Puglia Ge Avio Grotta Palazzese | Approvati progetti per 105 mln

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 5 minuto/i


Puglia Ge Avio Grotta Palazzese

Puglia Ge Avio Grotta Palazzese. Dalla multinazionale americana General Electric Avio (GE Avio) al pugliese Hotel Grotta Palazzese, di Polignano a Mare (Ba), si moltiplicano gli investimenti in Puglia. Vanno a segno progetti per 105 milioni di euro che significano innovazione, opportunità di sviluppo e competitività per la Puglia.

Ossigeno per la Puglia

Puglia Ge Avio Grotta Palazzese. A pochi giorni dal superamento del miliardo di euro per le richieste di investimenti in Puglia annunciati dal presidente Michele Emiliano e dall’assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone, la Giunta regionale ha dichiarato ammissibili i progetti di General Electric Avio per 95.5 milioni di euro (con due progetti a Bari e Brindisi agevolati dallo strumento dei Contratti di Programma regionali) e Hotel Grotta Palazzese (grazie ai PIA, Programmi Integrati di Agevolazione)  per 9.5 milioni di euro.

GE Avio, che opera nel settore aerospaziale, realizzerà a Bari un progetto di ricerca dedicato al controllo di futuri propulsori aeronautici avanzati da impiegare anche per i droni, e a Brindisi celle di lavorazione completamente automatizzate dedicate alla produzione di turbine a bassa pressione con componenti ad elevato contenuto tecnologico. Sempre a Brindisi saranno realizzati anche impianti per tecnologie innovative di riparazione di motori aerospaziali.

Grotta Palazzese vuole invece migliorare lo standard qualitativo del suo hotel, portandolo da 4 a 5 stelle.

Puglia Ge Avio Grotta Palazzese

La soddisfazione del Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano: “La Puglia compie un altro passo importante nella strada dell’innovazione con vantaggi enormi in termini di sviluppo e di lavoro. Nella nuova programmazione puntiamo ancora di più sull’innovazione, trasformandola in una condizione indispensabile per ricevere le agevolazioni pubbliche agli investimenti: le imprese devono fare necessariamente attività di ricerca se chiedono i nostri incentivi. Una simile prerogativa, applicata agli investimenti delle multinazionali, sta trasformando la Puglia in un hub di ricerca mondiale. A dimostrarlo sono proprio i due progetti di GE Avio. Questo è il nostro obiettivo politico: fare della Puglia una piattaforma di innovazione che diventi il cuore della ricerca globale“.

L’assessore regionale Loredana Capone: “Innovazione aerospaziale e miglioramento dell’offerta turistica. Con questi progetti si esprimono al meglio due anime della Puglia rendendola più competitiva su entrambi i fronti. I due investimenti di GE Avio pongono al centro dell’attenzione la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale, riservando ad essi quasi la metà dell’investimento totale. Interamente dedicato a ricerca e sviluppo è il progetto che si svilupperà a Bari negli spazi del Politecnico e con una rilevante quota anche il progetto di Brindisi. Con l’investimento di Grotta Palazzese, invece migliora la qualità dell’offerta turistica che si arricchirà di nuove sale ricevimenti e di suite a 5 stelle per sviluppare l’accoglienza 365 giorni l’anno di uno dei luoghi simbolo della ricezione made in Puglia“.



Puglia Ge Avio Grotta Palazzese: i dettagli dei progetti
Investimento di “GE Avio Srl” a Bari (negli spazi del Politecnico), realizzato con l’incentivo regionale dei “Contratti di Programma”

Il progetto del valore di oltre 30,2 milioni di euro, di cui 17,6 le agevolazioni pubbliche, è interamente dedicato a ricerca industriale e sviluppo sperimentale.
Le attività riguardano una nuova piattaforma tecnologica relativa ai sistemi di monitoraggio e controllo di futuri propulsori aeronautici avanzati per applicazioni civili e militari, impiegabili anche per velivoli a pilotaggio remoto. Si intende studiare e validare tecnologie utili alla progettazione di sistemi di monitoraggio e controllo. Obiettivo è quello di acquisire un insieme di conoscenze multidisciplinari per la realizzazione di un sistema di controllo completo per motori aeronautici avanzati. I posti di lavoro, a fine progetto, raggiungeranno le 14 unità.

Investimento di “GE Avio Srl” a Brindisi, realizzato con l’incentivo regionale dei “Contratti di Programma”

Il progetto del valore di oltre 65,2 milioni di euro di cui 20,4 le agevolazioni pubbliche, prevede investimenti sia in attivi materiali (opere murarie, macchinari e attrezzature per 49,5 milioni di euro) sia in ricerca e sviluppo (15,7 milioni).

Il programma industriale riguarda la realizzazione di celle di lavorazione automatizzate e di impianti per tecnologie di riparazione innovative. Le attività di ricerca e di sviluppo sono indirizzate invece alla maturazione di nuove tecnologie e competenze, al miglioramento della competitività dei siti di GE Avio in Puglia e ad assicurare una partecipazione di qualità ai futuri progetti per motori di nuova concezione. I posti di lavoro, una volta realizzati i progetti, arriveranno a 708 unità.

Investimento di “Hotel Grotta Palazzese Srl” a Polignano a Mare (Ba) con l’incentivo “Pia Turismo”

Il progetto del valore di 9,47 milioni di euro, di cui 2,3 milioni le agevolazioni pubbliche, prevede la realizzazione di interventi finalizzati al miglioramento dello standard qualitativo della struttura ricettiva e all’innalzamento della classificazione alberghiera, che passerà dall’attuale “4 stelle” a “5 stelle” (per il corpo centrale). È prevista la ristrutturazione delle dependance alberghiere e sarà anche completato l’immobile a rustico chiamato “Suono del Mare”, all’interno del quale saranno realizzate 2 sale per ricevimenti e 2 suite a “5 stelle”.
I posti di lavoro, a progetto ultimato, saranno incrementati a 26 unità.

I Contratti di Programma e i Pia Turismo sono gestiti per la Regione da Puglia Sviluppo Spa in qualità di soggetto intermedio.

LEGGI ANCHE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU