Contagi Coronavirus 17 luglio 2020 | Risalgono in Italia mentre a Barcellona torna l’incubo lockdown

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Contagi Coronavirus 17 luglio 2020

Nelle ultime 24 ore si attesta a undici il numero dei morti e a 233 quello dei nuovi contagi Coronavirus 17 luglio 2020 in Italia.

SITUAZIONE NON PREOCCUPANTE MA TROPPA LEGGEREZZA IN GIRO

Ormai sono tantissimi coloro che pensano che l’emergenza sia ormai passata, addirittura molti sostengono che non ci sia mai stata. Sta di fatto che situazioni di mega assembramenti si registrano ovunque: spiagge, funerali, movida e chi più ne ha più ne metta.

In molte occasioni persone di tutte le età scambiano baci e abbracci come se nulla fosse mai accaduto. Ovunque si vedono mascherine assenti oppure (ormai contaminate) appese alle orecchie, agli specchietti retrovisori delle auto o indossate sotto il naso. Anche nelle aziende la situazione non è rassicurante.

I DATI DIFFUSI

Questi i dati del monitoraggio sanitario diffusi venerdì 17 luglio 2020. Complessivamente i casi dall’inizio dell’emergenza sono saliti a 243.967. In 4 regioni si registrano zero nuovi contagi rispetto al 16 luglio.

  • 196.483 guariti
  • 12.456 (-17) attualmente positivi
    • 771 le persone attualmente ricoverate con sintomi;
    • 50 quelle in terapia intensiva (22 delle quali in Lombardia);
    • 11.635 persone si trovano invece in isolamento domiciliare;
  • 35.028 deceduti (nessun morto nelle ultime 24 ore in 13 regioni);
  • 6.154.259 (+ 50.767) i tamponi effettuati per un totale di 3.692.257 casi testati.


A BARCELLONA TORNA L’INCUBO LOCKDOWN

Il governo regionale della Catalogna ha chiesto ai residenti di Barcellona di restare a casa e di uscire solo per motivi essenziali. Il timore di una nuova ondata di contagi è troppo grande pertanto 4 milioni di residenti non dovranno nemmeno recarsi presso le proprie seconde case.

Per 2 settimane nuovamente chiusi teatri, cinema, discoteche e vietate le riunioni con oltre 10 persone.

Credits: Dati diffusi dalla Protezione Civile e dal Ministero della Salute.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 29
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul sociale, fisco, lavoro e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU