Concorso Polizia 2017 | Bando per 1148 posti da allievi agenti, requisiti e tutte le info

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 5 minuto/i


Concorso Polizia 2017 bando Gazzetta Ufficiale

E’ stato pubblicato venerdì 26 maggio, vediamo tutte le info per partecipare al concorso Polizia 2017 bando Gazzetta Ufficiale.

Domande entro il 26 giugno

Il reclutamento permetterà di inserire complessivi 1148 nuovi allievi agenti della Polizia di Stato. Com’è immaginabile, sarà molto dura essere tra quei 1148 però tentar non costa nulla a maggior ragione perché per i prossimi 3 anni non ci saranno altri concorsi per la stessa figura. Perciò vediamo cosa dice il concorso Polizia 2017 bando Gazzetta Ufficiale ricordando pure un’altra cosa importante: è l’ultima occasione per chi non ha il diploma perché, tra non molto, il titolo minimo per diventare Agente di P.S. sarà proprio il possesso del diploma.

Concorso Polizia 2017 bando Gazzetta Ufficiale: I POSTI

Dei 1148 nuovi allievi:

  • 893 posti riservati ai civili con licenza media;
  • 179 posti riservati a coloro che sono in servizio da almeno sei mesi alla data di scadenza della domanda di partecipazione al concorso, come volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) o in rafferma annuale, purché siano in possesso dei requisiti prescritti per l’assunzione nella Polizia di Stato;
  • 76 posti riservati ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) collocati in congedo, al termine della ferma annuale, alla data di scadenza della domanda di partecipazione al concorso, nonché ai volontari in ferma quadriennale (VFP4), in servizio o in congedo, purché siano in possesso dei requisiti prescritti per l’assunzione nella Polizia di Stato.


DOVE e QUANDO SI TERRANNO le prove

Le prove si terranno presso la Fiera di Roma, dal 24 luglio al 12 settembre, salvo modifiche legate al numero dei partecipanti e alle eventuali difficoltà per contenerli. Le date della prova preselettiva saranno pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale del 7 luglio.

COME e QUANDO PRESENTARE la domanda

La domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata utilizzando esclusivamente la procedura informatica che sarà resa disponibile sul sito: https://concorsips.interno.it entro il termine perentorio di 30 giorni (26 giugno), a decorrere dal giorno successivo alla data di pubblicazione (26 maggio 2017) del bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami».

Al termine della procedura informatica di acquisizione della suddetta domanda, il candidato dovrà stampare, attraverso l’apposita funzione, la relativa ricevuta che dovrà essere obbligatoriamente presentata dai candidati, il giorno della partecipazione alla prova scritta d’esame. Eventuali altre istruzioni si trovano all’interno del bando.

Concorso Polizia 2017 bando Gazzetta Ufficiale: REQUISITI

I requisiti richiesti ai candidati, per la partecipazione ai concorsi del presente bando, sono i seguenti:

  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • diploma di scuola secondaria di I grado, o equipollente;
  • aver compiuto il 18° anno di età e non aver compiuto il 30° anno di età. Quest’ultimo limite è elevato, fino ad un massimo di tre anni, in relazione all’effettivo servizio militare prestato dai concorrenti;
  • qualità morali e di condotta previste dall’art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
  • idoneità fisica, psichica ed attitudinale all’espletamento dei compiti connessi alla qualifica, da accertare in conformità alle disposizioni contenute nel decreto ministeriale 30 giugno 2003, n. 198 e nel decreto del Presidente della Repubblica 17 dicembre 2015, n. 207.

I requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza della domanda di partecipazione al concorso e mantenuti fino alla data di immissione nel ruolo degli agenti ed assistenti della Polizia di Stato, escluso il requisito dell’età massima.

Concorso Polizia 2017 bando Gazzetta Ufficiale: LE PROVE
  • Prova scritta d’esame;
  • prova di efficienza fisica;
  • accertamenti psico-fisici;
  • accertamento attitudinale.

Inoltre, per i concorsi per i VFP1 e VFP4 è prevista l’ulteriore fase della valutazione dei titoli. Il mancato superamento, da parte del candidato, di una delle prove o di uno degli accertamenti elencati, comporta l’esclusione dal concorso prescelto.

Concorso Polizia 2017 bando Gazzetta Ufficiale: LA PROVA SCRITTA

La prova scritta consiste nel compilare un questionario, articolato in domande con risposta a scelta multipla. Il predetto questionario verte su argomenti di:

  • cultura generale;
  • sulle materie previste dai vigenti programmi della scuola secondaria di primo grado;
  • sull’accertamento di un sufficiente livello di conoscenza della lingua inglese o francese a scelta del candidato;
  • accertamento di un sufficiente livello di conoscenza delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse, in linea con gli standard europei.

A ciascun candidato sarà consegnato un questionario, predisposto casualmente (funzione c.d. «random») da un apposito programma informatico che ha utilizzato una banca dati di 6000 quesiti, che sarà pubblicata sul sito istituzionale della Polizia di Stato almeno 20 giorni prima che abbia inizio la fase della prova scritta.

Graduatoria e VINCITORI

I candidati che otterranno un punteggio non inferiore ai sei decimi entreranno in graduatoria. Successivamente in base all’ordine della graduatoria (che sarà valida tre anni) i candidati saranno sottoposti agli accertamenti dei requisiti psichici e attitudinali.

I vincitori del concorso, appena nominati allievi agenti della Polizia di Stato frequenteranno 2 corsi di formazione della durata di 6 mesi ciascuno. Al termine dei totali 12 mesi di corso, saranno nominati Agenti di Polizia di Stato e saranno quindi inviati presso una stazione di Polizia lontana dalla propria città di residenza.

LEGGI anche


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU