Audax Travacò | Il cammino della squadra pavese in 2a Categoria

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Audax Travacò | Il cammino della squadra pavese in 2a Categoria

Audax Travacò, squadra di seconda Categoria pavese: affacciamoci sul mondo dilettantistico e scopriamo di più di una delle formazioni rivelazione di questo finale di campionato.

Audax Travacò

Sta facendo bene nel campionato di Seconda Categoria Pavese (Girone W) stiamo parlando dell’Audax Travacò. La formazione di un piccolo comune in provincia di Pavia, Travacò Siccomario, dopo un inizio tutt’altro che facile, vuoi per il fatto d’essere una neo promossa e quindi il doversi acclimatare con la nuova categoria, ha reso il cammino di questa formazione pieno di buche. Tuttavia con il certosino lavoro di tutto lo staff dirigenziale, dal Presidente Di Salvo al Direttore Pierangelo Torri fino al Team Manager Daniele Filini e dell’allenatore Alessandro Torri, le sorti della formazione giallogranata stanno dando i meritati frutti con un finale di campionato nettamente in crescendo tant’è che la salvezza (obiettivo minimo stagionale) è già stata raggiunta. La formazione ha affrontato questo campionato di seconda categoria, con un mix di giovani rampanti e di belle speranze: Riccardo Zanoni, promettente ed elegante difensore, Pierangelo Coccorullo, “pitbull” della mediana e l’estroso jolly offensivo Mauro Tuoto. Integrati da giocatori esperti come Giuseppe Bancolini, stantuffo difensivo, l’altro esperto difensore Andra Biscaro e il genio e piedi educatissimi di Claudio Monti. In questo mix va aggiunto un mercato invernale di qualità che ha portato in maglia giallo granata giocatori esperti e di valori quali Filippo Albanese (quasi 30 anni sui campi da calcio e più di 400 reti in carriera) Giovanni Randisi, puntero letale, Simone Sorce, folletto offensivo, Simone Vivaldi, esterno di centrocampo con la gamba da 800 metrista oltre al geometra del centrocampo Davide Gemma. Insomma in questo team di giocatori giovani ed esperti, di classe, cervello e spensieratezza, la formazione di Travacò ha ottenuto il suo piccolo sogno che era quello della salvezza, ma siamo certi che non vorrà smettere di sognare perché i sogni prendono maggiore sapore e vanno inseguiti fino a che non si realizzano.

LIFESTYLE

 

Torna alla Homepage de La Gazzetta Digitale

FOOD

SEGUICI SU TWITTER

@ Riproduzione riservata


Commenta l'articolo

Commenta per primo

Notifica
wpDiscuz
Torna SU