Riforma Esame Terza media 2018 | Meno prove scritte e test Invalsi anticipati, le novità

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Riforma Esame Terza media 2018

Firmato il decreto attuativo dalla ministra Valeria Fedeli che applica le nuove regole indicate dalla della “Buona scuola“. Vediamo quali saranno le novità introdotte dalla riforma esame terza media 2018.

Novità su prove e valutazioni

Le prove Invalsi non si sosterranno più a giugno con gli esami di 3a media ma nel mese di aprile, rendendo meno pesante il compito degli studenti. A giugno restano le prove di Italiano e Matematica alle quali si aggiunge la prova di Inglese. Gli studenti dovranno sostenere gli Invalsi tra il 4-21 aprile con delle prove online al computer se vorranno essere ammessi agli esami di giugno.

Le PROVE

A partire dall’anno scolastico in corso 2017-’18, le prove dell’esame di terza media saranno suddivise:

  • 3 scritti
    • 1 prova di Italiano
    • Una prova di Matematica
    • 1 prova di lingue straniere (articolata in due sezioni per ogni lingua straniera studiata)
  • 1 orale.


La prova di ITALIANO

Il test di ITALIANO sarà teso a verificare la padronanza della lingua, il modo di esprimersi e di esporre il pensiero degli studenti. Le tracce comprenderanno i seguenti testi:

  • narrativo, descrittivo e argomentativo (gli studenti dovranno essere in grado di raccontare una storia, di esprimere ed esporre la propria opinione);
  • comprensione e sintesi di un testo letterario, divulgativo, scientifico.
Il test di MATEMATICA

Le aree delle quali bisognerà dimostrare le conoscenze acquisite sono le seguenti:

  • numeri
  • spazio e figure
  • relazioni e funzioni
  • dati e previsioni

IN LIBRERIA: “Datti una regola. Fonologia, ortografia, morfologia. Datti in più-Attività-Traguardi-Prove INVALSI. Per la Scuola media. Con espansione online”

Riforma Esame Terza media 2018: REQUISITI per essere ammessi

Gli studenti del 3° anno delle scuole secondarie di I grado dovranno risultare nelle seguenti condizioni se vorranno essere ammessi agli esami:

  • frequentazione di almeno 3/4 del totale delle ore annuali;
  • assenza di sanzioni disciplinari;
  • partecipazione alle prove Invalsi di Italiano, Matematica e Inglese.
TI POTREBBERO INTERESSARE
@ Riproduzione riservata


Mauro Guitto

Mauro Guitto

Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia

Commenta l'articolo

Commenta per primo

Notifica
wpDiscuz
Torna SU