Almo Bibolotti mangia gli insetti | (VIDEO) “Abbattiamo i tabù con l’entomofagia, step 1, i GRILLI”

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Almo Bibolotti mangia gli insetti

Il finalista della terza edizione di MasterChef, Almo Bibolotti mangia gli insetti a Berlino abbattendo un tabù, come ha ammesso lui stesso in un video.

L’entomofagia

E’ un termine che deriva dal greco éntomos (insetto) e phăgein (mangiare) che si riferisce a un regime dietetico (obbligato o facoltativo) che vede gli insetti come alimento. E’ una pratica di alimentazione di cui si sta parlando molto negli ultim mesi ed è diffusa in molte popolazioni del pianeta.

Di fondo c’è la necessità di provare gusti nuovi, di integrare la propria dieta di ulteriori proteine o semplicemente .. per moda. E così anche Almo Bibolotti è “caduto” nella tentazione di provare questa forma di alimentazione “alternativa” e “integrativa” mangiando un grillo in diretta Facebook.

Ex reticente?

In una mia intervista realizzata 3 anni fa (2015), alla domanda “Cosa non vorresti mai vedere o mangiare a tavola ?“, Almo aveva risposto: «Io sono una buona forchetta, mangio tutto e non mi spaventa nulla. Qualche reticenza l’avrei per gli insetti anche se oggi fa gran figo far mangiare gli insetti perché dicono sia la cucina del futuro. Francamente ho qualche perplessità».

A distanza di tempo Almo ha cambiato idea decidendo tuffarsi in questa nuova esperienza alimentare… lo avrà fatto perché “fa gran figo“, come disse lui o perché c’è una reale voglia di sperimentare?



Almo Bibolotti mangia gli insetti: “Abbattiamo i tabù….entomofagia….step 1, i GRILLI

Un’altra grandissima novità qui a Berlino che ho avuto modo di apprezzare e sperimentare è il cibo a base di insetti. Questa è una cavalletta e grazie a Nicole, una cara amica che alleva insetti a Berlino, mi sono avvicinato a questa nuova pratica, l’entomofagia“.

Almo mangia la cavalletta e dice: “E’ quello che noi cerchiamo con il pane tostato, il capocollo disidratato, invece è bello poter scorprire che anche con gli insetti si possono dare dei gusti e delle sensazioni a dei piatti. Di cosa dà la cavalletta? Di fieno. Quindi se voglio dare un sentore di fieno a una ricetta, da oggi in poi potrò utilizzare anche una cavalletta“.

Alcune reazioni

Scrive un utente: “Il sentore di fieno si potrebbe dare col fieno?” mentre altri non mostrano, diciamo così, di apprezzare la cavalletta. Poi Almo scrive: “Non sostituirei mai il nostro cibo con altro, ma oggi di questo si parla tanto e se non provi personalmente certe cose, non puoi parlarne con cognizione di causa“.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU