Ricetta del Gateau di patate napoletano | (VIDEO) Come preparare quello originale

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


Ricetta Gateau di patate napoletano

Si fa presto a dire ricetta Gateau di patate napoletano ma a Napoli si dice “O’ gattò”. Parliamo del piatto simbolo della tradizione culinaria partenopea, alla stregua della pizza, della sfogliatella e della “tazzulell’ è cafè”.

Ognuno lo prepara come vuole ma..

Il gateau di patate è una di quelle pietanze di cui ognuno ha la sua ricetta, che puntualmente fa storcere il naso agli altri. Ma un autentico “O’ gattò” napoletano come si fa ? Iniziamo dalle patate che devono essere tassativamente vecchie. Per un vero gateau, infatti, l’amido deve essere ridotto al minimo sindacale.

Quanto agli ingredienti assolutamente banditi sono i wurstel, la mortadella e formaggi vari. Nel gateau autentico semmai è concesso solo il salame Napoli o al massimo anche il prosciutto cotto, giusto per bilanciare i sapori ma sempre con estrema parsimonia. Qualcuno ci mette l’emmentaler: shame on him! (giammai!) L’unico latticino ammesso è infatti la provola. Qualcuno evita la crosticina di pane grattugiato: ma scherziamo ? Rompiamo ogni indugio e prepariamo un bel gateau o, se preferite, “O’ gattò”.

Ingredienti per 6 persone

  • 2 kg di patate vecchie
  • 1 bicchiere di latte intero
  • 200 g di burro più un altro po’ per imburrare la teglia
  • 300 g di salame tipo Napoli tagliato a listarelle
  • 400 g di provola affumicata a dadini
  • 3 uova più 2 uova sode
  • 150 g di grana grattugiato
  • 100 g pangrattato
  • sale e pepe qb.


Ricetta Gateau di patate napoletano: PREPARAZIONE

Lessare le patate con la buccia per non far assorbire troppa acqua. Per controllare la cottura (dovranno bollire per non meno di 40 minuti circa), bucarle con uno stuzzicadenti: se si infilerà all’interno della patata senza problemi sarà cotta al punto giusto.

Mentre sono ancora calde, pelare le patate e passarle allo schiacciapatate. Mettere la purea ottenuta in una ciotola capiente, aggiungere il burro e mescolare. Far fondere completamente il burro. Unire le tre uova, il latte quanto basta per ammorbidire il composto, 100 g di grana grattugiato e una manciata di dadini di provola. Regolare di sale e aggiungere il pepe. Imburrare generosamente una teglia e cospargerla di pan grattato.

Infine…

Fare uno strato con metà composto di patate, facendolo aderire bene al fondo e alle pareti della teglia. Cospargere con la provola a dadini, il salame e le uova sode. Coprire con il resto del composto di patate. Spennellare con olio EVO, spolverare con grana grattugiato e cospargere di pan grattato in uno strato uniforme e fiocchetti di burro.

Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa un’ora, finché la superficie risulti ben dorata e gratinata. Una volta tolto dal forno, attendere che il gateau si raffreddi prima di servirlo. E adesso chi sta meglio di voi? Oltretutto potrete vantarvi di sapere fare l’autentico “O’ gattò” napoletano, liberi da ogni variazione sul tema e al sicuro da ogni estrosità!

VIDEO ricetta di chef Barbato

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Rosita

Rosita

Food Blogger, articolista di food, wellness e salute

La Gazzetta Digitale

Torna SU