35mln di vacanzieri scelgono luglio | ESTATE 2016, 7 su 10 è MARE

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


35mln di vacanzieri scelgono luglio

L’estate 2016, per 7 italiani su 10, la vacanza è mare. E 35mln di vacanzieri scelgono luglio per risparmiare rispetto ai prezzi d’agosto.

Tempi di crisi, la gente si adatta

35mln di vacanzieri scelgono luglio , praticamente 4 italiani su 10 per scelta legata essenzialmente al risparmio e all’incertezza del tempo di giugno, partiranno nel mese di luglio. Lo dice l’analisi di Coldiretti/Ixè in occasione del primo weekend di luglio che inaugura la stagione delle grandi partenze.

Sottolinea la ColdirettiQuest’estate sono 35 milioni gli italiani che si concedono almeno un giorno di vacanza fuori casa con un aumento di ben 5 milioni rispetto all’anno scorso“.

Settore turistico in ripresa

Il cambiamento positivo si avverte anche nell’allungamento delle vacanze con appena l’12% dei vacanzieri che prevede una durata inferiore ai tre giorni, il 25% da 4 giorni ad una settimana, il 34% da una a due settimane, il 24% da due settimane ad un mese e il 3% oltre un mese, tra quelli che hanno già deciso.
7 italiani su 10 hanno scelto il mare come meta della propria vacanza, poi c’è la montagna con il 24% e non mancano le scelte alternative con il raddoppio delle presenze in campagna (9% dei vacanzieri).

Esprime la propria soddisfazione la Coldiretti: “Una tendenza che premia l’agriturismo perché garantisce un ottimo rapporto prezzo qualità con la scelta che avviene sempre più di frequente. Meno di uno italiano in vacanza su tre (29%) ha scelto di alloggiare in alberghi o pensioni con il 33% che si è orientato verso case o appartamenti di proprietà, di parenti e amici mentre un ulteriore 25% per cento le affitta. Un segnale positivo viene anche dall’aumento degli arrivi dei turisti stranieri in Italia con un tasso di crescita dell’1,8 % spinto dal miglioramento della situazione economica secondo le previsioni Ciset.  Il Centro Internazionale Studi Economia Turistica (Ciset) individua la Germania come cliente top dell’estate 2016, seguita da Francia e Regno Unito, mentre in tendenziale rallentamento gli arrivi da USA e Giappone.

La ripresa del settore turistico ha un effetto diretto su tutti quei profili professionali utilizzati dalle strutture vacanziere come cuochi, camerieri, addetti all’accoglienza, all’informazione, ai servizi e all’assistenza alla clientela ma a beneficiare del maggiore flusso sono tutte le strutture economiche impegnate a offrire prodotti e servizi, a partire da quelle agroalimentari.

I numeri dei vacanzieri dell’estate 2016

  • 35 milioni di italiani adulti in vacanza
  • 1 su 3 in albergo, la maggioranza del 51 % in case o appartamenti
  • 73% italiani al mare
  • +1,8% arrivi degli stranieri

LEGGI altre notizie su LIFESTYLE



@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU