Vademecum utilizzo mascherine Pdf | La popolazione deve indossare la mascherina chirurgica

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


Vademecum utilizzo mascherine

Ciò che state per leggere, lo diciamo subito, non sono nostri consigli ma si tratta di utili informazioni contenute nell’opuscolo “Vademecum utilizzo mascherine” redatto dall’Associazione Asso.Forma (Agenzia Formativa Accreditata Regione Piemonte) rivolto alla gente comune e a chi lavora a stretto contatto con il pubblico e con i malati.

LE TIPOLOGIE DI MASCHERINE E L’USO CONSIGLIATO

Premessa alla popolazione: è MEGLIO RESTARE CASA. Tornando alle mascherine, vista la difficoltà a reperirle, in attesa che le forniture siano disponibili per tutti, Asso.Forma consiglia di utilizzarle e sceglierle secondo queste priorità:

  • FFP3 (con valvola di esalazione) OSPEDALI, reparti terapia intensiva, (perché sono a contatto con pazienti certamente contagiati).
  • FFP2 con valvola di esalazione: SOCCORRITORI (perché sono a contatto con persone e/o pazienti potenzialmente contagiati). 
  • FFP2 SENZA valvola:
    • FORZE DELL’ORDINE solo in caso di emergenza ed ausilio a soccorritori (perché devono essere protetti ma non rischiare di contagiarsi tra di loro);
    • MEDICI di famiglia e GUARDIE MEDICHE. In alternativa con valvola (ma ricordiamo che la valvola è di aiuto a chi è costretto ad utilizzarla a LUNGO TEMPO in presenza di PAZIENTE POTENZIALMENTE MALATO). I medici potranno abbinare la mascherina chirurgica sopra alla MASCHERINA FFP2 con valvola per limitare la diffusione della loro esalazione dalla valvola.
  • MASCHERINE CHIRURGICHE o FATTE IN CASA: devono usarle i seguenti soggetti:
    • POPOLAZIONE CIRCOLANTE
    • PERSONE CHE LAVORANO o SONO COSTRETTE A LAVORARE
    • FORZE dell’ORDINE
    • uffici aperti al pubblico
    • addetti alla vendita di alimentari
    • persone o lavoratori in circolazione.

SCARICA IL MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE COVID EDITABILE

ADDETTI ALL’OSPEDALE, INFERMIERI E/O I MEDICI

Quando non in reparto, si potrebbe consigliare di usare le chirurgiche (oppure se disponibili le FFP2 o FFP3 ma senza valvola o con aggiunta della MASCHERINA chirurgica davanti alla VALVOLA) per limitare al massimo la DIFFUSIONE del contagio.



CHI NON DEVE utilizzare le FFP2 ed FFP3 con valvola

E’ importante sapere che dalla VALVOLA della Mascherina fuoriescono le esalazioni (che equivale a DIFFONDERE il possibile contagio, è come non averle) quindi:

  • assolutamente sconsigliate per la popolazione, ci contamineremmo uno con l’altro;
  • sono sconsigliate anche per le Forze dell’Ordine che sono costrette ad un contatto ravvicinato tra colleghi, si contaminerebbero l’uno con l’altro;
  • sono sconsigliate anche per tutti i reparti di alimentari o banchi del fresco;
  • sconsigliate a Uffici aperti al pubblico, si contaminerebbero uno con l’altro tra colleghi.
CHI DEVE avere le FFP2 ed FFP3 CON valvola
  • Ospedali Reparti TERAPIA INTENSIVA ed INFETTIVOLOGIA;
  • I SOCCORRITORI 118, CROCE VERDE, CROCE ROSSA, o assimilati.

Queste categorie si presume che avranno contatti con persone o pazienti CERTAMENTE CONTAGIATI. Devono fare sforzi e/o devono tenerle per lungo tempo.

CHI DEVE avere le FFP2 ed FFP3 SENZA valvola

FORZE DELL’ORDINE da usare solo ed esclusivamente per interventi di emergenza o interventi in assistenza ai soccorritori, in abbinamento ad OCCHIALI E GUANTI MONOUSO.

IN SINTESI
  • La CITTADINANZA NON deve usare le MASCHERINE CON VALVOLA perché possono diffondere il contagio.
  • Gli ADDETTI alla vendita NON devono usare le MASCHERINE CON VALVOLA perché possono diffondere il contagio.

QUESTE PERSONE devono usare mascherine SENZA VALVOLA o CHIRURGICHE o fatte in casa con tessuti pesanti che assorbano l’esalazione ed umidità trattenendola e non rilasciandola.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 490
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul sociale, fisco, lavoro e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU