Il ciambellone romagnolo | Zambela, la ricetta del dolce tipico di Romagna

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Prepariamo il ciambellone romagnolo

La ciambella romagnola è un dolce rustico tipico della cucina romagnola la cui base è realizzata con farina, burro, latte e strutto ed è conosciuta anche con il nome di “brazadela” nel dialetto di origine. Dunque prepariamo il ciambellone romagnolo..

Il ciambellone

Generalmente di forma ovale, la ciambella è croccante all’esterno e morbida e asciutta all’interno. Come accade per molte delle preparazioni tradizionali, difficilmente si può risalire a una ricetta originale in quanto il dolce veniva preparato con dosi differenti da famiglia a famiglia.
Oggi esistono numerose varianti di questa ricetta ma restano invariate le caratteristiche principali del dolce perché è privo del buco centrale (a differenza delle comuni ciambelle) ed è cosparso di granella di zucchero, che lo rende particolarmente dolce e saporito.

Ideale per fare colazione al mattino, per uno sfizioso fine pranzo o per merenda, ma comunque sempre buona e rassicurante come le sue venature in superficie, simili ad un sorriso! La sua preparazione è molto semplice, vediamola insieme (nella nostra ricetta abbiamo omesso lo strutto per renderla più leggera) e prepariamo il ciambellone romagnolo.

  • 500 gr. di farina
  • 300 gr. di zucchero
  • 200 gr. di burro
  • 3 uova
  • un bicchiere di latte
  • 1 bustina di lievito per dolci in polvere
  • un po’ di scorza di limone grattugiata
  • zucchero in granella per decorare.


Preparazione

Impastare la farina e il burro sciolto, le uova, lo zucchero e il latte necessario per ottenere una pasta consistente ma non troppo morbida. Subito dopo aggiungere all’impasto il lievito e la scorza del limone grattugiato. Imburrare uno stampo da forno (preferibilmente ovale) sistemarvi l’impasto e livellarlo. Spennellare in superficie con un tuorlo sbattuto e granella di zucchero. Far cuocere in forno non troppo caldo (circa 170°), per mezz’ora circa.

Ovviamente è superfluo descrivere come quelle piccole crepe sulla crosta croccante e zuccherosa della ciambella, quel fragrante profumo che si spande per tutta la casa e quel sapore di tradizione, che solo le cose semplici sanno infondere, possano dare una immensa soddisfazione!

Il consiglio

L’impasto della ciambella può essere variegato al cacao o arricchito con mele a fettine, uvetta, pezzetti di cioccolato. Sbizzarritevi con la fantasia e fateci sapere cosa pensate della ciambella romagnola.

LEGGI ANCHE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Rosita

Rosita

Food Blogger, articolista di food, wellness e salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU