Mini pistola pericolosa in vendita | L’allerta del Dipartimento di Pubblica Sicurezza a tutte le Questure

Tempo di lettura stimato: 1 minuto/i


Mini pistola pericolosa in vendita

Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha inviato una circolare a tutte le Questure d’Italia riguardo alla mini pistola pericolosa in vendita proveniente dall’estero.

L’Europol lancia l’allarme

E’ un’arma distribuita da 2 aziende statunitensi, poco più grande di una carta di credito, commercializzata come “Life Card” a 399 dollari. L’Europol ha fatto scattare la segnalazione e il Viminale l’ha rilanciata a tutte le questure italiane attraverso una circolare del Dipartimento della Pubblica Sicurezza. L’invito a tutte le Forze di Polizia in servizio in Italia è quello di segnalare immediatamente eventuali sequestri o ritrovamenti di questo tipo di pistola che non è un giocattolo.

Le caratteristiche dell’arma

L’arma è del tipo a colpo singolo calibro 22 long rifle, misura 8,57 cm di lunghezza, 5,40 di altezza, 1,27 di spessore e l’impugnatura contiene 4 proiettili. Dei malintenzionati potrebbero andarsene in giro nascondendola con estrema facilità e soprattutto utilizzarla per scopi non certo “amichevoli”.



Mini pistola pericolosa in vendita: si collabori con le Forze dell’Ordine

Data l’importanza della questione, per il bene e l’incolumità di tutti noi, è bene SEGNALARE alla Questura eventuali casi sospetti. E’ opportuno spegnere sul nascere qualunque tentativo di commercializzazione di questa pericolosa arma che potrebbe essere utilizzata sia per finalità criminose anche da minorenni.

Visto il dilagare del fenomeno delle baby gang (e non solo), è meglio non sottovalutare il problema cercando, quando possibile, di collaborare con le Forze dell’Ordine.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU