Massimiliano Allegri RIchiama Juve risponde | Netta vittoria dei bianconeri

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Massimiliano Allegri RIchiama Juve risponde

Dinamo-Juventus 0-4. I bianconeri recepiscono il messaggio del proprio tecnico e si sbarazzano della Dinamo Zagabria senza alcuna difficoltà. Massimiliano Allegri RIchiama Juve risponde.

Tornano al gol sia Higuain sia Dybala

Allegri e i tifosi attendevano i gol della coppia d’attacco juventina e loro non hanno deluso: prima el Pipita poi Dybala sono andati a segno in una partita non certo divertente e non per colpa dei bianconeri, sbloccandosi entrambi.
Tutti concentrati nella Juve, dalla difesa all’attacco.
Una Dinamo assolutamente rinunciataria dall’inizio del match e anche quando era sotto. Niente pressing, nessun tentativo di attacco, anche per merito dei concentrati 11 schierati da Allegri.
Unica nota stonata, il quasi infortunio di Pjanic (che è andato a segno per primo) che è rimasto negli spogliatoi nell’intervallo a causa di una botta ricevuta da un avversario (sostituito da Cuadrado).
Da segnalare gli ingressi nel secondo tempo sia di Mandzukic (al posto di Higuain) sia di Pjaca (al posto di Barzagli), l’ex, applauditissimo dal suo ex pubblico.

I gol

Il primo è arrivato grazie a una dormita dei centrali difensivi della difesa della Dinamo che hanno permesso a Pjanic di inserirsi a centro area e battere il portiere in uscita.
Il secondo gol è arrivato su un cross di Pjanic che ha pescato Higuain che ha stoppato bene e ha infilato con un bel tiro alla sinistra del portiere croato.
Non poteva non partecipare anche Dybala che, nel secondo tempo, si smarcava, riceveva palla e faceva partire un gran tiro di sinistro da circa 25 metri battendo il portiere alla sua sinistra.
Il 4° gol è arrivato a poco più di 5 minuti dal termine su un calcio di punizione di Dani Alves, al suo terzo gol consecutivo.

Le formazioni

Dinamo Zagabria (4-3-3): Semper; Situm, Sigali, Schildenfeld, Pivaric; Antolic, Benkovic, Jonas; Soudani, Fernandes, Pavicic.
A disp.: Livakovic, Henriquez, Machado, Gojak, Hodzic, Fiolic, Peric. All.: Sopic
Indisponibili: Stojanovič (strappo al tendine della coscia), Mățel (pubalgia), Karimi (fuori forma)
Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Dani Alves, Khedira, Hernanes, Pjanic, Evra; Dybala, Higuain.
A disp.: Neto, Alex Sandro, Lemina, Sturaro, Cuadrado, Pjaca, Mandzukic. All.: Allegri.
Indisponibili: Marchisio (ginocchio), Rugani (ginocchio), Asamoah (ginocchio), Benatia (coscia).

Stadio Maksimir di Zagabria



I risultati della seconda giornata

Gruppo E
Monaco-Bayer Leverkusen 1-1
CSKA Mosca-Tottenham 0-1

Gruppo F
Borussia Dortmund-Real Madrid 2-2
Sporting Lisbona-Legia Varsavia 2-0

Gruppo G
København-Club Brugge 4-0
Leicester-Porto 1-0

Gruppo H
Siviglia-Lione 1-0
Dinamo Zagabria-Juventus 0-4 (24′ Pjanic, 31′ Higuain, 57′ Dybala, 84′ Dani Alves)

Classifica Girone H
  1. Siviglia 4
  2. Juventus 4
  3. Lione 3
  4. Dinamo Zagabria 0

LEGGI altri articoli sulla Champion’s League



@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU