Discorso Conte 26 aprile 2020 | Fase 2, la conferenza stampa del Premier

Articolo aggiornato lunedì, 27 Aprile 2020 8:42

Tempo di lettura stimato: 4 minuto/i


Discorso Conte 26 aprile 2020

Nel discorso Conte 26 aprile 2020 il tema principe della conferenza stampa è stata la tanto attesa (e discussa) FASE 2.

SI AVVICINA LA FASE 2

Giuseppe Conte, nella diretta di stasera a partire dalle ore 20,20 sui suoi canali social ma anche in tv, ha parlato della tanto attesa FASE 2. Sarà il preludio al nuovo DPCM che entrerà in vigore dal 4 maggio.

Il Premier, per predisporla al meglio, sta incontrando i capi delegazione delle forze di maggioranza, oltre a Regioni ed enti locali. Una cosa deve essere chiara fin da ora, non si tratta di una riapertura totale di tutto né si potrà tornare alla vita così com’era prima della pandemia. Viceversa, il rischio di tornare a stare in casa per un nuovo aumento dei contagi sarà serio e concreto.

L’ENNESIMO MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE

Qualcuno ci stava già scherzando sopra, ma l’ipotesi di un nuovo modulo di autocertificazione diventerà realtà. Si renderà infatti necessario perché sarà aggiunta, a quelle già presenti nel modulo, la motivazione che sarà del tipo “Sto andando a fare visita ai miei familiari“.



GLI SPOSTAMENTI

Sarà ancora vietato spostarsi da regione a regione mentre saranno consentiti gli spostamenti nella regione in cui si vive (per motivi di lavoro, di salute, necessità o visita ai parenti). Gli spostamenti fuori Regione saranno consentiti per motivi di lavoro, di salute, di urgenza e per il rientro presso propria abitazione.

Sarà consentito andare a trovare i parenti solo con mascherine e mantenendo le distanze di sicurezza di almeno un metro. Non sarà consentito partecipare a feste e similari.

JOGGING Sì … MA NON IN GRUPPO

Tra le novità, a partire dal 4 maggio, c’è quella di consentire l’attività di jogging (anche lontana da casa) ma in solitaria. Per consentire una graduale ripresa delle attività sportive, a partire dal 4 maggio saranno consentite le sessioni di allenamento a porte chiuse degli atleti di sport individuali.

Torneranno le cerimonie funebri ma non le messe (eccetto quelle per i funerali fino a un massimo di 15 persone). Sarà fissato il prezzo delle mascherine chirurgiche a 0,50 cent. Sarà vietato alle aziende, per altri due mesi, di licenziare i propri dipendenti.

ALTRI PERMESSI E DIVIETI

Obbligatorio l’utilizzo delle mascherine sui mezzi pubblici. Sarà consentito l’accesso ai parchi pubblici rispettando la distanza e regolando gli ingressi alle aree gioco per bambini, fermo restando la possibilità da parte dei Sindaci di precludere l’ingresso qualora non sia possibile far rispettare le norme di sicurezza.

Riguardo ai musei e alle attività commerciali, potrebbero riprendere dopo la prima metà di maggio, eccetto quelle più delicate di parrucchieri ed estetisti per i quali si parla di giugno. Per ristoranti, bar e pizzerie sarà consentito fare attività di ASPORTO (ritiro del pasto da consumare a casa o in ufficio). Riaprono il 4 maggio anche il commercio all’ingrosso, il settore manifatturiero ed edilizio, intermediazione immobiliare.

LA CONFERENZA STAMPA
IL BOLLETTINO DEI CONTAGI (aggiornato alle ore 18 del 26 aprile)
  • Deceduti: 26.644 (+ 260 decessi in più rispetto al 25 aprile quando i morti erano stati 415);
  • 64.298 totale dei guariti (1.808 in più rispetto a ieri);
  • 106.103 casi attualmente positivi (+ 256 rispetto a ieri):
    • 82.722 (+ 510) in isolamento domiciliare;
    • 21.372 (-161) ricoverati con sintomi;
    • 2.009 (-93) in terapia intensiva;
  • 1.757.659 il totale dei tamponi eseguiti;
  • 1.210.639 casi testati;
  • 197.675 casi totali dall’inizio dell’emergenza (+ 2.324).
TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 23
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul sociale, fisco, lavoro e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU