Coppa Italia, Juve-Toro 2-0 | Bianconeri in semifinale, espulso e poi esonerato Mihajlovic

Tempo di lettura stimato: 4 minuto/i


Juve Toro Coppa Italia 2018

Ultimo quarto di finale di Tim Cup stasera alle ore 20,45 all’Allianz Stadium di Torino con un appassionante derby della Mole Juve Toro Coppa Italia 2018. Non è mai una partita qualunque e stasera lo è ancora meno perché trattasi di partita unica, chi vince va a giocarsi la semifinale nel doppio confronto contro l’Atalanta.

Problemi di formazione per il Torino

La missione numero 1 è battere la Juve ma anche quella di dimenticare l’ultimo pesante ko (4-0) rimediato a settembre in campionato contro i bianconeri. Quella partita fu pesantemente condizionata dall’espulsione di Baselli dopo 24 minuti di partita per una ingenua doppia ammonizione.

Sinisa Mihajlovic però deve risolvere la tegola degli infortuni pesanti di Belotti e Ljajic, al loro posto giocheranno Niang con Iago e Berenguer a sostegno.

Allegri sfrutta la panchina lunga

Dovrebbe giocare Douglas Costa insieme al rinato Dybala e a Higuain mentre a centrocampo c’è possibilità di rivedere Claudio Marchisio. In difesa potrebbe essere schierato Rugani a fianco a Barzagli al posto di Chiellini o Benatia supportati sulle fasce laterali da Lichtsteiner e Asamoah.



JUVENTUS-TORINO 2-0

Qui JUVE: Allegri sceglie Sturaro e non Lichtsteiner mentre preferisce Mandzukic a Higuain in attacco. Tra i bianconeri, disastrosa la prestazione di Sturaro, assolutamente inefficace e dannoso nel ruolo di terzino destro che non è il suo.

Allegri si ostina a provarlo in quel ruolo nonostante le opache prestazioni del pur umile centrocampista che “accetta” di farsi spostare in un ruolo che non è il suo. E’ stato sostituito al termine del primo tempo e la notizia è stata accolta da un urlo di liberazione dei tifosi juventini che speravano nell’ingresso di Lichtsteiner, terzino destro naturale.

Qui TORO: Mihajlovic conferma le obbligate sostituzioni al posto degli infortunati ma è lo stesso allenatore a esagerare in occasione del gol del raddoppio juventino. Protesta palesemente dopo che l’arbirtro era andato a visionare il VAR per l’episodio dubbio dal quale era scaturito il gol della Juve. Doppio e triplo “Vaffa..” del mister all’arbitro che lo ha inevitabilmente espulso, poi il presidente del Toro, in tarda notte lo ha pure esonerato dalla panchina granata.

E’ la Juventus a fare subito la partita creando alcune occasioni pericolose, il Torino gioco-forza è costretto a giocare di rimessa ma colpisce un palo. Il 1° gol scaturisce dal forcing dei ragazzi di Allegri, palla vagante in piena area di rigore, ottimo il tiro di Costa che finisce sotto l’incrocio dei pali. Nella ripresa, match sempre sotto il controllo della Juve che al 22′ raddoppia con il solito Mandzukic che scavalca con un colpo sotto il portiere del Toro.

TABELLINI

RETI: Douglas Costa 15′ pt, Mandzukic 22′ st.

JUVENTUS
Szczesny; Sturaro (1′ st Lichtsteiner), Rugani, Chiellini, Asamoah; Marchisio (15′ st Khedira), Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Mandzukic (33′ st Higuain), Dybala
A disposizione: Pinsoglio, Loria, Barzagli, Benatia, Alex Sandro, Bentancur, Bernardeschi
Allenatore: Allegri

TORINO
Milinkovic-Savic; De Silvestri, N’Koulou, Burdisso, Molinaro; Rincon, Acquah (36′ st Obi), Baselli (36′ st Boyé); Iago Falque, Niang (36′ st De Luca), Berenguer
A disposizione: Sirigu, Ichazo, Fiordaliso, Bonifazi, Moretti, Valdifiori, Gustafson, Sadiq, Millico
Allenatore: Mihajlovic

ARBITRO
: Doveri
ASSISITENTI
: Tonolini, Tegoni
QUARTO UFFICIALE
: Calvarese
VAR: Mariani, Di Fiore

AMMONITI: 25′ st Burdisso, 45′ st Rugani
ESPULSI: 24′ st Mihajlovic.

I precedenti

Due anni fa (16.12.15) fu la Juventus ad avere nettamente la meglio sul Torino agli ottavi di Coppa Italia imponendosi con un secco 4-0. Il Toro non batte la Juve dal 26 aprile 2015 quando i granata s’imposero sui bianconeri 2-1 in campionato.

Juve Toro Coppa Italia 2018: DOVE VERDELA IN TV

Juventus-Torino sarà trasmessa su Rai 1 a partire dalle ore 20,45 senza telecronaca a causa dello sciopero dei giornalisti Rai che protestano per la mancata assegnazione dei Mondiali in Russia. Un episodio che non era mai accaduto in passato…

Come detto, chi vince va in semifinale contro l’Atalanta (doppio confronto in data da stabilire), l’altra semifinale si giocherà tra Milan e Lazio.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU