ROAMING gratis per sempre | In Europa da oggi 15 giugno niente più costi aggiuntivi

loading...

ROAMING gratis per sempre

La tanto attesa svolta è finalmente arrivata: roaming gratis per sempre. Da oggi, 15 giugno 2017, dall’estero si può telefonare, navigare in internet e mandare sms senza pagare costi aggiuntivi.

Per lavoratori e vacanzieri una buona notizia

Sono 28, ai quali si aggiungeranno poi anche la Norvegia, il Liechtenstein e l’Islanda, i Paesi dell’Ue dai quali si potrà utilizzare il proprio telefono senza vedersi applicare costi aggiuntivi. Dunque inviare un sms, telefonare e navigare in internet da uno dei paesi europei costerà lo stesso prezzo in base al piano tariffario dell’operatore scelto in fase di attivazione della propria sim (prepagata o in abbonamento). La novità è certamente molto apprezzata da chi viaggia in Europa per lavoro e anche da chi lo fa per vacanza…



Furbi, attenzione

Un risultato fortemente voluto dalla Commissione europea, sostenuta dall’Europarlamento che lo ha finalmente conseguito per la gioia dei tantissimi consumatori. Per evitare che qualcuno ci marci sopra attivando una sim all’estero a costi inferiori per poi utilizzarla nel proprio Paese, ci saranno dei frequenti controlli (circa ogni 4 mesi). I casi che attireranno di più le attenzioni di chi effettuerà i controlli saranno quelli di consumi che avverranno esclusivamente all’estero. Dal canto loro, per combattere un eventuale (e probabile) tentativo di approfittare della novità, gli operatori potranno stabilire un limite alla quantità di traffico roaming che potranno effettuare gli utenti. Il consiglio è di LEGGERE le clausole e le eventuali modifiche apportate ai contratti dal vostro operatore.

Roaming gratis per sempre, ma non ovunque

E’ valido nel caso in cui vi troviate in uno dei Paesi dell’UE tranne, al momento la Svizzera. Grazie al roaming gratis per sempre, si può fare tutto ciò che di solito si fa con il proprio telefono, anche rinnovare il proprio abbonamento. Il tutto senza costi di roaming. Anche ricevere chiamate non avrà più il costo di 0,27 cent al minuto ma attenzione perché in alcuni casi i costi ci sono ancora. Nei paesi non appartenenti all’UE (come Svizzera e Turchia) le tariffe di roaming restano in vigore. A meno che l’abbonamento o la prepagata a suo tempo sottoscritta non comprenda già una tariffa a costo zero per quei paesi. Conviene, nel dubbio, informarsi tramite il proprio operatore riguardo a questa eventualità.

Il roaming sarà gratis fino al 30 marzo 2019 in Gran Bretagna perché, com’è noto, è uscita dall’Euro e da quella data dovrebbe diventare operativa la Brexit.

E per le chiamate dall’Italia?

E’ certamente una delle prime domande venute in mente a tutti: “E se telefono dall’Italia a una persona all’Estero?” In questo caso si pagheranno dei costi aggiuntivi. Le chiamate effettuate dal proprio Paese di residenza verso i Paesi dell’UE non rientrano nel roaming gratuito.

E se l’operatore continua ad applicare dei costi?

Se doveste verificare che il vostro operatore continua a farvi pagare i costi del roaming (nei casi dove non dovrebbe più farlo), contattatelo al più presto per capire il perché.


LEGGI anche
@ Riproduzione riservata


Mauro Guitto

Mauro Guitto

Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia

Commenta l'articolo

Commenta per primo

Notifica
wpDiscuz
Torna SU