Uova alla Benedict in salsa olandese | La ricetta originale per un pieno di energia

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Uova alla Benedict

La ricetta originale, l’immancabile piatto in ogni brunch statunitense che si rispetti, uova alla Benedict, un piatto che soddisfa il palato nella sua complessità. Tanta energia per affrontare la giornata con una pietanza non propriamente light ma ogni tanto uno strappo alla regola si può fare. Vediamo come si preparano.

INGREDIENTI

Per la Salsa Olandese:

  • 2 tuorli
  • 2 cucchiai d’acqua
  • 90 gr di burro chiarificato fuso
  • 1/2 cucchiaino di succo di limone
  • sale e pepe q.b.

Uova alla Benedict: inoltre

  • 8 fette di bacon
  • 4 Muffins
  • 3 cucchiai di aceto
  • 4 uova.


Preparazione

Premesso che la cottura della salsa sarà a bagnomaria, è importante che l’acqua non raggiunga mai il bollore. Versare quindi i tuorli nel pentolino e romperli con una frusta. Mescolare e aggiungere il succo di limone, poi aggiustare di sale e pepe, infine aggiungere il burro chiarificato e continuare a mescolare. La salsa a questo punto inizierà a cambiare colore diventando più chiara, così come cambierà anche la sua consistenza. Cuocere circa 5 minuti a fuoco dolce, mescolando sempre, per ottenere la salsa olandese. Tostare il bacon finché sarà ben croccante e anche i muffin. Adagiare il bacon croccante sulle fette di muffin e tenere il tutto in caldo.

Per le uova in camicia, portare a ebollizione una grossa pentola d’acqua, abbassare la fiamma e unirvi l’aceto. L’acqua dovrà sobbollire appena. Sgusciare un uovo per volta e versarlo in una ciotolina, quindi farlo scivolare con cura nell’acqua e aceto (E’ consigliabile non immergerne più di 3 alla volta). Lasciar cuocere per 2-3 minuti finché gli albumi avranno una consistenza soda ma non dura. Con un cucchiaio forato estrarre dolcemente le uova dall’acqua e scolarle bene. Ricoprire velocemente muffin e pancetta con l’uovo, velare il piatto con la salsa olandese e servire subito in tavola ai vostri affamati ospiti.

LEGGI ANCHE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Rosita

Rosita

Food Blogger, articolista di food, wellness e salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU