Giornata ProGRAMMATICA 2016 su RADIO3 | La Lingua (ITALIANA) Batte

loading...

Giornata ProGRAMMATICA 2016 su RADIO3

L’evento nazionale realizzato dal programma “La Lingua Batte” insieme al Ministero dell’Istruzione, dedicato alla lingua italiana: la Giornata ProGrammatica 2016 su Radio3 mercoledì 19 ottobre. L’importante progetto farà parte della “Settimana della lingua italiana nel mondo” in programma dal 17 al 23 ottobre.

“La Lingua Batte” e MIUR insieme (e non solo..)

Mercoledì 19 ottobre 2016 si terrà la 4a edizione dell’evento nazionale realizzato da “La Lingua Batte” (il programma dedicato interamente alla lingua italiana in onda ogni domenica alle 10.45 e condotto da Giuseppe Antonelli).

La Giornata ProGrammatica 2016 su Radio3 è realizzato insieme al Ministero dell’Istruzione (MIUR) in collaborazione con:

  • Ministero degli Esteri (MAECI);
  • Accademia della Crusca;
  • Associazione per la Storia della Lingua Italiana (ASLI).

Da questa edizione collabora anche la Comunità Radiotelevisiva Italofona (CRI) che riunisce le principali radio in lingua italiana all’estero. Ai partner istituzionali si aggiunge quest’anno il portale Skuola.net che darà ampio spazio all’iniziativa stilando, tra l’altro, la classifica aggiornata degli errori di grammatica più diffusi tra gli  studenti italiani.



La “Settimana della lingua italiana nel mondo”

La Giornata ProGrammatica 2016 su Radio3, così come in passato, è stata scelta all’interno della “Settimana della lingua italiana nel mondo” promossa dal Maeci e dall’Accademia della Crusca che si terrà dal 17 al 23 ottobre 2016. Il tema è “L’italiano e la creatività: marchi e costumi, moda e design“.

La Giornata ProGrammatica 2016 su Radio3

L’evento è curato da Cristina Faloci per Rai Radio3 e da Paolo Corbucci per il MIUR. La Serata ProGrammatica, condotta da Giuseppe Antonelli, è a cura di Cristina Faloci per la regia di Manuel de Lucia. In redazione: Francesca Zammarelli.

La Giornata ProGrammatica è un progetto rivolto a tutti gli studenti di lingua italiana (in Italia e all’estero) e agli Istituti di cultura italiana nel mondo per valorizzare la conoscenza della nostra lingua, che spesso si accompagna al prestigio del saper progettare e saper fare artigiano universalmente noto come “Made in Italy”.

Stilisti, designer, architetti, art director e scenografi saranno ambasciatori del proprio lavoro creativo con i ragazzi delle scuole.

Il coinvolgimento degli studenti

In questa edizione saranno gli studenti a visitare alcuni luoghi della creatività tra i più rappresentativi del Made in Italy. Lo scopo è illustrare le fasi di progettazione e lavorazione di un oggetto o anche, nel caso di un museo, la storia e l’identità di un marchio italiano e la terminologia specifica del prodotto. Il tutto sarà seguito da Radio3 attraverso vari collegamenti nel corso delle diverse trasmissioni della giornata.

Ci sarà anche quest’anno una gara proposta ai ragazzi, modulata come sempre in base al contesto della “Settimana della lingua Italiana nel mondo”. Agli studenti verrà chiesto di realizzazione uno spot per la promozione dell’italiano all’estero valorizzando le competenze specifiche del loro indirizzo di studio. Le forme potranno essere le più diverse: contributi audio o video, testi, progetti grafici, animazioni. A giudicare i materiali che arriveranno, sarà un illustratore italiano di fama internazionale, Emiliano Ponzi (New York Times, Le Monde, New Yorker, Penguin Books).

La parte SOCIAL

#parolefuorimoda, il secondo hashtag a tema (oltre a quello #GiornataProGrammatica) è stato scelto per sollecitare tutti (e in particolare gli studenti) a riscoprire la straordinaria ricchezza lessicale dell’italiano, recuperando parole troppo spesso dimenticate per pigrizia o trascuratezza.

Gli ospiti

Molti gli ospiti provenienti da ambiti eterogenei, creativi e studiosi.

Si esibirà dal vivo il cantautore Daniele SILVESTRI (guarda il LIVE VIDEO di Daniele Silvestri) e via Skype interverrà anche LIGABUE . Saranno inoltre presenti:

  • la storica della lingua italiana, Valeria Della Valle;
  • Luciano Galimberti, presidente dell’ADI – Associazione per il disegno industriale;
  • la direttrice del Museo Ferragamo di Firenze Stefania Ricci;
  • il designer e musicista Lorenzo Palmeri;
  • la giornalista del Corriere della Sera, Daniela Monti;
  • Anna Canonica-Sawina, autrice del libro Le parole della moda. Piccolo dizionario dell’eleganza (Cesati 2016);
  • Giorgio Cappozzo, autore tv;
  • Daniele Grassucci, responsabile contenuti del portale “skuola.net”;
  • Clelia Sedda, direttrice artistica del festival “Error Day”;
  • Vincenzo De Luca, Direttore Generale MAECI – Sistema Paese;
  • Dino Balestra, presidente CRI e rappresentante RSI;
  • Paolo Corbucci, Direzione Generale Ordinamenti Scolastici del MIUR.
La serata conclusiva (19 ottobre 2016 ore 21)

La Giornata ProGrammatica si concluderà, come da tradizione, con la serata speciale condotta da Via Asiago a Roma da Giuseppe Antonelli che sarà trasmessa dalle 21 alle 23 in diretta su Radio3 (guarda in fondo alla pagina) e in streaming video sul sito radio3.rai.it, oltre che dalle radio italofone che avranno aderito. La Rete Due della RSI – Radiotelevisione Svizzera trasmetterà la diretta audio – video. Radio Capodistria Radio Romania Radio Atenee San Marino RTV trasmetteranno parti dell’evento in differita. Come ogni anno ci sarà la traduzione simultanea in LIS – lingua italiana dei segni.


Hanno aderito all’iniziativa
  • Museo Salvatore Ferragamo di Firenze (Istituto d’Arte di Porta Romana, Firenze, indirizzo design e moda);
  • Museo Kartell di Noviglio – Milano (Liceo Artistico Nanni Valentini, Monza);
  • Fabrica – Centro di Ricerca Gruppo Benetton Catena di Villorba – Treviso (Liceo Artistico Statale di Treviso);
  • Antonio Marras di Alghero (Istituto Superiore Enrico Fermi – Liceo Artistico Costantino, Alghero, indirizzo design, industria e grafica);
  • Fratelli Guzzini di Recanati (IPSIA Renzo Frau, Tolentino – Macerata, sez. San Ginesio);
  • Museo del Tessuto di Prato (Liceo Artistico Brunelleschi Montemurlo – Prato, indirizzo design della moda);
E ancora..
  • Quasar Design University di Roma (Liceo Artistico Caravillani, Roma);
  • Sartoria Farani di Roma (Liceo Artistico Enzo Rossi, Roma);
  • Ceramica Francesco De Maio di Vietri Srl (Liceo Artistico Sabatini Menna, Salerno);
  • Sartoria Casa Kiton di Arzano – Napoli (Istituto Cuomo Milone, Nocera Inferiore – Salerno, indirizzo produzioni tessili e sartoriali);
  • Budri Marmi Mirandola – Modena (Liceo Artistico Venturi, Modena, indirizzo design ceramico);
  • Orafo Gerardo Sacco di Crotone (Liceo Artistico Santoni, Crotone, indirizzo design oreficeria);
L’elenco prosegue con..
  • Sartoria G. Inglese S.r.l.di Ginosa – Taranto (Istituto Superiore Archimede, Taranto, produzioni artigianali e industriali e operatore moda);
  • Gucci Firenze (Istituto Tecnico Russel –Newton, Scandicci – Firenze, sistema moda, calzatura e moda);
  • Istituto Marangoni – The School of Fashion, Art  & Design (Istituto professionale produzioni artigianali Caterina da Siena, Milano, indirizzo moda);
  • Opera e Indipendent Design Festival –  Torino, Palazzo Cisterna (Liceo Artistico design industriale Renato Cottini di Torino; Istituto Superiore “Des Ambrois” professionale grafico e multimediale di Ulzio, Torino);
  • Teatro dell’Aquila di Fermo (Liceo Artistico Preziotti – Licini di Fermo e Porto San Giorgio, Fermo, indirizzo scenografia);
  • Madeamano di Caltagirone – Catania (Liceo Statale Bonaventura Secusio, Caltagirone, indirizzo design ceramico).
Ascolta Rai Radio3

LEGGI altri articoli sulla SCUOLA

@ Riproduzione riservata


Mauro Guitto

Mauro Guitto

Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia

Commenta l'articolo

Commenta per primo

Notifica
wpDiscuz
Torna SU