PLASMON dice addio OLIO DI PALMA | BISCOTTO e la linea NUTRIMUNE

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


PLASMON dice addio OLIO DI PALMA

Con il nuovo BISCOTTO e la linea NUTRIMUNE, PLASMON dice addio OLIO DI PALMA, un percorso che finalmente mostra la volontà di cambiare.

La linea Nutrimune (quasi) senza olio di palma

Diciamo subito che trattasi al momento di qualcosa di più di una intenzione, consideriamolo un inizio di una graduale sterzata perché PLASMON dice addio OLIO DI PALMA non per tutti i prodotti ma al momento nel Biscotto Plasmon senza olio di palma (cliccaci sopra per andare sulla pagina “Ti abbiamo ascoltato” creata all’uopo da Plasmon per presentare alle mamme la novità) e nelle diverse versioni della nuova linea Nutrimune (eccetto nella versione Latte di crescita Nutrimune 3 Biscotto che ancora presenta tra gli ingredienti il famigerato e insalubre olio indicato come “sostenibile” (che presto sparirà del tutto, giura la Plasmon).

La Plasmon più che sottolineare l’assenza di olio di palma mette in evidenza, per questa nuova linea, la presenza di un nuovo ingrediente e dice “Tutto è cominciato nel 2007, quando i ricercatori cominciarono a studiare un ingrediente che potesse rispondere ai bisogni dei bambini. Gli studi sono andati a buon fine, generando la nascita di un ingrediente semplice ed esclusivo: il Latte Fermentato con L. paracasei CBA L74. Questo ingrediente è stato aggiunto ai latti Plasmon Nutrimune, una linea unica perché contiene l’esclusivo ingrediente, Latte Fermentato con L. paracasei CBA L74 ed è senza Olio di Palma. Da oltre 40 anni Plasmon studia continuamente le formule adatte per la crescita del tuo bambino. Da oggi con Nutrimune, abbiamo innovato anche la nostra offerta dei latti di proseguimento e crescita.

La linea nasce dai controlli in ogni fase del processo dagli allevamenti ai lotti di produzione, selezioniamo con cura gli allevamenti per ottenere la migliore qualità di latte. Periodicamente gli esperti Plasmon effettuano visite per verificare che gli standard qualitativi siano rispettati. Per garantire i più alti standard qualitativi e per conservare intatta l’integrità dei nutrienti, utilizziamo latte vaccino liquido come materia prima di Nutrimune. La produzione dei latti Nutrimune è realizzata interamente in Italia, nello stabilimento di Ozzano Taro (Parma). È qui che nasce ogni Latte Plasmon Nutrimune“.

Plasmon racconta com’è nato l’esclusivo ingrediente L. paracasei CBA L74

Dopo oltre 9 anni di ricerca in Italia, nasce l’esclusivo ingrediente Latte Fermentato con L. paracasei CBA L74: il risultato di un processo di fermentazione brevettato da Plasmon.

  1. Selezione del fermento L. paracasei CBA L74, presente in natura
  2. Aggiunta del fermento L. paracasei CBA L74 al latte vaccino
  3. Esecuzione di un processo di fermentazione tradizionale come quello dello yogurt
  4. Con questo processo il fermento L. paracasei ha rilasciato preziosi «metaboliti» nel Latte Fermentato
  5. Pastorizzazione del Latte Fermentato alla temperatura di 75° per inattivare il fermento
  6. Nascita dell’esclusivo latte fermentato con paracasei CBA L74, sviluppato e brevettato da Plasmon
  7. E’ stato poi aggiunto in tutta la linea Plasmon Nutrimune sia nella versione in polvere sia in quella liquida

LEGGI altri articoli sul tema OLIO DI PALMA



@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU