Listeria in SALMONE affumicato | Ritirato un lotto e bloccata la vendita

Tempo di lettura stimato: 1 minuto/i


Listeria in SALMONE affumicato

Il Ministero della Salute non ha ancora reso nota la notizia in Italia ma la relazione è stata inviata già al RASFF e riguarda la presenza di listeria in salmone affumicato.

“Rischio grave”

Con questo grado di allerta viene catalogata la decisione del richiamo dal Ministero della Salute nel rapporto che si può leggere anche sul sito del RASFF (Food and Feed Safety Alerts – European Commission). Il RASFF è il sistema europeo di allerta rapida per alimenti e mangimi. Vediamo i dettagli dell’allerta:

  • Prodotto: Salmone affumicato affettato confezionato sottovuoto e refrigerato dal Regno Unito
  • Data avviso: 31 marzo 2017 (a seguito di controllo nazionale del 22 marzo 2017)
  • Lotto: 2017.0410
  • TMC (termine minimo di conservazione): non indicato
  • Marca: non indicata
  • Motivo del richiamo: presenza del batterio listeria in salmone affumicato pericoloso per la salute

Consigli

Naturalmente è inutile sottolineare che non tutte le confezioni di salmone presentano il problema che, ripetiamo, riguarda SOLO UN LOTTO.

Anche se non è indicata la marca e non si conosce la scadenza è dunque consigliabile leggere molto attentamente l’etichetta prima di acquistare una confezione di salmone. Nel caso invece di aziende di prodotti ittici al dettaglio e di rivendite all’ingrosso di prodotti alimentari, è consigliabile bloccare la vendita di tale prodotto. Due gli ovvi motivi: salvaguardare la salute pubblica ed evitare eventuali sanzioni che possono essere anche pesanti.



LEGGI anche
@ Riproduzione riservata



Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Commenta l'articolo

Commenta per primo

  Subscribe  
Notifica

La Gazzetta Digitale

Torna SU