Mammografia gratuita Regione Puglia | Come entrare nel programma di screening oncologico

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


Mammografia gratuita Regione Puglia

La prevenzione è molto importante per individuare precocemente eventuali malattie in modo da curarle con maggiore efficacia se diagnosticate subito. La mammografia gratuita regione Puglia rientra nel programma di screening oncologico che la Regione ha avviato per attuare una prevenzione efficace attraverso la diagnosi precoce dei tumori della mammella e del collo dell’utero e del colon-retto.

INDICE

Cosa è lo screening

Un piano d’intervento attuato dal servizio sanitario pubblico con il quale si invita la popolazione sana di un territorio a sottoporsi gratuitamente ad esami preventivi. Destinatarie sono le persone appartenenti a una certa fascia di età considerata più a rischio. Lo scopo degli esami preventivi è individuare una malattia o eventuali anomalie prima che si manifesti con sintomi.

A chi si rivolge il programma

Le attività di prevenzione oncologica si rivolgono alla popolazione costituita dalle seguenti fasce di persone ed età:

  • Screening alla cervice uterina: donne di età compresa tra i 25 e i 64 anni;
  • Mammografia: donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni;
  • screening al colon retto: donne e uomini di età compresa tra i 50 e i 70 anni.
Mammografia gratuita Regione Puglia: anche PAP-TEST e COLON RETTO

Gli screening attualmente effettuati dalla Regione Puglia riguardano:

  • seno (attraverso la mammografia)
  • cervice uterina (con il pap-test)
  • colon retto (con la ricerca del sangue occulto fecale).
Non ho ricevuto la lettera, cosa posso fare?

Nel caso in cui non fosse arrivata al proprio domicilio la lettera (per posta ordinaria) dall’Asl, si può chiedere di entrare nel programma di screening chiamando il numero del centro screening provinciale messo a disposizione dall’Azienda sanitaria.



Sottoporsi agli esami di prevenzione è rischioso?

Lo screening oncologico non comporta rischi perché gli esami servono a ridurre il rischio di diagnosticare tardivamente una malattia. Pertanto chi riceve la lettera di invito è pregato di non ignorarla e di recarsi all’appuntamento.

RIFERIMENTI PER RIVOLGERSI ALLE ASL
  • Bari: NUMERO VERDE: 800055955 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 12.00)
  • Brindisi:
    • NUMERO VERDE: 800310929 (gratuito dai telefoni fissi e mobili) attivo:
      • dal lunedì al venerdì ore 9:00 – 12:00
      • Giovedì ore 15:30 – 17:00
    • e-mail: screening@asl.brindisi.it
    • FAX: 0831-510376
  • BAT:
    • NUMERO VERDE: 800185007 (gratuito dai telefoni fissi e mobili) e 0883.577.621/688/:
      • Dal lunedì al venerdì 8,30-12,30
      • martedì e giovedì 15,30-17
    • e-mail: centroscreening.aslbat@auslbatuno.it
    • FAX: 0883.577.619
  • Foggia: NUMERO VERDE 800905501
  • Lecce: numero (a pagamento) 0832215677
  • Taranto:
    • NUMERO VERDE: 800196965 (gratuito dai telefoni fissi e mobili):
      • Dal lunedì al venerdì 9-13
      • martedì e giovedì 15-17.30.
TI POTREBBERO INTERESSARE
LEGGI ANCHE
@ Riproduzione riservata


Mauro Guitto

Mauro Guitto

Giornalista iscritto all’Ordine dei Giornalisti Regione Puglia

Commenta l'articolo

Commenta per primo

Notifica
wpDiscuz
Torna SU