Chiuso lo sportello pensioni di Scampia | De Magistris non ci sta

Tempo di lettura stimato: 1 minuto/i


Chiuso lo sportello pensioni di Scampia

Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris scrive a Cioffi, Direttore Generale dell’INPS, che ha chiuso lo sportello pensioni di Scampia, all’interno della sede di Viale della Resistenza, esprimendo la sua viva preoccupazione riguardo a quello che definisce senza mezzi termini un “disservizio”.

La lettera di De Magistris

A causa di tale disservizio – che pare possa preludere ad un successivo abbandono definitivo dei locali da parte dell’Istituto da Lei diretto – gli anziani, che costituiscono la gran parte dell’utenza, sono costretti a raggiungere Via Guantai ad Orsolone, nella zona dei Camaldoli, per ritirare le loro spettanze economiche.
Si può comprendere la razionalizzazione delle risorse, ma ciò non può giustificare, a mio avviso, conseguenze, poi, molto gravi per persone anziane e, talvolta, con disabilità fisiche, che subiscono ulteriori disagi e sofferenze. A cui bisogna aggiungere la “ricaduta” sulla vivibilità di una zona che, faticosamente e con sforzi notevoli di questa Amministrazione, sta cercando di seguire un modello di sviluppo, senza i luoghi comuni che tendono a caratterizzarla negativamente.
A tal proposito, Le chiedo, Signor Direttore, di avviare una celere riflessione per verificare la possibilità del ripristino e consentire, in tal modo, la riapertura dello sportello pensioni di Viale della Resistenza, che assume una forte connotazione di delicata questione sociale, oltre qualsiasi logica di strategia aziendale“.

LEGGI altre notizie da NAPOLI

@ Riproduzione riservata



Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Commenta l'articolo

Commenta per primo

  Subscribe  
Notifica

La Gazzetta Digitale

Torna SU