Roulette russa per non vaccinati | Bassetti “Non ancora vaccinato? Pace all’anima tua”

CONDIVIDI

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i

Articolo aggiornato giovedì, 30 Dicembre 2021 15:33

ROULETTE RUSSA PER NON VACCINATI

Lo ha detto il professor Matteo Bassetti a “L’aria che tira” su La7: “Sarà una roulette russa per non vaccinati“.

CURVA DESTINATA A CRESCERE

Matteo Bassetti, direttore della clinica malattie infettive del San Martino di Genova, si è espresso come senza mezzi termini nel suo intervento su La7. “Arriveremo a 150mila-200mila contagi al giorno. Con la variante Omicron per i non vaccinati è una roulette russa” – ha detto Bassetti.

I dati di ieri non sono certo una ventata di ottimismo per l’imminente futuro: sfiorati i 100mila nuovi casi. “La curva è destinata a crescere sotto la spinta della variante Omicron, decisamente più contagiosa” – ha sottolineato Bassetti.

PER I VACCINATI UNA FORMA BLANDA

Bassetti ha parlato del diverso molto di contagio tra vaccinati e non vaccinati: “In una popolazione vaccinata significherà che i vaccinati che si contagiano faranno una forma molto blanda della malattia. Per i non vaccinati invece è una roulette russa. Se c’è ancora qualcuno che non si vaccina, pace all’anima sua. Sappiamo come funziona il vaccino. Anche tra i non vaccinati ci sarà chi non avrà nessun sintomo, ma c’è anche il rischio di prendere una polmonite“, ha detto Bassetti.

SULLE NUOVE MISURE: “SI POTEVA OSARE DI PIÙ

Questo è il pensiero di Bassetti riguardo alle nuove misure varate ieri dal Governo. “Si sarebbe potuto osare un po’ di più arrivando all’obbligo vaccinale, ma ne stiamo parlando nel momento peggiore: stiamo arrivando ai 200mila contagi al giorno, non si impone l’obbligo nel pieno della quarta ondata. Bisognava discuterne 3-4 mesi fa ma poi sei deve saperle fare rispettare le norme per non perdere di credibilità” – ha concluso Bassetti.

OFFERTE DEL GIORNO AMAZON

TI POTREBBERO INTERESSARE
Print Friendly, PDF & Email

@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 10
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*