Approvato il DL terremoto, un vademecum della ricostruzione | Via libera ai MODULI ABITATIVI

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


DL terremoto vademecum RICOSTRUZIONE

53 articoli che fanno parte del decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri. Nel DL terremoto vademecum RICOSTRUZIONE che comprende varie misure.

Le misure a favore delle popolazioni terremotate

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge che, in 53 articoli, fissa i capisaldi di tutti gli interventi necessari alla ricostruzione, al sostegno e alla ripresa economica delle zone colpite dal terremoto in Centro Italia del 24 agosto.

Molteplici le misure di sostegno previste:

  • risarcimento integrale per le case e gli edifici colpiti;
  • prestito d’onore per il riavvio delle attività produttive;
  • cassa integrazione in deroga per i lavoratori di imprese coinvolte nel sisma;
  • rinvio di imposte e tasse per quanti (singoli e imprese) documenteranno che l’impossibilità del pagamento è strettamente connessa al terremoto.

Scarica la slide “Interventi in favore delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto 2016

I moduli abitativi

Saranno installati sui luoghi del sisma e sostituiranno le tende. L’operazione fa parte della misure previste nel decreto del Governo sul terremoto. La Protezione civile, le Regioni e i Comuni delle zone colpite provvederanno a portare avanti le operazioni, comprese quelle della messa in sicurezza dei centri. Avranno la possibilità di assumere fino a 350 persone in un anno per le finalità di messa in sicurezza.

Legalità e trasparenza

Per assicurare il massimo della regolarità in tutte le fasi, il provvedimento, oltre alla supervisione dell’Anac (Autorità nazionale anticorruzione), prevede una centrale unica di committenza, un albo delle imprese e uno dei professionisti, oltre a garantire dati costantemente aggiornati.

Infine, la governance, la cui cifra è il raccordo tra Governo centrale e territori interessati dal sisma: il Commissario straordinario viene infatti affiancato dai Presidenti delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria come Vice Commissari e da quattro Uffici speciali per la ricostruzione (uno per ogni Regione).

LEGGI altri articoli sul TERREMOTO



@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Scrivo articoli sul fisco, sociale, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU