Patente subito SOSPESA per chi usa il CELLULARE alla guida | Stavolta non si scherza

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


Patente SOSPESA per CELLULARE alla guida

Il provvedimento sanzionatorio sarà immediato nei confronti degli automobilisti che saranno beccati. Patente sospesa per cellulare alla guida sarà una delle novità che verranno introdotte nel Codice della Strada. Modifiche importanti che riguardano anche il seggiolino con dispositivo anti abbandono e il sorpasso ai ciclisti.

Le tre modifiche al CdS

A dare notizia delle importanti novità è Riccardo Nencini, vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti su Facebook che scrive:

Giornata davvero importante alla Camera. Tre grandi modifiche al codice della strada:

  1. obbligatorio il seggiolino con dispositivo anti abbandono per i bambini;
  2. sospensione immediata della patente fino a tre mesi per chi guida facendo uso di smartphone, Tablet etc..;
  3. nel sorpasso, mantenere la distanza di almeno un metro e mezzo dal ciclista.

Ora, fare in fretta.

L’Art. 173 comma 3-bis

Nel nostro articolo di qualche settimana fa (Usare il cellulare durante la guida | Può costare molto caro), avevamo ricordato e ci eravamo premurati di sottolineare che non ci fossero novità (in quel momento). Avevamo anche ricordato che, a parte eventuali novità (che peraltro stanno comunque arrivando), tramite l’Art. 173 comma 3-bis già è possibile punire chi venga beccato a usare il cellulare durante la guida. Queste sono le sanzioni, le ricordiamo ancora:

  • sanzione pecuniaria da 160 a 646 euro (ridotta a 112 euro se la stessa è pagata entro 5 giorni)
  • decurtazione di 5 punti dalla patente.

Se nel corso di un biennio l’automobilista dovesse commettere la stessa violazione, scatterà anche la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da 1 a 3 mesi (Comma 3-bis inserito dall’art. 4 del decreto-legge 117 del 3 agosto convertito con modificazioni dalla legge 2 ottobre 2007, n. 160).



Patente sospesa per cellulare alla guida: la novità al CdS

E’ proprio nell’ultimo punto la novità (la recidiva nel corso del biennio) riguardo alla guida con il cellulare. La modifica sta proprio nel fatto che non bisognerà attendere che nei 2 anni il trasgressore cada nello stesso “peccato”. Basterà infatti essere beccati una sola volta per far scattare la sospensione della patente fino a 3 mesi per chi guida facendo uso di smartphone, Tablet etc. In caso di recidiva i 3 mesi potranno diventare anche 6 di sospensione e l’emendamento prevede anche l’aumento delle sanzioni pecuniarie e della decurtazione di punti sulla patente.

Ci spiace per coloro che anche stavolta cercheranno di far passare questa notizia (probabilmente a loro sgradita per i motivi che potete immaginare) come una fake news ma è tutto vero. C’è da farsene una ragione perché la SICUREZZA al volante viene prima di qualsiasi altra cosa quando si guida. Ne sapremo di più a brevissimo. Intanto riportiamo il post di Riccardo Nencini su Facebook.

LEGGI anche


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU