Previsioni meteo fino al 31 dicembre 2017 | Notte di San Silvestro quasi ovunque senza pioggia

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


Previsioni meteo fino al 31 dicembre 2017

Trascorso il periodo natalizio, le previsioni meteo fino al 31 dicembre 2017 anticipano l’arrivo di una fase di maltempo in Italia. Tuttavia la notte di San Silvestro trascorrerà quasi ovunque senza pioggia come vedremo negli aggiornamenti.

Mercoledì 27 dicembre

Qualche sprazzo di tempo bello nelle regioni del versante ionico ma molte nubi altrove:

  • piogge diffuse al Nord, regioni centrali tirreniche, zone interne del Centro e Sardegna;
  • di forte intensità su Veneto, Friuli, Venezia Giulia, Levante Ligure, Toscana, Umbria e Lazio;
  • nevicate abbondanti sulle Alpi al di sopra di 600-1000 metri e sull’Appennino Settentrionale e Centrale oltre 1000-1500 metri.

Temperature massime in diminuzione su Nord-Ovest, regioni centrali e Sardegna, in crescita nonostante il maltempo invece su Emilia e zone costiere dell’Alto Adriatico. Venti forti al Centro-Sud e Isole, occidentali sulla Sardegna, da sud o sud-ovest altrove.

Giovedì 28 dicembre

Tempo in miglioramento al Nord-Ovest, con graduali schiarite dai settori più occidentali. Ancora piogge sparse al Nord-Est, con neve fino a quote molto basse su Alpi e Appennino Settentrionale. Nuvoloso o molto nuvoloso al Centro-Sud e Isole, con:

  • piogge sparse, a tratti anche a carattere temporalesco su:
    • Marche;
    • regioni tirreniche;
    • zone interne del Centro e Sicilia;
  • nevicate oltre 500-600 metri sui rilievi del Centro, al di sopra di 700-1000 sull’Appennino Meridionale.

Nella 2a parte del giorno tempo in miglioramento sulla Toscana, in serata anche sul Lazio. Temperature in calo, eccetto sulle pianure del Nord-Ovest, dove i valori risaliranno per effetto dei tiepidi venti di Foehn. Giornata ovunque ventosa, con venti occidentali forti, fino a tempestosi a ridosso della Sardegna e sul Tirreno meridionale.



Il tempo previsto per venerdì 29 dicembre

Residui annuvolamenti al Sud e in Sicilia, al mattino anche sul medio Adriatico con le ultime precipitazioni su Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Calabria tirrenica e Sicilia. Neve sui monti fino a 400-600 metri tra le Marche e il Gargano. Schiarite diffuse al mattino sul resto d’Italia ma con nuvole poi di nuovo in aumento dal pomeriggio su Sardegna, Alpi ed estremo Nordovest con qualche piovasco in serata nell’isola e nevicate tra sera e notte fino ai fondovalle sulle Alpi centro-occidentali.

Temperature in calo nelle minime con gelate anche intense al Centro-Nord. Venti in attenuazione ma ancora sostenuti sul medio Adriatico e al Sud, fino a forti di Maestrale nelle Isole.

Le previsioni per sabato 30

Sabato nuvolosità variabile su gran parte del Paese. Al mattino nevicate sul settore alpino, più intense sulla valle d’Aosta; piogge sparse nel nord della Sicilia e sulla bassa Calabria. Nel pomeriggio ancora qualche nevicata sulle Alpi, specie nelle aree settentrionali di confine; piogge residue nel settore del basso Tirreno, locali pioviggini in Toscana. Venti: moderati occidentali sulle isole, in prevalenza deboli altrove. Temperature in lieve rialzo. La nostra previsione per sabato ha un Indice di Affidabilità medio-alto (IdA intorno a 80-85).

Previsioni meteo per domenica 31

Al mattino nubi basse e nebbie sulla valle padana; nuvolosità in aumento sulla Liguria, sulla Sardegna occidentale e sulle regioni del versante tirrenico; schiarite ancora ampie in Sicilia, sulle Api e lungo l’Adriatico. Possibilità di deboli piogge isolate su Levante ligure, nordovest Toscana, Campania; la sera deboli piogge sull’ovest della Lombardia e sul Piemonte sud orientale. Temperature in aumento. Venti per lo più di debole intensità.

Fonte: Meteo.it

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU