Pasta frolla light allo yogurt | Bontà e leggerezza senza burro

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Pasta frolla light allo yogurt

Invitanti crostate, fragranti biscotti, ma anche come base per alcune tra le preparazioni dolci più conosciute (come la pastiera nostrana, l’austriaca Linzer torte o la francese tarte tatin), i dolci a base di pasta frolla sono sicuramente tra i più gustosi, con l’unica pecca dell’eccesso di grassi dovuto al burro usato per preparare l’impasto. L’alternativa è una pasta frolla light allo yogurt preparata sostituendo il burro con yogurt bianco. Inoltre la frolla che proponiamo non contiene olio, ha poco zucchero e solo un uovo.

A causa della totale assenza di burro la pasta frolla light allo yogurt non avrà la consistenza della burrosissima frolla tradizionale, si tratta tuttavia di un’ottima alternativa per chi desidera limitare l’apporto calorico e i grassi ma senza rinunciare al piacere di gustare un dolce goloso e appagante.

Ingredienti  della frolla allo yogurt

– 300 gr di farina bianca
– 100 gr di zucchero
– 1 bustina di lievito vanigliato
– 150 gr di yogurt bianco
– 1 uovo
– la buccia grattugiata di un limone

In una terrina mescolare prima zucchero e uovo, versare lo yogurt e amalgamare bene il composto. Poi aggiungere la farina, il lievito e la buccia del limone. Lavorare gli ingredienti fino a ottenere un impasto omogeneo. Come per la pasta frolla tradizionale, lasciar riposare l’impasto nel frigo per almeno un’ora prima di utilizzarlo.

I consigli di Lucita

Questa pasta frolla alleggerita rappresenta un’ottima base per crostate a base di confettura di frutta, crema pasticcera, ricotta oppure Nutella. Per lavorarla agevolmente ed evitare che si attacchi è sufficiente adagiarla su di un foglio di carta forno leggermente infarinato. Se avete necessità di conservarla per utilizzarla in un secondo momento, basterà avvolgere la pasta frolla nella pellicola per alimenti e riporla in frigorifero (è consigliabile non conservarla per più di 24 ore). Vista la presenza di yogurt, l’impasto non deve essere congelato.

Provatela, non ve ne pentirete…



LEGGI altre RICETTE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Rosita

Rosita

Food Blogger, articolista di food, wellness e salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU