Novità al PRONTO SOCCORSO | Non più colori ma dei numeri di priorità, i dettagli

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Articolo aggiornato lunedì, 4 Giugno 2018 18:13

Codici priorità pronto soccorso

Le nuove linee guida sul triage intraospedaliero introducono la novità dei codici priorità pronto soccorso che sostituiranno i colori attualmente in vigore.

La novità

Spariranno i codici bianco, verde, giallo e rosso assegnati durante il Triage con l’intento di migliorare un servizio di vitale importanza per i cittadini. Si vuole sostanzialmente ridurre le spasmodiche ed estenuanti attese dei pazienti e ridurre il margine di errore dei medici del pronto soccorso.

La conferenza Stato-Regioni ha fissato le nuove linee guida sul triage intraospedaliero che saranno operative a partire dal 2019. I colori saranno sostituiti dai codici nella speranza (dei cittadini) che a cambiare sia soprattutto il servizio. Sarà la regione Lazio la prima a partire dopo una fase di sperimentazione. Secondo una stima calcolata in fase di realizzazione del nuovo sistema di priorità, il 95% dei pazienti sarà assistito in un’ora.

I codici/colore attualmente in vigore

  • Bianco: nessuna urgenza. Il paziente non necessita dell’intervento sanitario del pronto soccorso perchè presenta patologie e sintomi di lieve entità. In questo caso la persona può rivolgersi al proprio medico oppure gli toccherà attendere ore al pronto soccorso;
  • Verde: urgenza minore per il paziente che presenta lesioni (traumi minori, fratture) oppure sintomi che non interessano le funzioni vitali ma che necessitano dell’intervento ospedaliero;
  • Giallo: urgenza che richiede un controllo medico al paziente che lamenta dolori intensi causati dalla compromissione delle funzioni dell’apparato circolatorio oppure respiratorio;
  • Rosso: emergenza. In questo caso il pericolo di vita è concoreto perché almeno una delle funzioni vitali del paziente è compromessa. Si tratta di situazioni come l’arresto cardiaco, lo stato di shock, la perdita di coscienza, le emorragie, la respirazione interrotta e i traumi molto gravi.


COSTI delle prestazioni di pronto soccorso

Le prestazioni erogate in Pronto soccorso ospedaliero classificate con codice “bianco” non seguite da ricovero sono a pagamento (importo variabile da regione a regione). Sono esclusi dal pagamento i minori di 14 anni e gli assistiti che godono di esenzione. Il pagamento del ticket non è previsto per le prestazioni erogate ai pazienti cui è stato attribuito uno dei seguenti codici:

  • rosso
  • giallo
  • verde.
Codici priorità pronto soccorso: numeri da 1 a 5

Saranno 5 i numeri assegnati ai pazienti: i codici 1-2-3 saranno a medio-alta intensità di cure, 4-5 a moderata-bassa intensità.

  • 1: EMERGENZA;
  • 2: urgenza;
  • 3: urgenza differibile;
  • 4: urgenza minore;
  • 5: NON urgenza.
TI POTREBBERO INTERESSARE
Print Friendly, PDF & Email


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI