraio e pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 4 febbraio.

LE MISURE DA OGGI

Entrano in vigore a partire da oggi le nuove misure sul super Green Pass illimitato per la gestione dei casi Covid nelle scuole e per le quarantene. Il Ministro della Salute, Roberto Speranza ha affermato che serve ancora grande attenzione “nonostante i numeri sembrano segnalare una nuova fase da 7 giorni“.

LA SCUOLA E LA QUARANTENA

Ecco cosa prevedono le nuove regole per la scuola che sono retroattive e riguardano tutti.

ASILI NIDO E SCUOLA DELL’INFANZIA
  • Lezioni in presenza fino a 4 casi positivi al covid. Nessun provvedimento in presenza di bambini asintomatici. Nel caso di presenza di sintomi invece è necessario sottoporsi ad un tampone (molecolare, antigenico o fai da te). Si può rientrare in classe senza alcun certificato medico e solo dopo l’esito negativo.
  • STOP alle lezioni in presenza in caso di 5 casi positivi in classe. Si può rientrare in caso di esito negativo di un tampone. Sono esentati da queste misure i bambini vaccinati o guariti da meno di 4 mesi.
SCUOLE ELEMENTARI

Didattica in presenza fino a 4 casi positivi in classe. In questo caso i bambini potranno essere presenti in classe indossando la mascherina Ffp2 per un periodo di 10 giorni a partire dall’ultimo contatto con il positivo. I bambini risultati positivi al Covid possono rientrare con l’esito negativo di un tampone (molecolare, rapido, fai da te).

Se i casi positivi sono almeno 5:

  • bambini non vaccinati e quelli che sono stati vaccinati o sono guariti da oltre 120 giorni:
    • non possono frequentare in presenza e devono ricorrere alla Ddi (didattica digitale integrata) da casa.
  • bambini vaccinati o guariti da meno di 4 mesi:
    • possono recarsi in classe indossando la mascherina Ffp2 per un periodo di 10 giorni.

Il rientro in classe di positivi, non vaccinati o vaccinati e guariti da oltre 4 mesi può avvenire dopo un tampone negativo.

SCUOLE SECONDARIE DI 1° E DI 2° GRADO
  • Nel caso di un solo caso positivo in classe, per tutti gli altri studenti l’attività didattica in presenza. Necessario però indossare la mascherina Ffp2 per un periodo di 10 giorni. Il soggetto positivo può rientrare con l’esito negativo di un tampone, senza obbligo di presentare un certificato medico.
  • Nel caso di almeno 2 positivi al Covid:
    • studenti non vaccinati, quelli che sono stati vaccinati o sono guariti da oltre 120 giorni:
      • didattica integrata digitale (Did).
    • studenti vaccinati o guariti da meno di 120 giorni:
      • lezioni in presenza indossando la mascherina Ffp2.

I positivi e i non vaccinati/vaccinati o guariti da più di 120 giorni, devono dimostrare la negatività con un test. Gli altri dovranno essere sottoposti alla verifica del green pass con l’app di verifica C-19 per i 5 giorni successivi alla conoscenza dell’ultimo caso.

GREEN PASS ILLIMITATO

La certificazione verde non avrà più una scadenza per coloro che hanno fatto tre dosi di vaccino oppure sono guariti e hanno almeno due dosi di vaccino. Il Green Pass di chi ha due dosi (o per i guariti), avrà durata 6 mesi.

QUARANTENA

La quarantena è stata ridotta a 5 giorni per i non vaccinati e per chi non ha completato il ciclo vaccinale contro il Covid in caso di contatto stretto con una persona positiva. La fine della quarantena è condizionata all’esito negativo di un test rapido o molecolare dopo i 5 giorni. Inoltre sarà obbligatorio indossare la mascherina Ffp2 anche per i 5 giorni successivi.

Chi ha ricevuto la dose booster o ha completato il ciclo vaccinale primario entro 120 giorni, che è guarito entro 120 giorni o che è guarito dopo il completamento del ciclo primario se asintomatico, è prevista solo l’autosorveglianza di 5 giorni e l’obbligo di indossare la mascherina Fffp2 per 10 giorni. In caso di assenza di sintomi non è necessario l’esito negativo del tampone per tornare alla vita normale.

IL PDF DEL DECRETO
TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

Locatelli estende misure oltre estate | Green Pass e obbligo vaccinale

LOCATELLI ESTENDE MISURE OLTRE ESTATE

Il coordinatore del Cts Locatelli estende misure oltre estate, dimostrando di voler tenere l’Italia in una stretta che sta facendo sprofondare sempre di più gli italiani in una drammatica crisi sociale, economica e occupazionale.

LOCATELLI: “LE MISURE VANNO MANTENUTE

In alcune interviste rilasciate recentemente in un paio di testate nazionali, il coordinatore del Comitato tecnico scientifico, Franco Locatelli non si è risparmiato manifestando le proprie intenzioni sul prossimo futuro degli italiani. Locatelli, che, dal modo di esprimersi sembra un umanoide più che un umano, ha parlato di Green Pass e obbligo vaccinale.

Non è il momento di mollare – ha detto Locatelli che ha proseguito – le misure dell’obbligo vaccinale (per gli over 50 e per le categorie dei lavoratori per cui è previsto) e il meccanismo del Green pass per potere accedere a numerose attività, vanno mantenute.

OLTRE L’ESTATE..

Franco Locatelli ha sottolineato che “La premialità associata al Green pass deve restare. Ha senso confermarla anche oltre l’estate. Vaccinarsi è un segno di elevato sviluppo e di civiltà di un Paese”.

Si sta aprendo una fase nuova per il Paese grazie al calo dei contagi e dei ricoveri per Covid, nulla però va sottovalutato. Ora va gestita gradualmente l’apertura del Paese“.

L’IMPORTANZA DELLA COPERTURA VACCINALE SECONDO LOCATELLI

Locatelli ha parlato anche della copertura vaccinale molto ampia raggiunta dall’Italia sottolineando la presunta pericolosità dei “no vax”. Locatelli ha detto “Sono un pericolo soprattutto per loro stessi. Esporsi al rischio di essere contagiati significa non avere a cuore la propria salute“.

Su Omicron ha voluto sottolinare che non si tratta di un banale raffreddore in quanto è meno pericolosa della Delta ma non per assenza di potere patogeno.

LE ESITAZIONI SULLE VACCINAZIONI AI BAMBINI

Il coordinatore del Cts Locatelli ha concluso rivolgendosi ai genitori esitanti rassicurandoli sul fatto che i vaccini per i bambini di età 5-11 anni siano sicuri.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

Vincitore Sanremo 2022 | Mahmood e Blanco trionfatori del Festival

VINCITORE SANREMO 2022

Mahmood e Blanco vincono il Festival di Sanremo davanti a Elisa e all’intramontabile Gianni Morandi. Il vincitore Sanremo 2022 è dunque una coppia.

MAHMOOD E BLANCO TRIONFANO

Come dicevamo, guardando il percorso e la classifica della quarta serata, i favoriti erano Mahmood e Blanco con il brano “Brividi” e subito dietro c’erano Gianni Morandi ed Elisa. Hanno vinto la continuità, gli abbracci, la voglia di ritrovarsi ma anche la commistione di vecchio e nuovo che si è rivelata la ricetta vincente di quest’anno.

L’hanno spuntata loro, Mahmood e Blanco, in una finalissima agguerrita e interessante ma anche divertente.

UN FESTIVAL “NUDO E CRUDO”

Nelle quattro serate cui abbiamo assistito, oltre ad ascoltare i brani, abbiamo avuto modo di assistere anche al “non abbigliamento” di alcuni artisti. Dal solito incorreggibile Achille Lauro a Rkomi (a petto nudo) e Giovanni Truppi (in canotta), gli artisti hanno voluto mettere in mostra anche il loro fisico.

Ma si sa, al Festival tutto “fa brodo” e tutto fa audience e dietro queste scelte c’è molta strategia. Vedendo la classifica dei cantanti che abbiamo citato, non è che abbia portato dei grandi risultati la scelta di presentarsi sul palco dell’Ariston “senza veli”.

ECCO LA CLASSIFICA DELLA FINALE
  1. Mahmood e Blanco – Brividi
  2. Elisa – O forse sei tu
  3. Gianni Morandi – Apri tutte le porte
  4. Irama – Ovunque sarai
  5. Sangiovanni – Farfalle
  6. Emma – Ogni volta è così
  7. La Rappresentante di Lista – Ciao ciao
  8. Massimo Ranieri – Lettera al di là dal mare
  9. Dargen D’Amico – Dove si balla
  10. Michele Bravi – Inverno dei fiori
  11. Matteo Romano – Virale
  12. Fabrizio Moro – Sei tu
  13. Aka7even – Perfetta così
  14. Achille Lauro feat. Harlem Gospel Choir – Domenica
  15. Noemi – Ti amo non lo so dire
  16. Ditonellapiaga e Rettore – Chimica
  17. Rkomi – Insuperabile
  18. Iva Zanicchi – Voglio amarti
  19. Giovanni Truppi – Tuo padre, mia madre, Lucia
  20. Highsnob e Hu – Abbi cura di te
  21. Yuman – Ora e qui
  22. Le Vibrazioni – Tantissimo
  23. Giusy Ferreri – Miele
  24. Ana Mena – Duecentomila ore
  25. Tananai – Sesso occasionale.
GLI ARTISTI PREMIATI
  • Premio della critica “Mia Martini” a MASSIMO RANIERI
  • Premio Lucio Dalla (assegnato dalla sala stampa) a GIANNI MORANDI
  • Sergio Bardotti per il “Miglior testo” a FABRIZIO MORO
  • Premio Giancarlo Bigazzi per la “Miglior composizione musicale” a ELISA.
CHI MERITAVA DI PIÙ

È stato un bel Festival anche quest’anno e, come sempre, ci sono artisti che potevano piazzarsi meglio e altri meno. Vogliamo citare Giovanni Truppi (l’artista in canotta) che avrebbe meritato certamente di più del suo 19° posto perché la sue è una bella canzone.

Anche La Rappresentante di lista forse avrebbe meritato di stare più su in classifica. Il bravissimo Matteo Romano e Rettore con Ditonellapiaga pure.

QUESTA ERA LA CLASSIFICA, PRIMA DELLA FINALE
  1. Mahmood e Blanco – Brividi
  2. Gianni Morandi – Apri tutte le porte
  3. Elisa – O forse sei tu
  4. Irama – Ovunque sarai
  5. Sangiovanni – Farfalle
  6. Emma – Ogni volta è così
  7. La Rappresentante di Lista – Ciao ciao
  8. Massimo Ranieri – Lettera di là dal mare
  9. Fabrizio Moro – Sei tu
  10. Michele Bravi – Inverno dei fiori
  11. Achille Lauro – Domenica
  12. Matteo Romano – Virale
  13. Dargen D’Amico – Dove si balla
  14. Aka 7even – Perfetta così
  15. Noemi – Ti amo non lo so dire
  16. Ditonellapiaga con Rettore – Chimica
  17. Iva Zanicchi – Voglio amarti
  18. Giovanni Truppi – Tuo padre, mia madre, Lucia
  19. Rkomi – Insuperabile
  20. Le Vibrazioni – Tantissimo
  21. Yuman – Ora e qui
  22. Highsnob e Hu – Abbi cura di te
  23. Giusy Ferreri – Miele
  24. Ana Mena – Duecentomila ore
  25. Tananai – Sesso occasionale.

LEGGI ANCHE: ALBO VINCITORI DELLA STORIA DEL FESTIVAL

IL RACCONTO SOCIAL DELLA FINALE
TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

Riduzione quarantena per non vaccinati | Cambiano le regole, ecco come

RIDUZIONE QUARANTENA PER NON VACCINATI

La circolare n° 9498 del Ministero della Salute di ieri applica la riduzione quarantena per non vaccinati. Vediamo nel dettaglio le novità.

DA 10 A 5 GIORNI

Dunque la quarantena per i non vaccinati e per chi non ha completato il ciclo vaccinale contro il Covid, in caso di contatto stretto con un positivo, passa da 10 a 5 giorni.

Si legge nella circolare: “Fatta salva la disposizione dell’autosorveglianza per coloro che hanno ricevuto la dose booster o che hanno completato il ciclo vaccinale primario entro 120 giorni, che sono guariti entro 120 giorni o che sono guariti dopo il completamento del ciclo primario, per tutte le altre fattispecie la quarantena per contatto stretto è pari a 5 giorni con test antigenico o molecolare negativo all’uscita“.

Contatti stretti (ad ALTO RISCHIO)

QUARANTENA DI 5 GIORNI

Per le categorie che seguono si applica la misura di quarantena della durata di 5 giorni dall’ultimo contatto con il caso positivo. La quarantena cessa all’esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare eseguito alla scadenza di tale periodo.

Se durante il periodo di quarantena si manifestano sintomi suggestivi di possibile infezione da Sars-Cov-2 è raccomandata l’esecuzione immediata di un test diagnostico. Inoltre è fatto obbligo indossare i dispositivi di protezione Ffp2 per i 5 giorni successivi al termine del periodo di quarantena precauzionale.

CHI DEVE FARE LA QUARANTENA DI 5 GIORNI
  • Soggetti asintomatici non vaccinati o che non abbiano completato il ciclo vaccinale primario (i.e. abbiano ricevuto una sola dose di vaccino delle due previste) o che abbiano completato il ciclo vaccinale primario da meno di 14 giorni;
  • soggetti asintomatici che abbiano completato il ciclo vaccinale primario o che siano
    guariti da precedente infezione da SARS-CoV-2 da più di 120 giorni senza aver ricevuto
    la dose di richiamo.
L’AUTOSORVEGLIANZA

NON è prevista la quarantena per i contatti stretti asintomatici che:

  • abbiano ricevuto la dose booster;
  • abbiano completato il ciclo vaccinale primario nei 120 giorni precedenti;
  • siano guariti da infezione da SARS-CoV-2 nei 120 giorni precedenti;
  • siano guariti dopo il completamento del ciclo primario.

Per i soggetti appena elencati si applica la misura dell’autosorveglianza della durata di 5 giorni. È
prevista l’effettuazione di un test antigenico rapido o molecolare per la rilevazione di Sars-Cov-2 alla
prima comparsa dei sintomi e, se ancora sintomatici, al 5° giorno successivo alla data dell’ultimo
contatto stretto con soggetti confermati positivi al Covid 19.

È fatto obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 per almeno 10 giorni dall’ultima esposizione al caso.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

Scaletta finale Sanremo 2022 | L’ordine di uscita della quinta serata

SCALETTA FINALE SANREMO 2022

Dopo la bella serata di ieri, stasera finalmente scopriremo il nome del vincitore della 72esima edizione del Festival. Vediamo dunque qual è la scaletta finale Sanremo 2022.

CHI VINCERÀ ?

La CLASSIFICA MOMENTANEA vede ancora in testa il duo Mahmood-Blanco con l’inesauribile Gianni Morandi in salita, al 2° posto. L’altra insidia è Elisa, molto apprezzata sia con il suo brano sia nel duetto di ieri. Chi vedremo all’Eurovision tra qualche settimana? Tra poche ore lo scopriremo.

LA FINALE

Dopo Ornella Muti, Lorena Cesarini, Drusilla Foer e Maria Chiara Giannetta, stasera sarà Sabrina Ferilli la co-conduttrice insieme ad Amadeus. Ad aprire la serata l’inno di Mameli suonato dalla banda della Guardia di Finanza, poi ad aprire la finalissima sarà l’interessante giovane Matteo Romano.

Il super ospite sarà invece Marco Mengoni che si presenterà prima con il giovane attore Filippo Scotti, poi da solo in un secondo momento. A decretare il vincitore della 72esima edizione saranno il televoto, la Giuria Demoscopica 1000 e la Giuria della Sala Stampa.

GLI ASCOLTI DELLA QUARTA SERATA

Mai così bene dal 1995: la quarta serata del Festival di Sanremo 2022 fa segnare un ascolto complessivo di 11 milioni 378 mila spettatori con uno share del 60.6%.

Record assoluto per RaiPlay: secondo Auditel online la quarta giornata del Festival di Sanremo è la migliore di sempre in termini di Tempo Totale Speso con il 61% sul totale editori. Ancora un grande successo sulle piattaforme digitali: in termini di ascolto medio digitale (AMRD), la quarta serata del Festival di Sanremo 2022 registra una media di 226.000 device collegati nel minuto con un aumento contro la quarta serata del 2021 pari a +80%.

UN SUCCESSO ANCHE VIDEO E SOCIAL

Il video più visto finora si conferma quello dell’esibizione dei Maneskin che cantano “Coraline” durante la prima serata, con 885.000 visualizzazioni. Anche sui social è record: con 7,4 milioni di interazioni generate nelle 24 ore.

La crescita rispetto allo scorso anno è del 24%. In particolare, le interazioni crescono del 90% su Facebook, del 33% su Twitter e dell’8% su Instagram. In totale, le prime quattro giornate hanno generato 24,5 milioni di interazioni (+13 per cento vs 2021), con un aumento del 98% su Facebook, del 28% su Twitter e del 43% su YouTube.

LA SCALETTA UFFICIALE DELLA FINALE

Così come accaduto ieri, gli organizzatori hanno pensato bene di “tirarsela un po’” lasciando un po’ di suspense sulla scaletta che è stata resa nota soltanto alle 19:50.

  1. Matteo Romano – Virale
  2. Giusy Ferreri – Miele
  3. Rkomi – Insuperabile
  4. Iva Zanicchi – Voglio amarti
  5. Aka 7even – Perfetta così
  6. Massimo Ranieri – Lettera di là dal mare
  7. Noemi – Ti amo non lo so dire
  8. Fabrizio Moro – Sei tu
  9. Dargen D’Amico – Dove si balla
  10. Elisa – O forse sei tu
  11. Irama – Ovunque sarai
  12. Michele Bravi – Inverno dei fiori
  13. La Rappresentante di Lista – Ciao ciao
  14. Emma – Ogni volta è così
  15. Mahmood e Blanco – Brividi
  16. Highsnob e Hu – Abbi cura di te
  17. Sangiovanni – Farfalle
  18. Gianni Morandi – Apri tutte le porte
  19. Ditonellapiaga con Rettore – Chimica
  20. Yuman – Ora e qui
  21. Achille Lauro – Domenica
  22. Ana Mena – Duecentomila ore
  23. Tananai – Sesso occasionale
  24. Giovanni Truppi – Tuo padre, mia madre, Lucia
  25. Le Vibrazioni – Tantissimo.

LEGGI ANCHE: VINCITORE FESTIVAL DI SANREMO 2022

LA PAGINA TWITTER DEL FESTIVAL
TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

Scaletta 4a serata Sanremo 2022 | Ordine di uscita di duetti e ospiti

SCALETTA 4a SERATA SANREMO 2022

Quella di questa sera è la serata delle cover, ecco la scaletta 4a serata Sanremo 2022. I cantanti in gara che duetteranno con altri artisti cantando canzoni non proprie.

IL PROGRAMMA DELLA QUARTA SERATA

Stasera dunque si esibiranno tutti i 25 cantanti in gara, molti dei quali (non tutti) duetteranno sul palco dell’Ariston insieme a un altro artista. A coadiuvare Amadeus sarà stavolta l’attrice Maria Chiara Giannetta, volto noto ai telespettatori per aver interpretato Anna Olivieri in “Don Matteo” e Blanca Ferrando in “Blanca”.

Salirà sul palco anche un altro attore: Lino Guanciale. Sul palco della Costa Toscana, invece, assisteremo al live dei “Pinguini Tattici Nucleari“.

IL SISTEMA DI VOTO

Sia nella serata di oggi che nella finale di domani la Giuria della Sala Stampa, Tv, Radio e Web voteranno come unica componente. Voterà anche il pubblico, tramite Televoto, e la Giuria “Demoscopica 1000”.

Il peso percentuale dei voti sarà il seguente:

  • 34% il Televoto
  • 33% la Giuria della Sala Stampa, Tv, Radio e Web;
  • 33% la “Demoscopica 1000.

La nuova classifica al termine della quarta serata di stasera, la classifica sarà “influenzata” dalla media tra le percentuali complessive di voto ottenute in questa serata e dei risultati delle precedenti serate.

I NUMERI DELLA TERZA SERATA

Anche per la terza serata si registra oltre il 50% di share: il Festival di Sanremo conferma i suoi grandi numeri. La terza serata, dalle 21.30 all’1.46 su Rai1, è stata vista da 9 milioni 369 mila spettatori con uno share del 54.1%. La prima parte (21.30 – 23.42) ha avuto 12 milioni 849 mila telespettatori, con uno share del 53.2%. La seconda (23.46 – 1.46) è stata vista da 5 milioni 455 mila spettatori, con uno share del 56.8%.

Il picco d’ascolto è stato registrato alle 21.45 con 14 milioni 790 mila telespettatori e quello di share all’1.44 con il 59.9%. Sui social, sono state 5,3 milioni le interazioni nelle 24 ore, l’80 per cento del totale generato nella giornata di ieri dalla programmazione tv.

LA SCALETTA DI STASERA
  1. Noemi – (You make me feel) A natural women (Aretha Franklin)
  2. Giovanni Truppi – Nella mia ora di libertà (Fabrizia De André) con Vinicio Capossela
  3. Yuman – My Way (Frank Sinatra) con Rita Marcotulli
  4. Le Vibrazioni – Live and let die (Paul McCartney) con Sophie and the Giants
  5. Sangiovanni – A muso duro (Pierangelo Bertoli) con Fiorella Mannoia
  6. Emma – Baby one more time (Britney Spears) con Francesca Michielin
  7. Gianni Morandi – Medley con Jovanotti e Mousse T
  8. Elisa – What a feeling (Irene Cara da Flashdance)
  9. Achille Lauro – Sei bellissima (Loredana Bertè) con Loredana Bertè
  10. Matteo Romano – Your song (Elton John) con Malika Ayane
  11. Irama – La mia storia tra le dita (Gianluca Grignani) con Gianluca Grignani
  12. Donatella Rettore e Ditonellapiaga – Nessuno mi può giudicare (Caterina Caselli)
  13. Iva Zanicchi – Canzone (di Don Backy e Detto Mariano nella versione di Milva)
  14. Ana Mena – Medley con Rocco Hunt
  15. La rappresentante di lista – Be my baby (The Ronettes) con Cosmo, Margherita Vicario e Ginevra
  16. Massimo Ranieri – Anna verrà (Pino Daniele) con Nek
  17. Michele Bravi – Io vorrei… non vorrei… ma se vuoi (Lucio Battisti)
  18. Mahmood e Blanco – Il cielo in una stanza (Gino Paoli)
  19. Rkomi – Medley di Vasco Rossi con Calibro 35
  20. Aka 7even – Cambiare (Alex Baroni) con Arisa
  21. Highsnob e Hu – Mi sono innamorato di te (Luigi Tenco) con Mr Rain
  22. Dargen D’Amico – La bambola (Patty Pravo)
  23. Giusy Ferreri – Io vivrò senza te (Lucio Battisti) con Andy dei Bluevertigo
  24. Fabrizio Moro – Uomini soli (Pooh)
  25. Tananai – A far l’amore comincia tu (Raffaella Carrà) con Rose Chemical.

LEGGI LA CLASSIFICA temporanea Sanremo 2022

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

Classifica momentanea Sanremo 2022 | I risultati della QUARTA serata

CLASSIFICA MOMENTANEA SANREMO SANREMO 2022

Ieri sera abbiamo assistito alla quarta serata del Festival che ha prodotto la classifica momentanea Sanremo 2022 dopo i duetti e dell’esibizione di tutti i cantanti in gara.

IN TESTA ANCORA MAHMOOD E BLANCO

Si confermano in vetta alla classifica Mahmood e Blanco, già in testa dopo la prima serata e dopo la terza. Il loro brano evidentemente dà quei “Brividi” (che è il titolo della canzone) a chi lo ha ascoltato. Vedremo se riusciranno a difendere il 1° posto dalle insidie di chi insegue.

GIANNI MORANDI SALE ANCORA

Era quinto al termine della seconda serata ma Gianni Morandi non finisce mai di stupire. Il suo brano in stile “anni ’70” piace e si vede perché ha trionfato nella quarta serata insieme a Jovanotti.

E così, al termine della terza serata, il ragazzo che “Andava a cento all’ora”, continua a correre parecchio anche alla tenera età di 78 anni. Era salito al 3° posto davanti a Irama al termine della terza serata e sale ancora (2°) al termine della quarta.

GLI ALTRI PIAZZAMENTI

Perde un’altra posizione Elisa (3° posto), temporaneamente prima al termine della seconda serata. “La rappresentante di lista”, 3a al termine della seconda serata, recupera due posizioni salendo dal 9° posto al 7°. Perde ancora posizioni Dargen D’Amico dal 4° al 10° posto nella terza serata e ora 13° al termine delle quarta.

Più o meno tutte confermate le posizioni sotto la terza, eccetto piccoli spostamenti. Ecco dunque la classifica completa al termine della quarta serata dei duetti.

LA CLASSIFICA GENERALE DOPO LA QUARTA SERATA DI VENERDÌ
  1. Mahmood e Blanco – Brividi
  2. Gianni Morandi – Apri tutte le porte
  3. Elisa – O forse sei tu
  4. Irama – Ovunque sarai
  5. Sangiovanni – Farfalle
  6. Emma – Ogni volta è così
  7. La Rappresentante di Lista – Ciao ciao
  8. Massimo Ranieri – Lettera di là dal mare
  9. Fabrizio Moro – Sei tu
  10. Michele Bravi – Inverno dei fiori
  11. Achille Lauro – Domenica
  12. Matteo Romano – Virale
  13. Dargen D’Amico – Dove si balla
  14. Aka 7even – Perfetta così
  15. Noemi – Ti amo non lo so dire
  16. Ditonellapiaga con Rettore – Chimica
  17. Iva Zanicchi – Voglio amarti
  18. Giovanni Truppi – Tuo padre, mia madre, Lucia
  19. Rkomi – Insuperabile
  20. Le Vibrazioni – Tantissimo
  21. Yuman – Ora e qui
  22. Highsnob e Hu – Abbi cura di te
  23. Giusy Ferreri – Miele
  24. Ana Mena – Duecentomila ore
  25. Tananai – Sesso occasionale
LA CLASSIFICA PRECEDENTE DOPO LA TERZA SERATA
  1. Mahmood e Blanco – “Brividi”
  2. Elisa – “O forse sei tu”
  3. Gianni Morandi – “Apri tutte le porte”
  4. Irama – “Ovunque sarai”
  5. Sangiovanni – “Farfalle”
  6. Emma – “Ogni volta è così”
  7. Massimo Ranieri – “Lettera di là dal mare”
  8. Fabrizio Moro – “Sei tu”
  9. La Rappresentante di Lista – “Ciao ciao”
  10. Dargen D’Amico – “Dove si balla”
  11. Michele Bravi – “Inverno dei fiori”
  12. Ditonellapiaga con Rettore – “Chimica”
  13. Aka 7even – “Perfetta così”
  14. Achille Lauro – “Domenica”
  15. Noemi – “Ti amo non lo so dire”
  16. Rkomi – “Insuperabile”
  17. Matteo Romano – “Virale”
  18. Iva Zanicchi – “Voglio amarti”
  19. Giovanni Truppi – “Tuo padre, mia madre, Lucia”
  20. Highsnob e Hu – “Abbi cura di te”
  21. Giusy Ferreri – “Miele”
  22. Le Vibrazioni – “Tantissimo”
  23. Yuman – “Ora e qui”
  24. Ana Mena – “Duecentomila ore”
  25. Tananai – “Sesso occasionale”.

Si può leggere il testo di ogni brano facendo click su ognuno dei nomi (sarai reindirizzato sul sito di Tv Sorrisi e Canzoni).

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata
Spiacenti, non è possibile copiare il testo
Exit mobile version