Vaccino Corbevax | Arriva quello “low-cost” insieme a Covovax, figlio di Novavax

CONDIVIDI

Tempo di lettura stimato: 5 minuto/i

Articolo aggiornato mercoledì, 29 Dicembre 2021 18:58

VACCINO CORBEVAX

Ecco che arrivano il vaccino Corbevax, una nuova sotto-unità proteica del vaccino COVID-19, e Covovax. Corbevax è una versione “low-cost” efficace che dovrebbe colmare il divario di accesso creato da vaccini più costosi.‎

LA VERSIONE ECONOMICA

Ormai si sta rasentando quel limite tra il serio e il faceto ma la notizia è assolutamente vera. Si sentiva davvero il bisogno di un 8° e di un 9° vaccino (e perdonateci se abbiamo perso il conto). Sicuramente altre armi contro il Covid (speriamo sia davvero questo il fine) ma ormai l’elenco si allunga sempre più (dei vaccini non delle cure).

Un vaccino più conveniente ed efficace (Corbevax) che dovrebbe colmare il divario di accesso al vaccino creato dai jab più costosi disponibili sul mercato“. Lo ha detto in una dichiarazione la dott.ssa Maria Elena Bottazzi, professoressa e decana associata della National School of Tropical Medicine di Baylor e co-direttore del Texas Children’s Hospital Center for Vaccine Development.‎

UN PO’ DI ITALIA IN QUESTA NUOVA ARMA

Il vaccino Corbevax è stato inizialmente costruito dalla dott.ssa Maria Elena Bottazzi e dal dottor Peter Hotez presso il Texas Children’s Hospital CVD e concesso in licenza da BCM Ventures, il team di commercializzazione integrata del Baylor College of Medicine, al vaccino con sede a Hyderabad e alla società farmaceutica Biological E. Limited (BE).‎

“IL VACCINO DEL MONDO”

È stato soprannominato “Il vaccino del mondo” questo nuovo strumento (Corbevax) per combattere il Covid-19, sviluppato dalla tecnologia, creato e ingegnerizzato presso il Centre for Vaccine Development (CVD), per la sua convenienza ed efficacia rispetto al vaccino Oxford-Astrazeneca.‎

“I vaccini a basso costo sono stati considerati un passo importante in termini di progresso verso l’obiettivo dell’equità globale dei vaccini. È fondamentale per inoculare completamente la popolazione vulnerabile e impedire l’espansione delle varianti del virus”. Lo sostengono dal Texas Children’s Hospital e dal Baylor College of Medicine (BCM).

COSA È CORBEVAX

Si tratta di un vaccino a subunità proteica ricombinante che ha dato risultati promettenti nei suoi studi di fase 1, 2 e 3. È costituito da un componente specifico della proteina spike di superficie del virus SARS-CoV-2.

La proteina spike consente al virus di penetrare nelle cellule del corpo, dove può proliferare e causare malattie, innescando una reazione immunitaria contro la proteina spike che è stata iniettata. Secondo i rapporti, mentre solo una proteina viene consegnata al corpo, è improbabile che sia dannosa perché manca il resto del virus.‎

I RISULTATI DEI TEST

Dopo aver completato due studi clinici di fase 3, Corbevax è risultato più sicuro e ben tollerato. Ha anche dimostrato una risposta immunitaria superiore rispetto a Covishield quando valutato per neutralizzare gli anticorpi Geometric Mean Titers (nAbGMT) contro la variante Delta e il primo ceppo rilevato a Wuhan.‎

L’AUTORIZZAZIONE

Corbevax è stato autorizzato dal Drugs Controller General of India (DGCI) per l’uso di emergenza (EUA). Secondo la dichiarazione congiunta di BCM e Texas Children’s Hospital, l’adozione di Corbevax per EUA in India sarà seguita anche da altri “Paesi sottoserviti”.‎

BENEFICI E RISCHI

Corbevax ha mostrato una efficacia di oltre il 90% di prevenzione contro i casi sintomatici dopo che è stato testato su 3000 soggetti. Inoltre, il vaccino ha anche ridotto gli eventi avversi nei casi correlati al COVID di almeno il 50%.‎

‎”Nel monitoraggio continuo degli studi di fase II, CORBEVAX™ ha mostrato un’elevata persistenza della risposta immunitaria come indicato dal <30% di nAb GMT fino a 6 mesi dalla seconda dose rispetto al calo >80% osservato con la maggior parte dei vaccini“, hanno precisato gli esperti.‎

LE NUOVE REGOLE SULLA QUARANTENA PER VACCINATI

C’È ANCHE COVOVAX

‎Il vaccino Covovax è invece una subunità del vaccino sviluppato da Novavax e dalla Coalition for Epidemic Preparedness Innovations (CEPI). Richiede due dosi ed è stabile a temperature refrigerate da 2 a 8 °C. Il vaccino utilizza una nuova piattaforma ed è prodotto creando un baculovirus ingegnerizzato contenente un gene per una proteina spike SARS-CoV-2 modificata.

Questo vaccino a base di proteine nanoparticelle ricombinanti, prende di mira anche la proteina spike sulla superficie del SARS-CoV-2. Covovax attacca la proteina che permette al virus di penetrare nella cellula umana.

Il vaccino prodotto dal Serum Institute of India, che sarà somministrato in due dosaggi, è diventato il 9 ° vaccino a ottenere un elenco di uso di emergenza (EUL) dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.‎

LE DIFFERENZE CON GLI ALTRI VACCINI

I vaccini inattivati come Covaxin, Sinovac-CoronaVac e SINOpharm’s SARS-CoV-2 Vaccine-Vero Cell, tentano di colpire l’intera struttura del virus.

I vaccini a vettore virale come AstraZeneca-Oxford e Covishield e i vaccini a mRNA come Pfizer e Moderna, Corbevax prendono di mira solo la proteina spike. Corbevax prende di mira solo la proteina spike, ma in un modo diverso.

OFFERTE DEL GIORNO AMAZON

TI POTREBBERO INTERESSARE
Print Friendly, PDF & Email

@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 59
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*