La Vecchia Signora schiacciasassi | 4-0 al Chievo ma il Napoli è primo

Tempo di lettura stimato: 7 minuto/i


La Vecchia Signora schiacciasassi | 4-0 al Chievo ma il Napoli è primo

La Vecchia Signora schiacciasassi. Con la nettissima vittoria 0-4 contro il Chievo a Verona, i bianconeri mettono a segno la 12 esima vittoria consecutiva in campionato, eguagliando la serie della Juve di Antonio Conte del passato ma il Napoli riesce a mantenere la testa della classifica battendo al San Paolo l’Empoli 5-1 in rimonta.

Il match di Verona

Dopo la brillante vittoria in coppa Italia 3-0 a Torino contro l’Inter, la Juventus che si conferma “La Vecchia Signora schiacciasassi” si è presentata a Verona ulteriormente galvanizzata dall’impressionante serie positiva di risultati che l’hanno portata al secondo posto in classifica del campionato italiano di serie A, con un piede e mezzo nella finale di Coppa Italia e ai quarti di finale di Champion’s League dove affronteranno il Bayern Monaco. A Verona Allegri ha schierato un 3-5-2 con Buffon in porta, in difesa da sinistra a destra Caceres, Bonucci e Barzagli, a centrocampo il rientro di Alex Sandro a sinistra (squalificato Evra), Pogba, Marchisio Khedira, Lichsteiner, in avanti il rinfrancato Morata e Dybala. Il Chievo invece si è presentato con il modulo 4-3-1-2 con Bizzarri in porta, in difesa Sardo, Dainelli, Frey e Cacciatore, a centrocampo Castro, Radovanovic e Rigoni, in attacco M’Poku e Inglese.

Pronti via, la prima occasione è del Chievo con un tiro da fuori di Inglese che termina fuori. Un minuto dopo è Alex Sandro a sfiorare il gol con un tiro che termina fuori di poco oltre la traversa. L’appuntamento con il gol è solo rimandato perché al 6′ Morata, dopo una bella azione e un cross di potenza rasoterra di Lichsteiner da destra, mette in rete da pochi passi dalla porta, sul filo del fuori gioco. E’ 0-1. E’ una Juve tostissima e lo si capisce fin dai primi minuti di gioco: il vantaggio lo dimostra ulteriormente. Morata sembra un altro giocatore, si muove molto e con molta più fiducia rispetto a poco tempo fa. Al 28′ Bizzarri para un tiro non difficile del sempre guizzante Dybala, la Juve continua a spingere. Al 30′ sempre Bizzarri stavolta compie una buona parata sul tiro da fuori di Pogba. La Juve continua a premere, cerca il raddoppio prima di andare negli spogliatoi. Al 34′ però è Buffon che deve intervenire su un tiro di Rigoni che poteva cambiare la partita. Al 40′ però arriva il gol dello 0-2 ancora con il redivivo Morata che raccoglie sotto porta un passaggio di Khedira. Per Morata si tratta della seconda doppietta consecutiva. Si va al riposo come volevano i bianconeri con un più tranquillo doppio vantaggio.

Nella ripresa Sturaro prende il posto di Khedira. La partita però non cambia molto, la Juve non molla un centimetro. Al 54′ Radovanovic del Chievo per poco non trova la porta con un tiro da 18 metri. 3 minuti dopo Alex Sandro sfiora il terzo gol con un tiro che sfiora il palo. Ma l’appuntamento con lo 0-3 è rimandato di qualche minuto. Infatti al 61′ è Alex Sandro a ribadire in rete con un bel tiro sul palo di sinistra, servito da un passaggio filtrante di Pogba. Al 67′ è lo stesso Pogba che firma lo 0-4 con un tiro a sinistra del portiere Bizzarri dopo una bella azione personale. La Juve è ormai padrona del campo, il Chievo è al tappeto (già da un bel po’ per la verità). Da quel momento è un susseguirsi di quasi gol perché vanno vicini allo 0-5 Alex Sandro, Dybala, Bonucci e Morata, tra parate del portiere Bizzarri e due traverse colpite da Alex Sandro e Pogba. Finisce 0-4 dopo 2′ minuti di recupero. La Vecchia Signora schiacciasassi ha ottenuto temporaneamente la testa della classifica, per la prima volta in questa stagione, prima della partita del Napoli contro l’Empoli ma è durata poco, come vedremo tra poco.

La Vecchia Signora schiacciasassi ma il Napoli tiene meritatamente la testa: il match del San Paolo

E’ un Napoli con il doppio obiettivo quello di oggi: battere l’Empoli in casa e mantenere il primato della classifica tenendo la lanciatissima Juve al secondo posto. L’anno scorso finì 2-2 al San Paolo. E’ proibito distrarsi per non far scappar via la Juventus.

Sarri schiera un 4-2-3-1 con l’assatanato Higuain in avanti e alle sue spalle il trio Hamsic, Insigne, Callejon. L’Empoli si schiera invece con un 4-3-1-2 con Maccarone e Pucciarelli in avanti.

Parte subito bene il Napoli con determinazione e con un paio di tiri di Insigne e Higuain senza esito. Al 28′, a sorpresa, arriva il gol dello 0-1 dell’Empoli di Paredes sugli sviluppi di un calcio di punizione che viene deviato dalla difesa napoletana e spiazza Reina. La reazione del Napoli è immediata e infatti al 33′ arriva il gol del pareggio del solito Higuain, al 22 esimo gol in serie A quest’anno, che ben smarcato in area di rigore da un ottimo cross di Insigne dal vertice sinistro dell’area di rigore, colpisce di testa e trafigge il portiere dell’Empoli sulla sua sinistra. E’ 1-1. Al 37′ il Napoli raddoppia e si porta in vantaggio 2-1 con una gran punizione dal limite di Insigne (alla Maradona).

Il secondo tempo parte subito bene per i napoletani perché al 51′ il Napoli si porta sul 3-1 grazie a un’autorete di Camporese che, nel tentativo di anticipare l’attaccante napoletano sul cross di Callejon, spiazza Reina e mette nella propria porta. Il Napoli rallenta un po’ e l’Empoli cerca una timida reazione. Al 68′ Camporese cerca di farsi perdonare con un colpo di testa in area ma il pallone finisce fuori di poco. All’80′ Reina para in due tempi un tiro dalla distanza.  All’83′ arriva però il quarto gol stavolta di Callejon su cross di Mertens dalla sinistra, è 4-1. E all’88′ arriva anche il gol del 5-1 sempre con Callejon che firma una doppietta.

Finisce 5-1 al San Paolo e il Napoli vince la sua 6a partita consecutiva e si conferma meritatamente in testa alla classifica, nonostante il passo spedito della Juve che invece vince da 12 Giornate.

I risultati delle altre partite di oggi

Bologna – Sampdoria 3-2

Genoa – Fiorentina 0-0

Napoli – Empoli 5-1

Torino – Verona 0-0

Udinese – Lazio 0-0

Milan – Inter 3-0

Atalanta – Sassuolo 1-1

Carpi – Palermo 1-1

Chievo – Juventus 0-4

Roma – Frosinone 3-1

Classifica dopo la 22 esima Giornata

Napoli 50

Juventus 48

Fiorentina 42

Inter 41

Roma 38

Milan 36

Sassuolo 33

Lazio 32

Empoli 32

Bologna 29

Torino 27

Chievo 27

Atalanta 27

Palermo 25

Udinese 25

Genoa 24

Sampdoria 23

Carpi 19

Frosinone 16

Verona 11

 

Torna alla Homepage de La Gazzetta Digitale

FOOD

SEGUICI SU TWITTER

@ Riproduzione riservata


Mauro Guitto

Mauro Guitto

Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia

Commenta l'articolo

Commenta per primo

Notifica
wpDiscuz
Torna SU