Tamponi gratuiti in Puglia | Accordo con i medici di famiglia e il vademecum

CONDIVIDI

Tempo di lettura stimato: 4 minuto/i

Articolo aggiornato lunedì, 10 Gennaio 2022 16:39

TAMPONI GRATUITI IN PUGLIA

Grazie a un accordo tra Regione Puglia e sindacati dei medici di medicina generale (Fimmg, Smi e Snami) si è arrivati a un protocollo d’intesa per la gestione dei casi Covid in Puglia grazie al quale sarà possibile effettuare tamponi gratuiti in Puglia. Vediamo in quali casi è possibile e come.

LA SODDISFAZIONE DI EMILIANO E MONTANARO

A partire da mercoledì 12 gennaio 2022, le persone con sintomi da Covid-19 verranno prese in carico direttamente dai medici di medicina generale, come previsto dall’accordo con Regione Puglia stipulato lo scorso 7 gennaio.

L’accordo di oggi è una buona notizia – dichiara il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano – perché fa registrare un’armonia mai perduta tra Regione e parti sociali su un tema che deve vedere tutti uniti: la lotta contro la pandemia”.

Per il direttore del dipartimento salute, Vito Montanaro, “L’accordo di oggi consentirà alla popolazione pugliese di conoscere il percorso di assistenza e cura in caso di contagio da covid  e  conferma che i medici di medicina generale sono fondamentali nella lotta contro la pandemia”.

I RISULTATI DELLA RIUNIONE

Tutti i soggetti con esito di test positivo da Covid 19, alla data di martedì 11 gennaio 2022, saranno gestiti direttamente dalle AA.SS.LL. anche attraverso attività di recall e di generazione di appuntamento per il test di accertamento di guarigione.

Da mercoledì 12 gennaio i soggetti asintomatici che dovessero risultare positivi a un test antigenico di III^ generazione o a un test molecolare erogato dalle strutture autorizzate, ai fini del provvedimento di isolamento, di appuntamento per il tampone e del provvedimento di avvenuta guarigione, anche ai fini del green pass, saranno gestiti direttamente dalle AA.SSS.LL. con modalità e procedure automatizzate generate dalla piattaforma IRIS.

La registrazione da parte dell’erogatore di un esito di test negativo del tampone comporta automaticamente l’alimentazione della banca dati per rilascio del green pass.

MEDICI MAP

Si legge nel comunicato che “solo per soggetti sintomatici e positivi, in conformità alle prescrizioni di cui al D.L. 229/2021, è prevista la presa in carico da parte dei MaP (Medici di assistenza Primaria), che oltre alle normali attività già previste, genereranno la richiesta di tampone di controllo ai fini del provvedimento di guarigione.

DOMANDE E RISPOSTE: IL VADEMECUM REGIONALE
COSA DEVO DARE NEL CASO DI COMPARSA DI SINTOMI DA COVID-19 O CONTATTI STRETTI CON PERSONE POSITIVE AL TEST SARS-COV-2 ?

Rivolgiti al medico di famiglia. Se lui riterrà opportuno effettuare un test di accertamento, riceverai via SMS e/o via mail gli estremi della richiesta di test Sars-Cov-2, con cui potrai richiedere l’esecuzione gratuita del tampone, molecolare o antigenico rapido, presso le strutture pubbliche o private della rete SARS-COV-2 regionale.

Le strutture dovranno effettuare il tampone entro 24 ore dalla prescrizione.

SONO POSITIVO AL TAMPONE MA NON HO SINTOMI

Riceverai automaticamente via SMS e/o via mail, tramite la piattaforma regionale Sm@artHealt, la richiesta di test Sars-Cov-2 di accertamento della guarigione da Cov-19, prima del termine di isolamento previsto dalle disposizioni nazionali.

In questo caso il tampone va effettuato autonomamente o su disposizione dei Dipartimenti di Prevenzione presso le strutture pubbliche o private della rete Sars-Cov-2 regionale.

SONO POSITIVO AL TAMPONE E HO SINTOMI

Il tuo medico di famiglia genererà la richiesta di test Sar-Cov-2 di accertamento della guarigione da Covid-19:

  1. dopo 3 giorni senza sintomi purché siano trascorsi almeno 7 giorni di isolamento;
  2. al 10° giorno di isolamento.

Riceverai gli estremi della richiesta via SMS e/o via mail.

HO AVUTO UN CONTATTO STRETTO CON UNA PERSONA POSITIVA AL TEST
  • Se hai già ricevuto la dose di richiamo, completato il primo ciclo vaccinale negli ultimi 4 mesi o sei guarito dal Covid_19 negli ultimi 4 mesi:
    • indossa obbligatoriamente per 10 giorni la mascherina Ffp2;
    • contatta il tuo medico di famiglia alla prima comparsa di sintomi compatibili col Covid_19.
  • Se NON hai ancora ricevuto la dose di richiamo, completato il primo ciclo vaccinale o NON sei guarito dal Covid_19 negli ultimi 4 mesi:
    • osserva una quarantena di 5 giorni;
    • effettua il test antigenico o molecolare, al termine del periodo di quarantena.
  • Se NON SEI VACCINATO:
    • osserva una quarantena di 10 giorni, quindi sottoponiti al test, antigenico o molecolare, al termine del periodo;
    • in alternativa, osserva una quarantena di 14 giorni, senza sottoporti al test.

FONTE: REGIONE PUGLIA.

OFFERTE DEL GIORNO AMAZON

TI POTREBBERO INTERESSARE
Print Friendly, PDF & Email

@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*