Martina Franca insorge contro l’articolista di SportFair | Arriva la difesa di Galletta

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 6 minuto/i


Martina Franca insorge contro articolista SportFair

L’elemento scatenante è stato un articolo scritto sul sito SportFair da Giulia Galletta, un’articolista il cui nome al momento non risulta presente negli elenchi online degli iscritti all’Albo Giornalisti Professionisti né in quello dei Giornalisti Pubblicisti. Martina Franca insorge contro articolista SportFair. Nell’articolo la Galletta parla della visita del portiere del Bayern di Monaco e della Nazionale tedesca, Manuel Neuer, a Martina Franca. Fatto ripreso anche da testate nazionali che noi ci limitiamo a raccontare senza esprimerci a favore di nessuno. Il tutto mentre è arrivata anche la difesa di Giulia Galletta in due articoli pubblicati su due siti differenti (Calcioweb.eu e Strettoweb.com) e successivamente in un altro articolo sempre su SportFair firmato da Peppe Caridi.

L’onorevole Gianfranco Chiarelli invia esposto all’Ordine dei Giornalisti

Martina Franca insorge contro articolista SportFair che è accusata di aver descritto nel suo pezzo, Martina Franca, in un modo ritenuto dai martinesi denigratorio per la città e per i suoi abitanti. E scende in campo anche qualche esponente politico a difesa di Martina Franca che invita tutti a unirsi, a prescindere dai colori politici, per reagire contro chi ha infangato la città.

Anche l’on. Chiarelli entra nel merito scrivendo sulla sua pagina Facebook: “A nessuno è consentito offendere gratuitamente e in modo così volgare una intera comunità e men che meno Martina Franca. Anche la libertà di espressione ha i suoi limiti!!” E fa così partire un esposto all’Ordine dei Giornalisti sebbene, come abbiamo detto in apertura, Giulia Galletta non risulta presente negli elenchi degli iscritti all’Ordine. Anche se in casi del genere, è bene dirlo per dovere di informazione, risponde di eventuali responsabilità (anche) il gestore del sito e/o della testata in questione.

La rabbia dei martinesi è esplosa su Facebook, durissimi sono stati i commenti al post dell’articolo. Molti minacciano di denunciare l’autrice dell’articolo perché ritenuto offensivo. Oltre agli insulti rivolti sia a quest’ultima sia alla testata giornalistica. Anche il cantautore martinese Renzo Rubino ha commentato esprimendo la sua delusione per le parole scritte nell’articolo.

Martina Franca insorge contro articolista SportFair

Le parole di Galletta

Martina Franca insorge contro articolista SportFair. Ecco cosa scrive l’articolista Giulia Galletti:

Il grande e impeccabile portiere in attività tra le fila del Bayern Monaco infatti si trova in vacanza a…. Martina Franca. Ci sembra già di sentire le vostre voci. ‘Martina Franca?’; ‘Martina Franca dove?’; ‘Martina Franca quale?’; ‘Martina la sorella di Franca?’. Eppure il tedesco è finito proprio lì dove neanche un pugliese sognerebbe mai di trascorrere un week end. Perché sì, Martina Franca si trova in Puglia, in quella Puglia splendida e piena di sole, arte e cultura in cui però avresti potuto scegliere le spiagge attrezzate di Gallipoli (magari in estate), i trulli di Alberobello, le grotte di Castellana, gli scorci mozzafiato di Polignano, il mare cristallino di Santa Maria di Leuca, le pietre bianche di Ostuni, l’incantevole arte barocca di Lecce o il paesaggi incontaminati del Gargano.



Giulia Galletta prosegue..

Neuer perché sei finito a Martina Franca? Raccontacelo. Forse ti sarai sentito spinto da una offerta vantaggiosa di Groupon? Forse spinto da un’irrefrenabile voglia di farti del male? Oppure molto più semplicemente ha sbagliato il navigatore? Ok che la Germania è fredda come poche e che l’Italia è tutta bella, ma la questione rimane un’altra: come mai proprio lì? Come dunque non avvicinarti un po’ di più all’ILVA di Taranto per gustarne la struttura architettonica? Potrebbe essere un’idea per la prossima vacanza o no? Perché vuoi farti del male.

L’arcano della tua scelta vacanziera ci sta torturando. E come ci chiediamo se esistono davvero i folletti nei boschi, ci chiediamo come mai hai scelto la ridente cittadina di Martina Franca in Val d’Itria? Perchè? Raccontacelo. Non chiediamo altro e perciò proviamo a lanciare un hashtag clamoroso: #NueurRaccontaciPerchè“.

Spuntano anche due articoli in difesa di Giulia Galletta e un altro su SportFair

Il primo articolo, pubblicato sul sito Calcioweb.eu , è firmato da Stefano Vitetta e s’intitola: “Je Suis Giulia Galletta, attacco vergognoso alla giornalista“.

Vitetta scrive: “I martinesi hanno preso d’assalto i social, tanti i messaggi offensivi, da “giornalaia” e “pennivendola” sono quelli meno pesanti, senza citare quelli volgari e ingiuriosi, addirittura sessisti per il solo fatto che la giornalista in questione è donna. Cose da terzo mondo.

Prosegue Vitetta: “Abbiamo letto e riletto l’articolo e ci sembra evidente l’ironia utilizzata dalla giornalista Giulia Galletta, nessuno ha voluto mettere in dubbio la bellezza di una città come Martina Franca, una delle più importanti mete turistiche della Puglia. Abbiamo avuto modo anche di seguire le vicende calcistiche del Martina Franca, una realtà che sempre ci ha fatto molto simpatia ma adesso questi attacchi gratuiti hanno del vergognoso. I martinesi si sono arrabbiati e sinceramente ci viene difficile capirne il motivo, anzi a nostro avviso Martina Franca ha così avuto maggiore visibilità. E allora apriamo la mente… Je suis Giulia Galletta.

Questo è invece l’altro articolo pubblicato su SportFair firmato da Peppe Caridi

L’altro articolo che difende la Galletta

E’ il pezzo pubblicato da StrettoWeb firmato da Ilaria Calabrò che dice: “stanno vergognosamente aggredendo la giovane giornalista reggina come se venisse da chissà quale città del profondo Nord, evidentemente hanno sbagliato tutto. Non sanno che Giulia è di Palmi, in provincia di Reggio Calabria. Quindi Giulia è più terrona dei martinesi.

Prosegue la Calabrò di Stretto Web: “La giovane giornalista di Sport Fair sarebbe colpevole di aver ironizzato con un brillante articolo satirico sull’avvistamento di Neuer“. Secondo la Calabrò solo i martinesi non avrebbero compreso lo spirito ironico della Galletta che invece è stato capito altrove, da Gene Gnocchi alle testate nazionali.

E conclude così: “Rispetto al provincialismo martinese (e più in generale, tipicamente meridionale) che spopola sul web (dietro la tastiera di un pc), noi stiamo dalla parte della nostra Giulia. Ecco perché Je Suis Giulia Galletta: brillantezza, genialità, arte giornalistica. E’ un esempio da seguire, rispetto alle violenze del vergognoso popolo dei social.

LEGGI altri articoli dalla PUGLIA



@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Un pensiero riguardo “Martina Franca insorge contro l’articolista di SportFair | Arriva la difesa di Galletta

  • Avatar
    22 Febbraio 2017 in 19:23
    Permalink

    la “giornalista” galletta, solo che usa il nome della città “Martina la sorella di Franca” è da radiare dall’albo, poi scrive “proprio lì dove neanche un pugliese sognerebbe mai di trascorrere un weekend” altra baggianata incredibile, visto che oltre ai pugliesi tra cui tanti baresi, giungono nella capitale della valle d’Itria da tutta italia e da tutto il mondo….poi chiude in bellezza quando nomina squallidamente “perchè non gustare l’architettura dell’ILVA”….qui il punto più basso del suo pessimo articolo che di satirico non ha assolutamente nulla (leggesse lercio se vuole imparare a fare satira) anche perchè l’ILVA è a Taranto e , Taranto stessa, richiama un certo numero di turisti visto che ha il più importante museo della magna grecia e un castello aragonese ristrutturato ed aperto al pubblico gratis che nasconde meraviglie su meraviglie….certo qualche martinese ha anche esagerato con insulti e quant’altro…ma si sa, quando ti toccano la mamma, la squadra di calcio e la tua città esce tutto il peggio del peggio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU