Riparte il Salvagente del Turista | Vademecum per i viaggiatori

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Riparte il Salvagente del Turista

Anche quest’anno, con l’arrivo dell’estate, riparte il Salvagente del turista, il servizio attivato dal coordinamento istituito a livello locale dalla Confconsumatori – Federazione Provinciale di Brindisi e dall’Associazione Nazionale Dalla Parte del Consumatore. Il “Salvagente del Turista”, date le numerose segnalazioni che periodicamente pervengono al coordinamento, ritiene utile fornire ai consumatori un piccolo vademecum per cercare di fare fronte ai disservizi aerei.

VADEMECUM per il consumatore

Nelle ipotesi di cancellazione del volo, negato imbarco, ritardo prolungato, ecc.., il consumatore deve:

  1. chiedere espressamente, già in aeroporto, i motivi del disservizio ed insistere in caso di risposte generiche o evasive;
  2. ritirare la “Guida pratica sui diritti del passeggero” dell’ENAC presso gli uffici informazioni dell’aeroporto;
  3. verificare che l’assistenza che viene fornita e che la soluzione al problema che viene proposta corrisponda a quanto previsto dalla guida;
  4. in caso negativo, reclamare e contestare la mancata osservanza;
  5. rivendicare il diritto di essere aggiornati ogni trenta minuti sull’evolversi del caso;
  6. chiedere e conservare tutta la documentazione utile a dimostrare il disservizio;
  7. farsi rilasciare le ricevute di tutte le spese sostenute a causa del disservizio e conservarle, al fine di chiedere successivi rimborsi;
  8. conservare tutti i documenti del viaggio: copia descrizione del volo, ricevuta della carta di imbarco (il talloncino che restituisce la hostess al momento dell’imbarco), tagliandi identificativi dei bagagli, ecc.;
  9. annotare i nominativi di altri passeggeri con i relativi recapiti al fine di rintracciar qualora dovesse occorrere la loro testimonianza in una fase successiva di contenzioso;
  10. non farsi ingannare da promesse verbali di indennizzo da chiunque provengano. Servono solo a fare “abbassare la guardia”;
  11. appena rientrati, spedire una raccomandata a.r. con la quale si espongono i fatti e si chiede il risarcimento dei danni subiti.

Il responsabile del coordinamento Confconsumatori – Dalla Parte del Consumatore, avv. Emilio Graziuso: “Il Salvagente del Turista è al 15° anno di attività e registra un aumento costante di cittadini che in tutti i mesi dell’anno si rivolgono al servizio per  segnalare disservizi, per chiedere  assistenza per danni dagli stessi subiti o semplicemente per chiedere informazioni sui propri diritti. Al fine di fornire una informazione rapida ai consumatori abbiamo dedicato la sezione Salvagente del turista del sito ai diritti dei turisti ed alle tipologie di risarcimento del danno che dagli stessi possono essere richiesti”.

Per maggiori informazioni

Tel. 3470628721

Sito web ConfconsumatoriBrindisi.it

Pagina Facebook Confconsumatori-Brindisi



@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Scrivo articoli sul fisco, sociale, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU