Il Bologna ferma la Juve | Si ferma a 15 la serie di vittorie

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


Il Bologna ferma la Juve | Si ferma a 15 la serie di vittorie

Il Bologna ferma la Juve lasciando il campionato aperto più che mai. E’ finita 0-0 e per i bianconeri sfuma la possibilità di portare a 16 il numero di vittorie consecutive in campionato. Ora tocca al Napoli, se vince al San Paolo contro i rossoneri si riporta in testa.

Il match del Dall’Ara

Si è capito fin dalle prime battute che si trattasse di una partita difficile. Il Bologna è stato molto ben messo in campo da Donadoni. Allegri ha deciso di lasciare Dybala in panchina in prospettiva Champion’s e forse ha pagato anche questa scelta. Il rientro di Pereyra, poi sostituito nella ripresa da Cuadrado, non è stato dei migliori e c’era da aspettarselo. Il primo tempo, eccetto 3 cartellini gialli (2 dei quali all’indirizzo dei bianconeri) e un paio di occasioni di Evra nemmeno tanto clamorose per la Juve e una per il Bologna, non ha regalato grandi emozioni grazie all’atteggiamento del Bologna che si è chiuso bene non concedendo spazi ai bianconeri. Nel secondo tempo gli ingressi di Cuadrado dal 46′ e di Dybala al 68′ hanno dato solo nei minuti finali una leggera scossa che tuttavia non ha prodotto i risultati sperati da Allegri. Al 53′ è stato Pogba a sfiorare il gol con un tiro dentro l’area che è finito a lato alla destra del portiere rossoblu. Donadoni ha poi effettuato due sostituzioni, Mounier per Rizzo e Constant per l’infotunato Masina al 73′ cui fa seguito quella di Brienza per Taider. Dall’83’ la Juve prova ad accelerare per cercare di pressare il Bologna che, dal canto suo, è riuscita a non farsi esageratamente schiacciare nella propria area. All’89 per poco non è arrivato il gol con Pogba che, servito sulla sinistra, ha crossato al centro ma il portiere è riuscito a deviare. Sulla deviazione Cuadrado non è riuscito a toccare per ribadire in rete. Dopo 3 minuti di recupero l’arbitro ha fischiato la fine di una brutta partita. Il Bologna ferma la Juve , sale a 34 punti raggiungendo l’Empoli, muovendo la sua classifica togliendosi la soddisfazione di fermare una squadra, la Juve, che fino a oggi nessuno era riuscita più a fermare. La Juve, forse condizionata anche dalla partita di martedì di Torino degli ottavi di Champion’s contro il Bayern Monaco, torna a casa con un solo punto, sale a 58 punti e aspetta il risultato del Napoli (56 punti) che ha subito l’occasione di riportarsi in testa alla classifica ma dovrà vincere contro il Milan al San Paolo se vorrà riprendersi il primato.

Le formazioni

JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Lichsteiner, Sturaro, Pereyra, Marchisio, Pogba, Evra; Morata, Zaza. All. Allegri.

A disposizione: Neto, Rubinho, Asamoah, Rugani, Khedira, Padoin, Cuadrado, Dybala, Lemina, Hernanes, Favilli

Indisponibili: Chiellini, Caceres e Alex Sandro

BOLOGNA (4-2-3-1): Mirante, I. Mbaye, Gastaldello, Maietta, Masina, Donsah, Diawara, Taider, Rizzo, Destro, Giaccherini. All. Roberto Donadoni.

A disposizione: Da Costa, Zuniga, Ferrari, Oikonomou, Morleo, Costant, Brighi, Crisetig, Pulgar, Mounier, Floccari, Brienza

Indisponibili: Rossettini

Torna alla Homepage de La Gazzetta Digitale

FOOD

SEGUICI SU TWITTER

@ Riproduzione riservata


Mauro Guitto

Mauro Guitto

Giornalista iscritto all’Ordine dei Giornalisti Regione Puglia

Commenta l'articolo

Commenta per primo

Notifica
wpDiscuz
Torna SU