Covid come influenza in Spagna | Per il premier Sanchez ora è meno letale

CONDIVIDI

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i

Articolo aggiornato lunedì, 10 Gennaio 2022 13:47

COVID COME INFLUENZA

Secondo il premier spagnolo, Pedro Sanchez, il Covid come influenza in Spagna perché adesso è meno letale e comporta un approccio differente.

E’ IL MOMENTO DI AGIRE DIVERSAMENTE

Il Governo spagnolo sta pensando di affrontare diversamente la battaglia al Covid. La notizia arriva dal quotidiano spagnolo El Pais che è stata poi confermata dallo stesso primo ministro spagnolo, Pedro Sanchez.

Il premier ha detto: “Potrebbe essere il momento di monitorare la pandemia in modo diverso, a causa dell’evidente calo del numero dei morti“.

SANCHEZ: “POSSIAMO GRADUALMENTE RIAPRIRE

Intervistato in una stazione radio spagnola, il premier Sanchez ha dichiarato: “Abbiamo le condizioni per aprire il dibattito a livello tecnico ed europeo, gradualmente e con cautela. Sarà l’inizio di una valutazione dell’evoluzione di questa malattia con parametri diversi da quelli che abbiamo fino ad ora“.

LA CURA DEL COVID COME UNA INFLUENZA

Le autorità spagnole sono al lavoro da tempo per iniziare a trattare la malattia del Covid come un’altra malattia respiratoria. Lo riferisce sempre El Pais secondo cui il prossimo passo del governo spagnolo sarà proprio quello di iniziare a curare il Covid con un approccio simile a quello di una comune influenza.

L’idea è anche quella di smettere di contare ogni caso di contagio, senza fare test alla comparsa di un minimo sintomo.

INTANTO IN ITALIA, FIGLUOLO: “I VACCINI FUNZIONANO

Nel corso del programma Rai3, “Mezz’ora in più”, è intervenuto Figliuolo che ha detto che “La variante Omicron ha scombussolato tutti i piani. I contagi sono tanti ma sono legati anche a molti più tamponi. A crescita lineare di ospedalizzazione e terapia intensiva e comunque molto legati a chi non è vaccinato“.

Se facciamo un confronto con l’anno scorso quando c’erano molti meno contagi – ha proseguito il generale – avevamo quasi il doppio di ospedalizzazioni e terapie intensive e più decessi. La barriera dei vaccini ha funzionato, se il vaccino viene bucato da Omicron non si può dire che lo stesso si osserva sulla malattia grave. Nei 120 giorni la barriera tiene molto“.

OFFERTE DEL GIORNO AMAZON

TI POTREBBERO INTERESSARE
Print Friendly, PDF & Email

@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*