Vincitrice Miss Italia 2019 | CAROLINA STRAMARE è la più bella dell’edizione numero 80 del concorso

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 5 minuto/i


Vincitrice Miss Italia 2019

L’80esima edizione del concorso di bellezza e di moda più importante d’Italia è tornata su Rai Uno, dopo le parentesi su La7. Al termine della diretta è arrivato il nome della vincitrice Miss Italia 2019.

CAROLINA STRAMARE É LA NUOVA MISS ITALIA

Ha vinto Carolina Stramare, battendo Serena Petralia nella finalissima di Miss Italia! Al 3° posto si è classificata la numero 62, Sevmi Tharuka Fernando. La sua una vittoria praticamente a sorpresa, visto l’evolversi del concorso (la neo miss era stata eliminata). Carolina Stramare, nel concorso di Miss Italia, ha guadagnato l’accesso alle prefinali con il titolo di Miss Lombardia 2019. Ha anche vinto la fascia di Miss Kissimo BiancaLuna 2019.

CONOSCIAMOLA MEGLIO

Carolina Stramare, 20 anni (27 gennaio 1999), è nata a Genova ma vive in Lombardia, a Vigevano (PV). Alta 1,79, occhi verdi e capelli castani, è diplomata al liceo linguistico, frequenta un corso di formazione grafica e progettistica all’Accademia di Belle Arti di Sanremo. Lavora come modella e pratica equitazione a livello agonistico. “Da grande” vorrebbe seguire l’attività di famiglia (design e arredamento). Positiva, sicura di sé, ama le cose semplici ed ha un debole “per le persone dagli occhi buoni e sinceri”.



IL RACCONTO DELLA FINALE

Come ogni anno, tante sono state le emozioni ma anche le eliminazioni a sorpresa che hanno lasciato in disaccordo sia la giuria sia certamente il pubblico a casa. I dati degli ascolti dicono che la finale ha sfiorato il 20% di share vincendo il prime time con oltre 4,4 milioni di spettatori.

In finale sono arrivate in tre:

  • la numero 20, Serena Petralia;
  • Sevmi Tharuka Fernando (numero 62);
  • la numero 03, Carolina Stramare ripescata all’ultimo dalla giuria che l’ha aggiunta alle 2 finaliste.
GLI ALTRI PREMI ASSEGNATI
  • Miss Eleganza la numero 37, Myriam Melluso.
  • Miss Sorriso la numero 62, Sevmi Tharuka Fernando.
  • Premio della critica alla numero 65, Caterina Di Fuccia.
  • Miss Cinema la numero 57, Cosmary Fasanelli.
A CONDURRE IN DIRETTA SU RAI UNO, ALESSANDRO GRECO

Venerdì 6 settembre 2019 a partire dalle ore 21,15 su Rai1 (HD 501), è andata in onda una serata tutta dedicata al variegato mondo delle donne in diretta dal Palazzetto dello Sport di Jesolo. A condurre la festa per gli 80 anni del concorso di Miss Italia, Alessandro Greco. Il conduttore tarantino è apparso non proprio a suo agio alla conduzione di una manifestazione storica come Miss Italia. Probabilmente l’emozione ha in alcuni casi creato qualche difficoltà a Greco che alla fine non ha sfigurato ma poteva far meglio.

80 FINALISTE PROVENIENTI DA TUTTA ITALIA

Ottanta le ragazze in gara, una per ogni anno in cui la kermesse ha fotografato i cambiamenti della società italiana. Sono venute da tutte le regioni italiane e sono state selezionate tra 200 concorrenti con un criterio che intendeva come sempre premiare non solo la bellezza, ma anche talento e carattere. A dimostrarlo la scelta di ospiti che rappresenteranno una finestra sul mondo femminile di oggi.

GUARDA TUTTE LE FINALISTE

GLI OSPITI DELLA FINALE

Esempi di coraggio e di impegno come l’esploratrice Chiara Montanari, l’archeologa Alessandra Benini, Vera Squatrito – madre di Giordana Di Stefano, vittima di femminicidio – e Alessandra Benini che, portatrice di una protesi alla gamba, si è classificata terza nella scorsa edizione del concorso. 
Inoltre donne di sport come Cecilia Salvai, difensore nella Nazionale azzurra di calcio, e l’allenatrice Milena Bertolini. E poi atlete dal medagliere impressionante, come la sciatrice Isolde Kostner, la schermitrice Margherita Granbassi, le nuotatrici Novella Calligaris e Simona Quadarella, la campionessa di salto in alto Sara Simeoni.

E ANCORA…

Tra i volti noti, oltre a Milly Carlucci, ospite d’eccezione, in “giuria” Eleonora Daniele, Elisa Isoardi, Caterina Balivo, Lorena Bianchetti e, madrina d’eccezione, Gina Lollobrigida che si classificò terza nel 1947 dopo Lucia Bosè e Gianna Maria Canale. Per la grande attrice il concorso è stato un trampolino di lancio per la realizzazione del proprio talento. Presenti anche alcune delle celebri vincitrici del concorso in tempi più recenti: Federica Moro, Martina Colombari, Denny Mendez, Manila Nazzaro, Eleonora Pedron, Nadia Bengala, Gloria Zanin, Daniela Ferolla.

NON SOLO MODA E BELLEZZA

Ad accompagnare la serata ospiti musicali tra cui Peppino Di Capri, Fausto Leali, Benji e Fede. A coronare la serata celebrativa degli 80 anni di Miss Italia, inoltre, un’orchestra di 24 elementi, un corpo di ballo di soli ballerini, l’attore Sergio Assisi, l’affascinante bond girl Caterina Murino, i maestri di ballo di “Ballando con le stelle”, Samuel Peron e Samanta Togni. Alla serata ha partecipato anche Tosca D’Aquino che si è esibita, tra l’altro, in un monologo per le donne. Le scene sono di Marco Calzavara.
La regia è di Francesco Ebner.

HA DECISO IL TELEVOTO

Il televoto del pubblico da casa ha prima ridotto progressivamente il numero delle concorrenti, infine ha decretato la vincitrice di Miss Italia 2019.

LE VINCITRICI DELLE PRECEDENTI 8 EDIZIONI
Le ultime OTTO vincitrici del concorso di Miss Italia
Le regioni con il maggior numero di Miss Italia

La Sicilia ha collezionato il maggior numero di Miss Italia con ben 11 vincitrici mentre questi sono i numeri delle altre regioni:

  • 11 Lombardia (con la vittoria della Stramare, che è nata però a Genova)
  • 10 Lazio
  • 6 Veneto
  • 5 Friuli Venezia Giulia e Calabria
  • 4 Marche, Piemonte e Toscana
  • 3 Campania
  • 2 Emilia Romagna, Liguria, Sardegna e Umbria
  • 1 Puglia e Abruzzo.

Credits Photo: profilo Instagram della neo Miss Italia.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 18
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU