Bollettino Coronavirus 21 marzo | In Italia sono 4825 i morti, 6072 i guariti

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Bollettino Coronavirus 21 marzo

Questa sera alle ore 18 la Protezione Civile ha fatto il punto della situazione sull’emergenza Covid-19, ecco il bollettino Coronavirus 21 marzo.

LEGGI QUI IL BOLLETTINO 22 MARZO 2020

ANCORA RECORD DI MORTI IN UN GIORNO

Da quanto è iniziata l’emergenza Coronavirus si registra un nuovo record di morti in un solo giorno: sono purtroppo 793 le persone decedute. Ieri l’aumento era stato di 627 morti. Il bilancio dei deceduti sale dunque a 4.825.

I DATI PRINCIPALI

  • Morti in Italia: 4825 (incremento di 793);
  • Guariti in totale 6072 (incremento di 943 unità);
  • Casi attualmente positivi: 42681 (aumento di 4821 unità), di cui:
    • 22116 in isolamento domiciliare
    • 17708 ricoverati
    • 2857 in terapia intensiva.
  • 53.578: numero complessivo dei contagiati (comprese le vittime e i guariti).


CASI ATTUALMENTE POSITIVI PER REGIONE
  • 17.370 in Lombardia
  • 5.661 in Emilia-Romagna
  • 4.214 in Veneto
  • 3.506 in Piemonte
  • 1.997 nelle Marche
  • 1.905 in Toscana
  • 1.159 in Liguria
  • 1086 nel Lazio
  • 793 in Campania
  • 666 in Friuli Venezia Giulia
  • 720 nella Provincia autonoma di Trento
  • 600 nella Provincia autonoma di Bolzano
  • 642 in Puglia
  • 458 in Sicilia
  • 494 in Abruzzo
  • 447 in Umbria
  • 304 in Valle d’Aosta
  • 321 in Sardegna
  • 225 in Calabria
  • 47 in Molise
  • 66 in Basilicata.
  • 42.681 TOTALE.
LE TABELLE NEL DETTAGLIO (PDF)
SI RISPETTINO LE MISURE DEL GOVERNO!

Lo ha detto Silvio Brusaferro, direttore dell’Iss (Istituto Superiore di Sanità) che ha aggiunto: “Non abbiamo ancora preso sufficientemente sul serio il pericolo. Ci sono ancora situazioni dove con la scusa di fare due passi si creano assembramenti. Le scappatoie danneggiano noi stessi e i nostri cari e le persone più fragili sono gli anziani. Servono meccanismi di rispetto sistematico delle misure, senza non saremo in grado di allentare la diffusione del virus“.

IERI QUASI 10 MILA DENUNCE

Le Forze di polizia hanno controllato ieri 223.633 persone e 9.888 (un record dall’avvio dei controlli dall’11 marzo) sono state denunciate. Sono stati controllati 91.129 esercizi commerciali controllati, denunciati 104 esercenti e sospesa l’attività di 19 esercizi commerciali.

In totale 1.650.644 sono le persone controllate dall’11 al 20 marzo:

  • 70.973 quelle denunciate per mancato rispetto degli ordini dell’autorità;
  • 1.600 per attestazioni false;
  • 834.661 gli esercizi commerciali controllati;
  • 1.977 i titolari denunciati.

Fonte delle informazioni sul Coronavirus: PROTEZIONE CIVILE.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul sociale, fisco, lavoro e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU